Sito vetrina: cos'è, a che serve e quando sceglierlo

Il sito web vetrina è un biglietto da visita digitale, utile all'azienda per presentarsi online in maniera accattivante e funzionale per il pubblico. Ecco, di seguito, quali sono le sue caratteristiche chiave.

Pubblicato il 10 ottobre 2023
Alt text

Per un’azienda o un libero professionista essere presenti online è obbligatorio: ormai le persone cercano informazioni su servizi e prodotti principalmente sul web, che è diventato il campo da gioco cruciale dove trovare e fidelizzare clienti o presentarsi al meglio. Esistono tante attività online che permettono a un brand di contraddistinguersi in rete. Tra queste spicca la creazione del sito web aziendale, che può avere diverse caratteristiche a seconda dell’obiettivo da raggiungere.

La realizzazione di un sito web vetrina, nasce dal desiderio di presentare un’azienda, un professionista o un progetto su internet. Spesso, il sito vetrina, viene usato per esordire online e per segnalare ai potenziali clienti la propria esistenza, proprio come fosse un biglietto da visita.

Nei prossimi paragrafi faremo chiarezza sull’argomento appena aperto, spiegando non solo cos’è il sito vetrina ma anche quali sono le sue caratteristiche chiave, i costi ad esso collegati e cosa è bene inserire e non inserire al suo interno.

Cos’è il sito web vetrina?

Il sito web vetrina è una pagina web che nasce per presentare un’azienda e le sue caratteristiche in rete. L’obiettivo è incrementare (se non addirittura creare) la brand awareness, cioè permettere al pubblico di riferimento di iniziare a conoscere e prendere consapevolezza del brand.

Per esempio, nel sito vetrina verranno inseriti i colori del marchio, il logo e altri elementi che lo contraddistinguono e che lo rendono riconoscibile sul mercato di riferimento. Il sito web vetrina è un sito di presentazione costituito da poche pagine, senza particolari modulo o personalizzazioni. Per tali motivi si realizza in tempi abbastanza brevi e ha un costo contenuto rispetto ad altre piattaforme.

Decidere di creare un sito vetrina per la propria azienda può essere un buon investimento per chi vuole iniziare a esplorare la rete a piccoli passi, senza investire fin da subito in una piattaforma molto implementata e personalizzata. La funzione è simile a quella di una brochure: un prodotto graficamente bello e accattivante, con tutti gli elementi al posto giusto per attrarre il visitatore e farlo permanere all’interno, alla scoperta dell’azienda.

Alla luce di ciò, è chiaro che non bisogna sottovalutare gli elementi del sito, come la grafica o i contenuti, che devono essere di alta qualità, in modo da dare fin da subito l’immagine di un’azienda professionale e affidabile. Nel caso in cui si desidera realizzare una presentazione video, ad esempio, potrebbe essere necessario ingaggiare un professionista specializzato in contenuti in movimento, come illustratori 3D o videomaker.

Nella realtà dei fatti, però, non è sempre così e i contenuti di un sito vetrina rischiano di passare inosservati o di far credere al pubblico di avere a che fare con una realtà scadente, poiché curati in modo frettoloso e senza uno studio alla base. Un errore di questo tipo può costare caro a un brand che spreca così un’occasione per incuriosire e stupire il suo target.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!

Scopri come

Cosa inserire in un sito vetrina?

La struttura di un sito vetrina è molto semplice, ma deve essere ben curata in modo da offrire fin da subito una buona impressione dell’azienda. Contiene un numero ridotto di pagine e mostra le informazioni più importanti di un progetto aziendale. Il cliente, senza troppi clic e giri di parole, deve avere ben chiaro di cosa si occupa l’azienda, dove si trova, quali sono i punti forti, come può risolvere i problemi e così via. Una sfida non facile!

Chi desidera creare sito web vetrina deve puntare su un minimo di 4 pagine:

  • La Home Page che offre una visione d’insieme dell’azienda e delle diverse parti del sito web;
  • Pagina che presenta e descrive prodotti e/o servizi offerti ai clienti;
  • La pagina “Chi Siamo” dove si inserisce la descrizione del professionista, del team, del marchio con mission e vision aziendale;
  • La pagina “Contatti”, con i relativi riferimenti aziendali (email, telefono, indirizzo, etc).

