Home Page Business

Veneto: bando per incentivare l'imprenditoria femminile

La Regione ha stanziato 1.48milioni di euro per sostenere le aziende gestite da imprenditrici o prevalentemente composte da donne. Ecco i dettagli

DATA APERTURA dal 1 feb 2021 al 4 mar 2021
regione Veneto

La pandemia ha provocato enormi difficoltà al sistema economico mondiale, incidendo anche sui livelli di occupazione. Nello specifico, ha inciso sull’occupazione femminile. In Italia su 101mila lavoratori in meno, 99 mila sono donne. Inoltre, circa 37 mila neo mamme hanno lasciato il posto di lavoro perchè non sono riuscite a conciliare famiglia e lavoro. Per non parlare delle imprenditrici donne, che ancora sono in netta minoranza rispetto agli uomini. La crisi sanitaria ha evidenziato ancora di più la disparità di genere legata – anche – al mondo lavorativo. In questo contesto si inserisce il nuovo bando della Regione Veneto, mirato ad incentivare proprio l’imprenditoria femminile con contributi a fondo perduto.

Scheda riassuntiva del bando

  • Nome del bando: Contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile. Anno 2021.
  • A chi è rivolto il bando: PMI del Veneto
  • Fondi disponibili: 1.480.000 €
  • Ente che eroga il finanziamento: Regione Veneto
  • Le date da segnarsi sul calendario: richiesta credenziali online > dal 1° febbraio 2021 – termine di presentazione delle domande > 4 marzo 2021

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è incentivare e sostenere le piccole e medie imprese caratterizzate da una prevalente partecipazione di donne. In particolare, l’iniziativa è mirata a imprese del settore del commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi.

Il fondo stanziato per questo intervento ammonta a 1.480.000 €. Parte del fondo è destinata ad imprese con rating di legalità.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le piccole e medie imprese, tra cui le imprese individuali con titolari donne residenti in Veneto, società e cooperative costituite per almeno due terzi da donne residenti in Veneto. I requisiti devono essere mantenuti per almeno tre anni successivi all’erogazione del contributo, pena la revoca.

L’impresa al momento della presentazione della domanda deve essere iscritta al Registro delle Imprese presso una delle Camera di Commercio del Veneto; operare in un’azienda con Codice Istat Ateco 2007 (settori specifici indicati nell’Allegato B del bando). Inoltre, l’unità operativa deve essere situata in Veneto, oltre ad avere i requisiti restanti descritti nel testo del bando.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Contributo

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto volto a coprire il 40% delle spese ammissibili sostenute e rendicontate. L’importo minimo dell’investimento è di 20 mila euro. Le agevolazioni sono concesse ai sensi del Regolamento “de minimis”.

Spese ammesse dal bando

Il progetto ammesso si deve concludere entro il 15 dicembre 2021 ed entro le 17:00 del 22 dicembre 2021 deve essere presentata la rendicontazione delle spese ammissibili sostenute al fine di ottenere l’erogazione del contributo corrispondente. A luce di ciò, sono ammesse le spese per l’acquisto di attrezzature nuove, macchinari, hardware, ma anche arredi e mobili per sedi aziendali e negozi.

Sono ammesse le spese per l’acquisto di mezzi di trasporto aziendale (escluse autovetture), opere edili ed impianti, software, sistemi di raccolta dati dei clienti e comunicazione, oltre alla realizzazione di e-commerce. Infine, sono ammesse le spese per licenze, brevetti, campagne promozionali, anche su canali digitali come i social network.

Termine di scadenza

La richiesta delle credenziali di accesso alla piattaforma SIU devono essere richieste dalle ore 9:00 del 1° febbraio 2021 alle ore 12:00 del 24 febbraio 2021;

la compilazione della domanda invece è autorizzata dalle ore 10:00 del 9 febbraio 2021 alle ore 12:00 del 24 febbraio 2021;

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

la presentazione della domanda può avvenire dalle ore 10:00 del 2 marzo alle ore 17:00 del 4 marzo 2021.

Procedure e invio domanda

La domanda e tutta la documentazione richiesta devono essere inviate esclusivamente in via telematica, tramite il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU). Per poter accedere e usare la piattaforma occorre registrarsi al sistema GUSI e ottenere le credenziali. Se si hanno già le credenziali utilizzate per altri bandi, occorre usarle per abilitarsi a questo. Per convalidare la domanda occorre apportare la firma digitale.

Controlli ed eventuale revoca contributi

I contributi sono concessi tramite procedura valutativa a sportello, cioè in base all’arrivo delle istanze in ordine cronologico. L’istruttoria si conclude entro 90 giorni dalla chiusura del bando. Nel bando è presente la tabella con la Griglia di Valutazione dei Progetti con criteri e relativi punteggi. La richiesta di erogazione del contributo deve essere presentata tramite apposita procedura online da parte del beneficiario entro le ore 17:00 del 22 dicembre 2021. In caso di violazione degli obblighi o decadenza dei requisiti prima dei termini previsti, il contributo viene revocato.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e gli allegati si possono consultare ed eventualmente scaricare e stampare dal sito web della Regione Veneto.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Direzione Industria artigianato commercio e servizi ai seguenti numeri telefonici 041/279.5817/4265/5857/5893/4231 oppure via e-mail all’indirizzo industriartigianatocommercioservizi@regione.veneto.it.

Per problemi tecnici legati all’uso della piattaforma SIU e l’invio della domanda online è possibile inviare un’e-mail a call.center@regione.veneto.it.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...