Home Page Business

Google Discover: come sfruttarlo aumentando traffico e visibilità online

Google Discover è uno dei prodotti più indicati per ampliare la visibilità online di professionisti e PMI. Ecco come ottimizzare i contenuti con topic di sicuro interesse

Alt text

È uno dei prodotti Google che segue la filosofia tipica dell’azienda di Mountain View, ossia quella di offrire ai suoi utenti risposte che siano pertinenti, utili e soddisfacenti per i lettori. Google Discover è un servizio dinamico, che può essere di grande interesse sia per chi lo fruisce che per chi vorrebbe sfruttarlo a suo vantaggio per amplificare la sua visibilità in rete ed il traffico sul proprio sito web.

Se sei interessato a vedere i tuoi contenuti nel feed di Google Discover ci sono alcune linee guida che dovresti seguire nella creazione dei tuoi web content. Come sempre quando si tratta di algoritmi e di Big G non ci sono certezze assolute, ma solo alcuni importanti suggerimenti per massimizzare la probabilità di riuscita. Scopriamo meglio Google Discover e i principali tip per entrarci.

Cos’è Google Discover

Google Discover è un servizio offerto da Google che promette di fornire agli utenti notizie utili e informazioni su topic di loro interesse senza la necessità di inserire query nella barra di ricerca del search engine. É l’avanzata intelligenza artificiale alla base del funzionamento di Google a rendere possibile tale flusso di notizie personalizzato, che viene elaborato da sofisticati algoritmi in grado di processare una quantità enorme di dati e di tenere traccia delle abitudini di navigazione degli utenti.

Si può accedere al feed di Discover in vari modi, ad esempio attraverso l’app di Google, oppure navigando su Google da smartphone o tablet. O ancora, su alcuni dispositivi, semplicemente facendo scorrere il dito verso destra dalla schermata Home. Attivarlo è molto semplice ed è altrettanto intuitivo personalizzarne le impostazioni in base alle proprie preferenze.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

A cosa serve Google Discover

Lo scopo di Discover è quello di aiutare gli utenti a trovare nuove informazioni, aggiornamenti ed ispirazioni basati sugli argomenti che più si avvicinano ai loro interessi, agli hobby preferiti e alle principali esigenze espresse. Per selezionare infatti i contenuti da mostrare nel suo feed, Discover si basa sui dati precedentemente trasmessi dal dispositivo e dall’account Google su di esso in uso. Tiene conto in particolare delle interazioni avvenute con i prodotti Google, dell’uso delle app e delle precedenti attività di ricerca sul web. Considera inoltre le informazioni sui contatti presenti sul dispositivo e la cronologia delle posizioni dello stesso.

Google Discover è capace quindi di aggregare in autonomia contenuti pertinenti, news, foto e video, senza richiedere un intervento diretto da parte dell’utente, ma basandosi su dati previsionali. Ora che ti è più chiaro come funziona il feed di Discover, ti sarà palese quanto apparire all’interno di questo prezioso flusso di notizie possa essere importante per chi come te crea contenuti per il proprio business o il proprio brand.

I vantaggi dell’entrare in Google Discover

Il principale beneficio del vedere un tuo contenuto web nel prestigioso feed di Discover è quello dell’incremento immediato del traffico verso il tuo sito, blog o shop online. Entrare in Google Discover può rivelarsi un’ottima fonte di traffico ed assicurare un incredibile aumento delle visite: grazie all’integrazione con la Search Console, le visite provenienti da Discover possono essere tracciate e monitorate, in modo da essere sempre consapevole di quali utenti siano atterrati sulle tue pagine proprio grazie al servizio e pianificare successive campagne data driven.

Sono davvero importanti i picchi di traffico che si verificano quando un contenuto, un articolo o un’immagine appare su Google Discover, ma i vantaggi dell’essere presenti in questo flusso di news non si fermano qui:

  • miglioramento della brand awareness e della reputazione del marchio;
  • incremento di lead ed engagement;
  • potenziale aumento delle conversioni.

Ma come riuscire ad inserire i tuoi contenuti in Discover e sfruttare tutti questi vantaggiosi benefici?

Google Discover: come entrare?