Queste sono le pagine fondamentali, anche se ognuno può aggiungerne altre. Naturalmente, il sito deve essere costruito secondo le regole della SEO, ovvero deve poter essere intercettato dal pubblico che effettua specifiche ricerche online su Google e altri motori. Per fare ciò, occorre fare uno studio delle parole chiave da ottimizzare e affidarsi a un SEO Specialist. Inoltre, deve essere facilmente navigabile, non solo da computer, ma anche e soprattutto da mobile. Infine, per capire l’andamento del sito è fondamentale collegarlo a Google Analytics, che permette di controllare diversi dati come il traffico in entrata, le pagine più visitate, la frequenza di rimbalzo, etc.

Cosa evitare in un sito vetrina?

Una volta visto cosa inserire in un sito vetrina, è bene capire cosa non mettere al suo interno. Ecco alcune cose da evitare:

  • Contenuti irrilevanti: assicurati di non inserire elementi inutili, che non portano valore al sito. Evita, ad esempio, di aggiungere dettagli personali che non sono rilevanti per il tuo pubblico;
  • Contenuti o interazioni complicate: un sito vetrina dovrebbe essere semplice da navigare e intuitivo da usare. Evita design troppo elaborati o una sovrabbondanza di opzioni che possono confondere i visitatori;
  • Contenuti obsoleti: mantieni il tuo sito aggiornato, togli le promozioni scadute oppure avvisi di eventi passati, che possono danneggiare la credibilità dell’intero sito;
  • Troppi annunci pubblicitari: l’eccesso di annunci pubblicitari può distrarre i visitatori e rendere il sito meno professionale;
  • Musica o video automatici: evita di incorporare audio o video che si avviano automaticamente quando si carica la pagina, questo può essere fastidioso per i visitatori e influire negativamente sull’esperienza utente;
  • Linguaggio complesso: scrivi in modo chiaro e semplice, rispettando il tuo TOV (tono di voce). Evita l’uso di linguaggio tecnico o acronimi che potrebbero non essere compresi dai visitatori;
  • Troppo testo senza spaziatura: paragrafi lunghi e densi possono scoraggiare la lettura;
  • Informazioni di contatto incomplete o nascoste: evita di nascondere o rendere difficili da trovare dettagli come l’indirizzo, il numero di telefono o l’indirizzo email;
  • Troppe CTA (chiamate all’azione): anche se è importante incoraggiare le azioni dei visitatori, evita di sovraccaricare il sito con troppe CTA e concentrati su poche azioni chiave per evitare confusione.

In sintesi, un sito vetrina dovrebbe essere semplice, chiaro e fornire valore ai visitatori senza distrazioni o elementi superflui. Mantenendo l’attenzione sulla facilità d’uso e sulla pertinenza dei contenuti, puoi creare un sito web efficace che soddisfi gli obiettivi della tua presenza online.

Quanto costa un sito vetrina?

La domanda che molti imprenditori si pongono quando cominciano a stabilire un budget da destinare alla pubblicità online è: “Quanto costa fare un sito vetrina?”.

Rispondere a questa domanda è veramente difficile, in quanto il costo di un sito vetrina è influenzato da tantissimi fattori, come ad esempio:

  • Complessità del design: poiché spesso le versioni grafiche di base sono poco attraenti;
  • Funzionalità aggiuntive rispetto a quelle base: che rendono il sito ancora più performante e integrato;
  • Ottimizzazione per dispositivi mobili: da effettuare tramite un programmatore esperto;
  • Contenuti e grafica: che per essere di alto livello, necessitano dell’intervento di professionisti come copywriter, content creator, videomaker, fotografi, grafici pubblicitari, etc;
  • Gestione del progetto: solitamente affidata ad un professionista, a meno che non si opti per un sito web “fai da te”;
  • Costi di hosting e dominio: che variano a seconda delle scelte prese da chi gestisce il progetto;
  • Servizi di manutenzione: che non finiscono mai, specialmente se il sito necessita di modifiche e aggiornamenti;
  • Posizionamento SEO: che deve essere costante nel tempo, così da fronteggiare la concorrenza.

In generale, il costo di base di un sito web vetrina relativamente semplice potrebbe variare da qualche centinaia a qualche migliaio di euro o più, a seconda dei fattori sopra menzionati e delle esigenze specifiche del tuo progetto. È importante definire chiaramente obiettivi ed esigenze con un professionista del web design o con un’agenzia, così da ottenere una stima precisa dei costi.

Se necessiti di ricevere supporto nella realizzazione del tuo sito web o se desideri analizzare, con l’aiuto di esperti, dei validi esempi di sito vetrina così da riprodurne uno personale, puoi affidarti ad Italiaonline: il nostro team di consulenti è pronto a offrirti supporto per il tuo business.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto