Home Page Business

Trovare lavoro su Linkedin: i migliori consigli

Questa guida raccoglie i migliori consigli per trovare lavoro su Linkedin, social network nato con l’obiettivo di mettere in contatto chi cerca figure professionali e chi ha bisogno di una nuova occupazione

Alt text

Trovare lavoro su Linkedin è possibile ma, per riuscirci, è importante saper usare questa piattaforma in modo ottimale. Troppo spesso, infatti, le persone non sanno come proporsi su Linkedin e utilizzano questo social network professionale, nato per mettere in contatto chi cerca figure professionali e chi ha bisogno di lavoro, ma utile anche per la ricerca di clienti per la propria attività freelance, come un semplice contenitore dove archiviare il proprio curriculum vitae.

Questa guida spiega perché conviene iscriversi su Linkedin se si desidera trovare lavoro, raccogliendo i migliori consigli per riuscire in questo intento.

I migliori consigli per trovare lavoro su Linkedin

Abbiamo già accennato alla possibilità di caricare il proprio curriculum vitae su Linkedin. Il primo consiglio per trovare lavoro su questa piattaforma riguarda, non a caso, proprio quest’operazione.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Cura e aggiorna curriculum e profilo

È una buona pratica aggiornare il curriculum prontamente con le principali novità del proprio percorso professionale. Allo stesso modo, è consigliabile cambiare periodicamente la foto profilo, prestando attenzione a scegliere immagini professionali e di qualità.

Il visual che fa da copertina del profilo deve essere graficamente d’impatto e deve dare subito un’idea dell’identità professionale. A far ulteriore chiarezza devono contribuire, poi, le sezioni dedicate a nome, occupazione, azienda e località: le informazioni qui contenute devono essere, infatti, precise e immediate.

La descrizione, seppur sintetica, deve essere ben strutturata (è possibile suddividerla in paragrafi per agevolare la lettura) e completa.

Sfrutta le parole chiave nel profilo

Linkedin è un social network, ma agisce anche come una sorta di motore di ricerca per profili lavorativi. Chi è alla ricerca di una determinata figura professionale, inserirà quella professione nel campo “search” attraverso specifiche query. Per questo motivo è importante utilizzare le parole chiave all’interno del proprio profilo, procedendo però con naturalezza e prestando cura di evitare di cadere in pratiche di keyword stuffing. Un ulteriore consiglio utile è quello di non utilizzare parole troppo generiche e inflazionate, come per esempio esperto, creativo etc.

Pubblicizza il tuo profilo

Una pratica molto utile per trovare lavoro con Linkedin è quella di promuovere il profilo ovunque sia possibile anche attraverso l’utilizzo di specifici hashtag, sia in situazioni online (ad esempio all’interno del blog o sito oppure nello spazio riservato alla firma nella e-mail) che offline (come per esempio sui bigliettini da visita o in occasione di una presentazione).

Lavora sulla tua rete di contatti

Su Linkedin è importante non limitarsi alla propria cerchia di amici per quanto riguarda la rete dei propri contatti al fine di ottimizzare il proprio profilo. Un consiglio generale per chi desidera sfruttare al meglio questa piattaforma per trovare nuove opportunità di lavoro è quello di includere nella rete, oltre alle persone che si conoscono personalmente, anche quelle considerate esperte nella propria materia di riferimento e gli utenti con molti collegamenti (senza esagerare).

È importante cercare di personalizzare le richieste di connessione, con un proprio messaggio al posto di quello standard che recita “Vorrei aggiungerti alla mia rete professionale su LinkedIn”.

Chiedi raccomandazioni a chi ha lavorato con te

Oltre alla scrittura di post efficaci per il proprio profilo professionale, una delle feature caratteristiche di Linkedin sono le raccomandazioni, strumento di riprova sociale essenziale per un lavoratore che intende dimostrare le sue qualità. Su questo social network, infatti, chi ha lavorato in passato con una persona può offrire una testimonianza pubblica delle sue capacità professionali.

La quantità di raccomandazioni deve andare di pari passo con la qualità, che in questo caso si misura sulla base dell’autorevolezza di chi scrive la raccomandazione e di quanto quest’ultima è dettagliata.

Linkedin offre la possibilità di richiedere le raccomandazioni alle persone, ma è necessario utilizzare con oculatezza questa chance: l’importante è che siano autentiche e concrete.

Utilizza Linkedin Pulse

LinkedIn Pulse è un’altra feature caratteristica di Linkedin: simile a un blog, consente di pubblicare contenuti originali o condividere contenuti pubblicati altrove sul web. Il vantaggio che offre questo particolare strumento è quello di poter riunire i post attorno al proprio curriculum vitae, rendendoli così parte integrante del proprio profilo professionale. In questo modo, questa risorsa si rivela particolarmente preziosa per chi desidera fare attività di personal branding (o corporate branding), magari associandolo alla pubblicazione di Linkedin Stories.

Il consiglio per accreditarsi come esperto e, quindi, avere più opportunità di trovare lavoro su Linkedin attraverso Pulse, è quello di pubblicare contenuti riguardanti il proprio settore professionale, che siano in grado di rispondere ai dubbi dei lettori e di fornire loro informazioni chiare e complete.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...