Inbound marketing b2b: la migliore strategia

Anche chi lavora nel settore B2B può utilizzare i diversi strumenti di inbound marketing allo scopo di creare una strategia vincente, cioè in grado di attirare nuovi clienti e fidelizzarli: scopri come fare sul nostro blog.

Alt text

L’inbound marketing è una particolare metodologia di marketing in grado di assicurare grandi risultati anche a chi lavora nel settore del B2B (Business-to-Business). Vediamo ora insieme come.

Cos’è l’inbound marketing e come funziona

Il termine “inbound marketing” è nato nel 2005. Coniato dall’azienda statunitense Hubspot, si riferisce a strategie digitali incentrate su proporre contenuti di qualità e finalizzate a farsi trovare facilmente dagli utenti interessati a quanto propone l’azienda. Gli utenti sono, quindi, trasformati in contatti, poi in clienti e infine in promotori (testimonial) dell’azienda.

Il ciclo dell’Inbound Marketing si compone di 4 fasi:

  • attrarre;
  • convertire;
  • chiudere;
  • deliziare.

“Attrarre” significa attirare verso l’azienda le persone potenzialmente interessate ai prodotti e servizi offerti, con contenuti di qualità pensati per intercettare in maniera naturale i loro bisogni e i loro desideri. Per “convertire” si intende trasformare gli utenti in contatti, acquisendo le loro informazioni di contatto in cambio di una risorsa di valore. La terza fase, cioè quella denominata “chiudere”, fa riferimento alla vendita vera e propria. Per trasformare un contatto in cliente è necessario instaurare una relazione duratura e personalizzata, cioè ritagliata su misura attorno alle esigenze specifiche del singolo cliente.

Un’efficace strategia di inbound marketing, però, prosegue anche oltre la singola vendita. “Deliziare” il cliente significa, infatti, continuare a offrirgli contenuti di valore personalizzati e risolvere in maniera tempestiva e completa a eventuali problemi. Così facendo sarà più facile vendergli altri prodotti o servizi e spingerlo a consigliare l’azienda alla sua rete di contatti.

Le migliori strategie di inbound marketing per il B2B

La fiducia è un elemento imprescindibile da promuovere in occasione delle vendite di tipo B2B perché i clienti in questo settore si distinguono per un approccio all’acquisto più razionale, senza contare che il processo decisionale, spesso, comprende più di una persona. Ciò che alimenta la fiducia è l’autorevolezza e la credibilità. Per questo motivo, il sito (così come tutte le altre pagine sul web riconducibili all’azienda) deve essere completo e aggiornato, oltre che ottimizzato per i dispositivi mobili.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Servono criteri oggettivi per spingere i clienti B2B a richiedere un preventivo in previsione di un acquisto e, pertanto, è molto importante includere all’interno del sito un blog dove pubblicare contenuti che informino l’utente e che esaltino l’esperienza, la competenza e la professionalità dell’azienda. Come detto, ciò che distingue i clienti B2B è la loro maggiore razionalità nel processo d’acquisto. A tal proposito è opportuno precisare che, soprattutto in questo settore, non tutti gli utenti che visitano il sito sono pronti all’acquisto.

Per rendere ancor più efficace la strategia di inbound marketing è necessario, quindi, affiancare alla pubblicazione di blog post anche la produzione di altri contenuti, anche scaricabili gratuitamente. A questo scopo si rivelano molto utili case study, webinar e report illustrativi in grado di spiegare chiaramente quali sono le soluzioni più adatte in base alle diverse esigenze e quali sono i vantaggi garantiti dall’azienda al cliente.

Un altro importante strumento di inbound marketing per il B2B è l’email marketing e, in particolar modo, la newsletter. Come già evidenziato, anche in questo caso è importante trasmettere autorevolezza e professionalità e rendere chiari i vantaggi offerti. La marketing automation, inoltre, permette di inviare contenuti personalizzati sulla base delle interazioni precedenti con l’utente.

Seppur in misura minore rispetto al settore B2C, anche i social media possono rivelarsi ottimi strumenti di inbound marketing per un’azienda B2B. Nello specifico, queste piattaforme sono utili per migliorare la Brand Awareness e per intercettare un pubblico più specifico.

Caricamento contenuti...