Come accennato, non esistono formule magiche che possano darti la garanzia di riuscire a posizionare i tuoi contenuti in Google Discover. C’è da sottolineare innanzitutto che gli algoritmi di Google che regolano Discover si fondano come sempre su una regola di base che guida tutte le scelte del motore di ricerca: l’obiettivo principale è quello di proporre agli utenti contenuti di ottima qualità che sappiano rispondere ai loro bisogni, soddisfare con efficacia alle loro domande ed intercettare i loro gusti personali.

Contenuti di qualità che rispondano alle esigenze degli utenti

Chi attiva Discover sul proprio dispositivo desidera vedersi proporre informazioni attinenti agli argomenti di suo interesse, perciò il sistema di ranking del servizio seleziona ed indicizza di volta in volta i contenuti più idonei allo scopo. Pubblicare contenuti di valore che rispondano alle esigenze degli utenti è quindi il primo passo per poter sperare di essere inserito nel feed di Discover.

SEO, velocità di caricamento e buona user experience

Una buona ottimizzazione SEO che renda le tue pagine facilmente indicizzabili dal search engine è poi una mossa strategica indispensabile. È buona norma anche verificare che il tuo sito sia performante sotto diversi aspetti, per avere più chance di entrare in Google Discover: accertati che il sito sia veloce e che offra una user experience di qualità, ed assicurati inoltre di disporre di una versione responsive dello stesso.

Autorevolezza

L’autorevolezza del sito è un’altra delle condizioni di partenza che può favorire o impedire l’accesso a Google Discover: una fonte autorevole sarà sempre preferita da Big G nelle sue elaborazioni. Su Google Discover vengono inoltre accettati solamente i contenuti che rispettano i requisiti della sezione News. Essi devono essere originali, freschi e privi di contenuti espliciti, illegali o violenti.

No al Clickbaiting

Meglio evitare inoltre i classici titoli clickbait, non apprezzati da Google News, e qualsiasi preview fuorviante rispetto al contenuto dell’articolo o del video che desideri fare entrare in Discover. La trasparenza relativa all’autore, all’editore ed alla società che sono alle spalle del contenuto è molto apprezzata da Google e favorita nelle sue scelte di indicizzazione.

Trend, immagini e social per Google Discover

Tieni monitorati i topic di tendenza

Trattare contenuti di tendenza o stagionali è un ulteriore consiglio, valido per entrare in Google Discover come in generale per la creazione di un calendario editoriale accattivante per il tuo sito web, il tuo blog aziendale o i tuoi profili social. Puoi cercare i migliori trend su Google Trends, senza però dimenticarti di analizzare con attenzione la tua audience e le sue caratteristiche, per non creare contenuti lontani da ciò che il pubblico si aspetta dal tuo business.

Usa immagini di qualità e di grandi dimensioni

Usa sempre immagini di qualità e di grandi dimensioni nei tuoi articoli web, perché questo punto può fare la differenza nel tuo ingresso nel feed Discover. Le percentuali di click, il tempo di permanenza sulle pagine e l’esperienza degli utenti migliorano drasticamente quando vengono utilizzate immagini di grande formato e di eccellente qualità, rispetto a foto piccole o miniature. Le immagini migliori sono quelle di 1200 px in larghezza, di ottima risoluzione e pertinenti al contenuto del post. Per i video valgono le stesse regole: devono essere di buona fattura e di alto livello per avere speranza di essere considerati nell’aggregatore di Google Discover.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Condividi sui Social

È anche noto che Google nei suoi algoritmi tiene in considerazione i social signals, ossia le informazioni relative al successo di un contenuto sui social media. Anche su Discover trovano spesso spazio i contenuti che hanno riscontrato ampio engagement sui social: una buona idea può essere quindi quella di condividere i tuoi web content anche sui social media facendo attenzione a trattare sempre topic rilevanti per la tua audience in modo da innescare un altro tasso di coinvolgimento ed appetibilità, che ti darà ottimi frutti lato Discover. Non disdegnare nemmeno qualche ad ben strutturata, per spingere i tuoi post e mettere il boost alla loro visibilità.

In conclusione, cercare di trovare il tuo spazio nel servizio Discover può portare ottimi risultati in termini di traffico ed autorevolezza. Segui quindi le linee guida per provare ad accedervi, ma non dimenticare mai la regola aurea necessaria per dare vita a contenuti web di valore: devi crearli avendo in mente principalmente un attore, prima ancora che motori di ricerca ed algoritmi, ossia i tuoi utenti.

Caricamento contenuti...