Campagne Google Ads: cosa sono, tipologie e come funzionano

Creare una campagna Google Ads permette di potenziare la presenza online di PMI e liberi professionisti, sfruttando un sistema di pubblicità online basato su annunci mirati a target specifici. Scopriamo insieme, con questa guida, come funzionano queste campagne e quante tipologie esistono.

Pubblicato il 09 febbraio 2024
Alt text

Capire cosa sono le campagne Google Ads permette di scoprire un nuovo modo per potenziare la propria presenza su internet, raggiungendo in maniera mirata il proprio pubblico target, evitando inutili dispendi di soldi. Google Ads, infatti, è unica per la sua capacità di mostrare annunci mirati agli utenti in base alle loro ricerche.

Sfruttando i punti di forza dei vari tipi di campagne Google Ads si ha la possibilità di massimizzare il ritorno sull’investimento, ottimizzare la visibilità, generare lead qualificati e aumentare le conversioni. Inoltre, la flessibilità e la precisione offerte da Google Ads consentono agli inserzionisti di ottenere risultati concreti e misurabili nella promozione online.

Se desideri scoprire come creare una campagna Google Ads, continua a leggere nei prossimi paragrafi. Andremo ad esplorare approfonditamente le tattiche e i passaggi chiave necessari per raggiungere il successo nella propria presenza in rete.

Cos’è una campagna Google Ads?

Una campagna Google Ads è una strategia pubblicitaria online che utilizza il sistema di annunci a pagamento del motore di ricerca per promuovere prodotti, servizi o contenuti. In questa strategia, gli inserzionisti creano annunci visibili nei risultati di ricerca di Google, su siti affiliati, su YouTube o in app.

La struttura della campagna è formata da gruppi di annunci collegati a specifiche parole chiave. Gli inserzionisti devono preoccuparsi di definire budget giornalieri o mensili e partecipare ad aste in tempo reale per posizionare gli annunci.

La visibilità di un annuncio su Google Ads è legata a diversi fattori critici: la pertinenza dell’annuncio rispetto alle parole chiave selezionate, l’offerta competitiva durante le aste online e la qualità della pagina di destinazione.

Il pagamento avviene “per clic”, ovvero in base ai clic fatti dai visualizzatori. Questo aspetto aggiunge un elemento di “efficienza finanziaria” alle campagne, in quanto gli inserzionisti sono addebitati solo quando gli utenti interagiscono attivamente con l’annuncio. Sarà scontato, quindi, che il ritorno sull’investimento sarà più preciso e misurabile.

Questo approccio porta sempre più imprenditori a voler capire come impostare una campagna Google Ads performante.

Come fare una campagna su Google Ads: trucchi e consigli

Pianificazione precisa e strategia mirate, ecco cosa serve per la creazione di una campagna su Google Ads di valore. Ecco alcuni trucchi che possono aiutare nell’impostazione della campagna:

  • Obiettivi chiari: è fondamentale stabilire chiaramente gli obiettivi della campagna. Che si tratti di generare lead, aumentare le vendite o migliorare la consapevolezza del marchio;
  • Keyword mirate: utilizza strumenti come Google Keyword Planner per identificare le parole chiave rilevanti al tuo settore. Seleziona termini pertinenti e usa concordanze corrette per raggiungere il pubblico giusto;
  • Cura della struttura: utilizza gruppi di annunci per raggruppare annunci correlati. Questa strutturazione migliora la pertinenza degli annunci rispetto alle query degli utenti;
  • Creazione di annunci coinvolgenti: scrittura persuasiva, call-to-action chiare e vantaggi unici permettono di attirare il visualizzatore. Utilizza estensioni di annunci per fornire informazioni aggiuntive, come numeri di telefono o link diretti alle pagine di prodotto;
  • Ottimizzazione pagina di destinazione: la pagina di destinazione deve essere ben progettata, facile da navigare e offrire un’esperienza utente positiva. La coerenza tra annunci e pagine di destinazione migliora il Quality Score;
  • Utilizzo di estensioni: sfrutta le estensioni di sito, di chiamata, di messaggio o di app per arricchire le informazioni visualizzate;
  • Impostazione del budget: imposta un budget giornaliero o mensile realistico in base agli obiettivi e alle risorse disponibili. Monitora attentamente le spese e apporta eventuali modifiche in base alle performance;
  • Monitoraggio dell’andamento: utilizza gli strumenti di monitoraggio per analizzare il Click-Through Rate (CTR), il Quality Score e le conversioni. Identifica le aree di miglioramento e apporta aggiustamenti di conseguenza;
  • Test A/B costante: conduci test A/B regolari su annunci, parole chiave e landing page. Questi test consentono di identificare cosa funziona meglio e di ottimizzare continuamente la campagna;
  • Targeting preciso: tramite opzioni come posizione geografica, interessi e comportamenti è possibile raggiungere il pubblico giusto;
  • Rapporti e analisi: analizza i rapporti forniti da Google Ads e monitora le tendenze nel tempo e apporta modifiche strategiche quando necessario.

