Home Page Business

Scadenze fiscali agosto 2021 per PMI e professionisti

Il mese di agosto 2021 è ricco di scadenze fiscali per pmi e professionisti: ecco tutte le date da ricordare

Alt text

Il mese di agosto 2021 è ufficialmente iniziato e molti imprenditori e i professionisti si apprestano ad andare in ferie. Prima del meritato riposo è bene riepilogare tutte le scadenze fiscali da rispettare nei prossimi trenta giorni: dai pagamenti IRES, IRAP e IRPEF al saldo delle rate di rottamazione ter. Le due date con il maggior numero di appuntamenti da ricordare sono il 20 e il 31 agosto. Ecco tutti gli appuntamenti da segnare in agenda.

Appuntamenti fiscali per pmi e professionisti: agosto 2021

Ecco un riepilogo di tutti i principali appuntamento col Fisco che lavoratori, imprenditori e professionisti sono tenuti a rispettare questo mese. Entro il 2 agosto si deve provvedere alla rottamazione ter, che è stata prorogata rispetto al 28 febbraio 2020 e pagare saldo e stralcio che originariamente dovevano essere corrisposti entro il 31 marzo 2020. I pagamenti si potranno comunque effettuare entro il 9 agosto.

Il 20 agosto è la data che accumula più appuntamenti:

  • pagamento seconda rata IRPEF (saldo 2020 e primo acconto 2021) per chi non è titolare di Partita IVA che esercita un’attività, anche coloro per i quali non sono stati approvati gli ISA (indici sintetici di affidabilità). Devono pagare coloro che hanno versato la prima rata entro 30 giugno 2021 scegliendo di pagare a rate.
  • versamento IRPEF anche per i titolari di partita IVA per i quali non sono stati approvati gli ISA e hanno scelto di pagare IRPEF a rate versando la prima entro il 30 giugno 2021.
  • i sostituti d’imposta sono tenuti a versare l’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali in base ai pagamenti dei dipendenti effettuati a luglio.
  • i soggetti Ires (attività economiche per cui non sono stati approvati gli ISA) che hanno scelto il pagamento a rate devono versare la seconda e terza rata, corrispondente al saldo 2020 e acconto 2021.
  • le Partite IVA (attività economiche esenti ISA e cui non vengono applicati, ma anche chi lavora in regime forfettario) che hanno scelto il pagamento rateale devono versare l’IRAP.
  • liquidazione IVA relativa al mese precedente (contribuenti mensili) o relativa al secondo trimestre (contribuenti trimestrali).
  • chi ha la Partita IVA deve versare la terza rata della cedolare secca
  • versamento tobin tax, tassa sulle transizioni finanziarie.

Il 25 agosto è l’ultima data disponibile per presentare gli elenchi INTRASAT relativi a cessioni di beni e servizi effettuati a luglio 2021 nei confronti altri soggetti operativi nell’Unione Europea. Ma gli appuntamenti non sono terminati, l’ultimo giorno di agosto occorre fare un ultimo sforzo perchè gli impegni da segnare in agenda sono tanti.

Le scadenze del 31 agosto:

  • i contribuenti non titolari di Partita IVA che hanno scelto il pagamento rateale devono versare la rata originariamente prevista.
  • invio telematico della dichiarazione Uni-emens relativa al mese precedente
  • versamento dell’imposta di registro del canone di locazione annuo del 2%, che è dell’1% per chi ha la Partita IVA
  • termina periodo di sospensione feriale dei termini relativi al contenzioso tributario.

Queste sono le principali scadenze del mese, non rimane che appuntarsi quelli che si è tenuti a rispettare e attendere quelli di settembre. E naturalmente dopo aver fatto questo lavoro, chi ancora non lo ha fatto, potrà godersi le meritate ferie.

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Caricamento contenuti...