Home Page Business

Instagram dice addio all'algoritmo: più opportunità per i piccoli profili

Dal 2022 Instagram mostrerà i post in ordine cronologico inverso, senza intervento dell'algoritmo. Per i piccoli profili potrebbe essere una grande opportunità. Ecco perchè

Alt text

Il 2022 sarà ricco di novità per Instagram: l’app inserirà nuove feature, ma ci saranno anche dei ritorni al passato. Il CEO Adam Mosseri alcune settimane fa ha annunciato la scelta di affidarsi nuovamente a una vecchia funzione, attiva fino al 2016: la visualizzazione dei post si base all’ordine cronologico delle pubblicazioni, senza intervento del famoso algoritmo. Questa scelta arriva dopo le critiche mosse al sistema che sceglie cosa mostrare nel feed di Instagram, che spesso sacrifica contenuti di valore per premiare quelli che hanno più interazioni. La scelta dell’app potrebbe avere ripercussioni positive per i piccoli profili.

Instagram: cosa sono i post in ordine cronologico

Già da alcune settimane si parla del grande ritorno su Instagram dei post in “ordine cronologico inverso” ovvero dal più recente al più datato. Ma cosa si intende esattamente con questa espressione? Il CEO dell’app ha annunciato che la compagnia sta lavorando a due alternative:

  • nella prima si potranno selezionare gli account preferiti che compariranno nel proprio feed con i loro post, partendo dal contenuto pubblicato più recentemente
  • la seconda ammette il ritorno all’ordine cronologico inverso puro, senza l’intervento dell’utente e dell’algoritmo.

Fino al 2016 l’app funzionava esattamente così: non era governata dall’algoritmo, anzi sul feed venivano mostrati i post in base esclusivamente all’ordine in cui erano postati, partendo dal più recente. L’utente non rischiava di perdersi un contenuto che magari gli interessava ma che aveva poche interazioni.

A partire dal 2016 ad oggi, l’app sfrutta invece l’intelligenza artificiale. Infatti, quell’anno venne introdotto l’algoritmo che, come avviene oggi, mostra i post dei profili con cui un utente ha interagito di più e quelli che ricevono più interazioni. Questo sistema ha causato diverse critiche.

Perchè Instagram ha deciso di ritornare all’ordine cronologico?

Un ex-dipendente della compagnia di Facebook aveva rivelato che l’algoritmo era ottimizzato per favorire contenuti divisivi. Queste dichiarazioni avevano creato un ampio dibattito e critiche verso l’azienda di Mark Zuckerberg. D’altronde i post che hanno più interazioni sono anche quelli che vengono mostrati di più, e questi sono spesso studiati per scatenare le reazioni dei follower o meglio degli haters oppure rischiano di mostrare fake news, studiate a tavolino per aumentare le interazioni.

Gestisci la tua
Presenza sui Social

Scopri come

Inoltre, oggi molti influencer e attivisti accusano il sistema di Instagram di censurarli (tramite il shadow ban), ovvero mostrare i loro post a pochissime persone. E meno un contenuto viene mostrato, meno interazioni ha. Di conseguenza una specifica pagina rischia di ridurre sempre di più il bacino di impression, perchè Instagram tenderà a non mostrarla nel feed neanche ai follower. Questo fenomeno è legato al concetto di “amplificazione”, uno degli aspetti su cui si basa il funzionamento dell’algoritmo: quando un post viene pubblicato, attualmente è il bot decide quante persone dovranno vederlo e quindi ne amplifica la portata.

Purtroppo, questa tecnologia non sempre assicura un’esperienza ottimale, anzi negli ultimi tempi, come detto, è oggetto di diverse critiche. Ed è per questo motivo che la compagnia ha deciso di ritornare alle origini, in attesa di studiare un metodo davvero efficace per gestire la visualizzazione dei post nel feed.

Addio all’algoritmo di Instagram: opportunità per i piccoli profili

Il ritorno all’ordine cronologico inverso e l’eliminazione dell’algoritmo potrebbe avere conseguenze positive soprattutto sui piccoli profili, come quelli delle piccole e medie imprese. Infatti, l’app non si baserà più su profili con tante interazioni, quelli generalmente caratterizzati da centinaia di fan. Al contrario, potrà “premiare” anche gli account più piccoli che potranno comunque apparire nel feed, a patto che pubblichino contenuti in modo costante e soprattutto di interesse per i follower.

Insomma, si tratta sicuramente di una novità da testare e sfruttare nei prossimi mesi. E per farlo è possibile affidarsi a Italiaonline per gestire in modo facile, veloce ed efficace la propria Presenza Social.

Gestisci la tua
Presenza sui Social

Scopri come

Caricamento contenuti...