Home Page Business

Come trovare nuovi clienti offline

Scopri tutte le migliori soluzioni per far crescere il tuo business e trovare nuovi clienti offline e portarli online

Alt text

Cercare nuovi clienti è un mantra quotidiano per tutti i professionisti e gli imprenditori che vogliono farsi strada sul mercato e incrementare i propri fatturati. Oggigiorno senza dubbio avere una buona presenza online è un asset strategico per rendersi visibili e farsi notare dai potenziali clienti: molti ormai i suoi strumenti e molte le opportunità di fare lead generation in rete.

Non bisogna però dimenticarsi che, accanto alle potenzialità dell’online, esiste un altro universo dove cercare con efficacia nuovi contatti: quello offline, fonte di ottime opportunità anche in un’era senza dubbio dominata dal digitale. Chiunque si chieda come trovare nuovi clienti farebbe bene a non abbandonare del tutto le tattiche più tradizionali di ricerca, sempre utili per intercettare un’ampia fascia di pubblico, tra cui anche coloro che non sarebbero raggiungibili in rete. Ecco qualche tecnica da mettere subito in pratica!

Promuovi offline la tua presenza online

Sono molti oggi i professionisti che si sono dedicati con impegno e pazienza a costruire le più efficaci vetrine online per la loro attività: un sito web funzionale, profili curati sui canali social, una presenza capillare sulle principali piattaforme di freelancing. In questi casi sembra quasi strana l’idea di considerare la promozione offline come metodo di advertising, ma eliminare del tutto uno dei due canali potrebbe essere controproducente.

Il mondo offline offre, e offrirà sempre, ottime opportunità di farsi conoscere e rendere più visibile il proprio brand, a prescindere da quale sia la tipologia di settore in cui si opera. Un’ottima strategia è quella di usare un canale per spingere l’altro: ad esempio, è possibile promuovere offline il proprio sito web o i propri profili social, attraverso biglietti da visita, flyers, grafiche sui veicoli privati o sui mezzi di lavoro, pannelli pubblicitari o volantini presso locali o negozi. Si possono usare quindi i mezzi pubblicitari più classici, per promuovere la propria presenza in rete.

L’immenso potere del passaparola

Tra le principali strategie per trovare nuovi clienti il passaparola è da sempre la più tradizionale e la più efficace: chiunque si fida del consiglio di un amico o di un parente, quando deve scegliere un professionista a cui affidarsi. Si tratta di un metodo pubblicitario che, com’è ovvio, non può esattamente essere pianificato a tavolino ma se ne possono accendere le scintille e si può rendere più probabile che il “word of mouth” inizi a prendere piede.

Come? Innanzitutto lavorando bene, dedicandosi con attenzione a ogni singolo cliente, soddisfacendo le aspettative, lasciando sempre un’ottima impressione ai clienti. È essenziale dimostrarsi disponibili, risolvere eventuali problemi, essere puntuali nelle consegne e offrire qualche gradito extra: spesso si tratta di qualcosa che richiede poco sforzo da parte del professionista, ma delizia il cliente a tal punto da trasformarlo in convinto ambassador.

Fondamentale anche non abbandonare mai i clienti, nemmeno nella fase post-vendita che è, anzi, una delle più delicate: è indispensabile chiedere feedback e assicurarsi di avere un servizio di customer care attento e sempre a disposizione, gestito in autonomia oppure affidato a collaboratori di fiducia. Far sì che ogni cliente sia un cliente soddisfatto è insomma la strategia migliore per alimentare il passaparola e trovare nuovi contatti, in un circolo virtuoso potenzialmente esponenziale.

Gestisci i tuoi clienti
con facilità e in autonomia!
Scopri come

È possibile fare referral marketing offline?

Una buona base di clientela può anche essere un’ottima occasione per usare la tattica del referral. Di cosa si tratta? Della strategia di marketing che prevede di convincere un cliente a consigliare ad altri i prodotti o i servizi di un brand, sia perché spinto dalla qualità riscontrata e dalla buona esperienza con l’azienda, sia per gli incentivi proposti dall’azienda stessa.

Tali incentivi possono essere ad esempio particolari sconti per chi presenta un amico, ma anche ad esempio un prodotto omaggio, un trattamento esclusivo, un piccolo regalo o un premio di vario genere. A fronte di un esborso minimo nei confronti di un cliente già fidelizzato, il professionista o l’impresa possono così conquistare nuovi clienti e ampliare il loro mercato.

Sponsorizzazioni locali

Una delle tattiche di comunicazione tra le più diffuse, specialmente per le attività legate a uno specifico territorio di appartenenza, è la sponsorizzazione degli eventi come sagre, manifestazioni sportive, kermesse di vario genere. È possibile in questi casi comparire con il proprio logo su volantini, striscioni, magliette delle squadre (se si tratta di eventi sportivi), ma anche su gadget e merchandising legati all’evento.

Essere presenti all’interno di luoghi di ritrovo dove c’è un grande afflusso di persone, espone naturalmente il marchio a decine se non centinaia di occhi, che saranno spontaneamente portati a contattare proprio quel brand “che hanno già visto” quando avranno bisogno di un professionista nel settore. Inoltre spesso le manifestazioni territoriali sono anche coperte dai media come radio o TV locali, che potrebbero diventare validi partners nella promozione e fare da cassa di risonanza per l’azienda che desidera promuoversi.

Eventi, fiere e congressi

Esiste anche un’altra eccellente possibilità di promozione offline: la partecipazione a fiere, workshop o congressi settoriali. In questo caso sono molteplici le modalità di partecipazione a tali occasioni: la prima è la partecipazione come semplice ospite, che permette di gironzolare tra gli stand degli espositori alla ricerca di ottime opportunità per presentarsi alle aziende e instaurare fruttuose partnership o collaborazioni.

È una tattica particolarmente utilizzata da chi cerca di capire come trovare clienti come grafico freelance, come programmatore, come copywriter o SMM, ma anche come commercialista, avvocato, consulente: si tratta infatti di figure trasversali a ogni comparto, che sono potenzialmente utili a ogni tipologia di impresa e che trovano nel contesto delle grandi fiere ottimi bacini d’utenza.

È possibile inoltre partecipare alle manifestazioni come espositore, allestendo un proprio stand e accogliendo i potenziali clienti o collaboratori. In questo caso è ovviamente necessario selezionare con cura la tipologia di fiera a cui partecipare a seconda del settore di cui ci si occupa, ma anche dei costi e delle reali opportunità che l’evento offre.

Infine, è un’idea interessante anche partecipare a eventi e congressi come relatori. Se si hanno le competenze adeguate per tenere uno speech in pubblico, questo tipo di attività offre un’esposizione eccellente oltre che una buona possibilità di rendersi autorevoli e credibili agli occhi del pubblico.

Con un accurato mix di queste strategie, la conquista di nuovi lead è praticamente assicurata.

Caricamento contenuti...