Ecco, quinto, che seguendo i consigli in elenco è possibile creare campagne su Google Ads. Ovviamente, l’occhio attento di un esperto specializzato in annunci Google, è essenziale per godere di annunci pertinenti e in grado di fornire un ritorno sull’investimento significativo.

Tutte le tipologie di campagne Google Ads

È possibile sfruttare numerose tipologie di annunci Google Ads, ciascuna progettata per soddisfare obiettivi specifici di marketing. Questa diversificazione consente agli inserzionisti di personalizzare le proprie strategie in base al pubblico di destinazione e agli obiettivi aziendali.

Vediamo subito quali sono le principali tipologie di campagne su Google Ads:

  • Campagne di ricerca: appaiono sopra o accanto ai risultati di ricerca quando gli utenti cercano specifiche parole chiave. Queste campagne sono efficaci per catturare utenti attivamente interessati a un prodotto o servizio;
  • Campagne display: mostrano annunci grafici che possono includere testo, immagini, video e interazioni interattive. Vengono sfruttate per la promozione del marchio, la consapevolezza e la cattura dell’attenzione di utenti in diverse fasi del percorso di acquisto;
  • Campagne shopping: sono ottimizzate per i dettaglianti online. Gli annunci mostrano prodotti specifici, facilitando la visualizzazione e il confronto dei prodotti per gli acquirenti;
  • Campagne video: promuovono annunci su YouTube e sulla rete di partner video di Google. Questi possono essere annunci TrueView, che consentono agli utenti di scegliere se guardare o saltare, o annunci in-stream, che compaiono prima, durante o dopo i video;
  • Campagne app: progettate per promuovere il download e l’interazione con le applicazioni mobili. Gli annunci possono essere visualizzati su Google Play, YouTube, nella rete di display e su altre piattaforme di partner;
  • Campagne smart: utilizzano l’apprendimento automatico di Google per ottimizzare la visibilità degli annunci in diverse reti. Il sistema, quindi, si adatta automaticamente per massimizzare le conversioni;
  • Campagne locali: ideali per attività locali che vogliono raggiungere utenti nelle vicinanze. Gli annunci vengono visualizzati nelle ricerche locali e sulla mappa;
  • Campagne remarketing: mirano a utenti che hanno precedentemente interagito con il sito web o gli annunci;
  • Campagne di lead generation: progettate per acquisire informazioni di contatto da utenti interessati a prodotti o servizi. I dati possono essere archiviati e custoditi in sicurezza grazie ai sistemi CRM;
  • Campagne di inserzioni dinamiche: consentono agli inserzionisti di mostrare annunci personalizzati basati sul comportamento degli utenti sul sito web. Questo approccio aumenta la pertinenza degli annunci, migliorando le possibilità di conversione;
  • Campagne universal app: incentrate sulle app consentendo agli inserzionisti di raggiungere utenti su piattaforme diverse;
  • Campagne call-only: progettate per aziende che desiderano generare chiamate anziché traffico sul sito web. Gli annunci mostrano solo un pulsante di chiamata e sono efficaci per aziende che vogliono prioritizzare le interazioni telefoniche.

Ricordati, infine, che per ottimizzare le campagne su Google Ads, è fondamentale adottare un approccio strategico, portando attenzione anche al resto delle strategie pubblicitarie attuate in altri canali.

Se desideri mettere a punto una strategia di campagne Google Ads performante, rivolgiti al team di esperti di Italiaonline, insieme potrete sviluppare un piano marketing integrato. I professionisti di Italiaonline offrono consulenze mirate per massimizzare la visibilità online, combinando le campagne Google Ads con altre strategie pubblicitarie come la gestione social media e l’email marketing. La sinergia tra queste tattiche permette di creare una presenza digitale coesa, ottimizzando la copertura del pubblico target su diverse piattaforme.

A differenza del lavoro da autodidatta, un team di esperti può gestire in modo proattivo le campagne, monitorare le prestazioni e apportare aggiornamenti. Affidarsi a professionisti del settore, quindi, offre un vantaggio strategico e una gestione ottimale delle risorse pubblicitarie che non è possibile raggiungere in autonomia.

Crea la tua campagna pubblicitaria online o affidati ai nostri esperti

Scopri come

Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto