Quali sono i migliori motori di ricerca alternativi a Google?

Superare il monopolio di Google? E’ possibile! Ecco i 10 motori di ricerca alternativi a Big G più efficaci secondo Italiaonline!

Alt text

Stai cercando un motore di ricerca alternativo a Google? Eccoti nel posto giusto! Nel nostro articolo proveremo ad analizzare i 10 motori di ricerca che puoi usare se non vuoi per forza affidarti a Big G…perché sì, esiste un mondo online anche al di fuori del colosso di Mountain View!

Google: il motore di ricerca più utilizzato

Non è un mistero che Google sia il motore di ricerca più utilizzato in assoluto. Secondo le stime il 90% delle ricerche in tutto il mondo viene effettuata attraverso Big G. In realtà questo dato, che comunque può servirci per identificare l’enorme fetta di mercato di Google, non è del tutto corretto. Secondo un’indagine congiunta del 2018 di Jumpshot e Sparktoro Google ha registrato il 69,03% delle ricerche online. Quindi non il 90%?

No, perché il restante 21,03% delle ricerche è stato effettuato da…Google Immagini! Quindi, da qualsiasi punto la si guardi, il monopolio di Big G è veramente incredibile.

Perché scegliere un motore di ricerca alternativo?

Ma, fermo restando le elevatissime potenzialità di Google, perché cercare un motore di ricerca alternativo? Beh le motivazioni possono essere diverse. La più importante è la privacy. Il fatto che Google sia in grado, grazie ai suoi potenti strumenti, di catalogare le abitudini di navigazione dei propri utenti non è certamente una delle features più apprezzate. Quante volte vi è capitato di cercare un paio di scarpe online e vedervi restituire pubblicità ad hoc per le successive settimane?

E’ chiaro che molte persone non apprezzino questa invasività di Big G e si adoperino per cercare altre strade. Un altro motivo molto importante per cui ci si ritrova a cercare un motore di ricerca alternativo a Google è la componente geografica. A causa di barriere linguistiche e sovrastrutture geopolitiche in alcuni stati è forse più funzionale utilizzare dei motori di ricerca alternativi. In Russia, ad esempio, Yandex è il miglior competitor di Google e i cittadini russi lo utilizzano per avere più pertinenza nella ricerca linguistica e risultati più affini alla propria ricerca.

Discorso diverso per la Cina, dove Google è sostanzialmente bandito per legge (così come molti altri colossi del web, a partire dai principali social che noi utilizziamo). Nel Sol Levante il motore di ricerca più utilizzato è Baidu; quindi chi volesse dall’Occidente posizionarsi sul mercato cinese potrebbe scegliere questo motore di ricerca, sia per fare ricerche che per proporre i propri annunci pubblicitari.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Alternative a Big G: che motori preferire?

Ora che abbiamo compreso le principali motivazioni che possono spingere gli utenti a cercare alternative a Big G proviamo ad analizzare i motori di ricerca che potrebbero aiutarci a superare la dipendenza da Google.

Bing

Bing è il motore di ricerca di proprietà Microsoft, ed è in assoluto il secondo motore più utilizzato dopo Big G. Le sue qualità? Innanzitutto una User Experience molto intuitiva, allietata da immagini di sfondo di altissima qualità. Bing è il naturale erede dei primi motori di ricerca di Microsoft, come Live Search e MSN Search.

Su Bing è possibile fare le stesse identiche ricerche che vengono effettuate su Google, quindi attraverso keywords, immagini, prodotti, video e mappe. Non solo, rispetto ai competitor il motore di Microsoft è molto apprezzato per la ricerca video: una volta effettuata la ricerca è possibile passare sui risultati con il mouse e visualizzare anteprima e audio del video selezionato.

Baidu

Un motore di ricerca completamente…in mandarino! Esatto, Baidu, come già accennato, è il motore di ricerca più utilizzato nella Cina continentale. E’ in lingua cinese ed è a tutti gli effetti il sostituto di Google. A causa di restrizioni geopolitiche Big G non è utilizzabile in Cina e le sue veci vengono raccolte in toto da Baidu.

A livello di User Experience è molto simile a Google e ha in linea di massima le stesse caratteristiche. Ovviamente in Cina ci sono molte restrizioni, quindi alcuni argomenti potrebbero non restituire informazioni adeguate per via della censura stringente. Se volessi posizionarti sul mercato cinese ti consigliamo quindi di affidarti a Baidu, il Big G del Sol Levante!

Yandex

Yandex è il principale avversario di Google in Russia. La vastissima area russa, con le sue regole e contraddizioni, è una zona molto particolare, anche per quello che riguarda la fruizione di contenuti online. In Russia Google non è bandito ma soffre la forte concorrenza di Yandex che detiene una fetta di mercato pari circa al 56-57%.

Yandex ha un’interfaccia molto semplice e offre un servizio a 360°, comprensivo di servizi come advertising online, app mobile, trasporti e eCommerce. Quasi una replica di Google, solo che nel territorio di influenza russa è molto più utilizzato.

Parliamo di “influenza russa” perché Yandex è stimato e fruito anche in paesi come Ucraina, Kazakistan, Turchia, Uzbekistan e Bielorussia. Se hai intenzione di sviluppare il tuo business in questi paesi sai già a che motore di ricerca fare riferimento!

Yahoo!

Yahoo! è stato molto popolare e molto utilizzato ad inizio anni ’90, prima dell’avvento cannibalistico di Google. Si tratta di un motore di ricerca alternativo molto intuitivo ed è al terzo posto nella classifica dei motori di ricerca con la maggior quota di mercato.

Cosa fa preferire Yahoo! rispetto ad altri motori di ricerca? Senza dubbio le funzionalità: Yahoo! offre servizi personalizzati per mail, notizie, gaming, acquisti online ed è il motore predefinito di Firefox. Non solo, in relazione a determinate aree di ricerca permette di ottenere risultati migliori rispetto a Google, come per esempio le notizie di finanza (grazie all’integrazione di Yahoo! Finance)

DuckDuckGo

Per chi ha a cuore la questione della privacy il motore di ricerca alternativo a Google da preferire è DuckDuckGo. Basta impostare la sua ricerca su Big G per capire qual è il segno distintivo di questo motore. Il testo recita: “DuckDuckGo – Privacy, Simplified”.

DuckDuckGo si presenta come un motore di ricerca molto pulito e permette uno scorrimento infinito. La sua forza sta nell’evitare le bolle di filtro, il che significa che permette di fare una ricerca e di non vedersi restituire risultati organizzati secondo la cronologia di navigazione precedente.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

StartPage

StartPage viaggia sulla falsariga di DuckDuckGo e ha come obiettivo primario quello di salvaguardare la privacy. Il suo punto di forza è quello di non tenere traccia degli indirizzi IP e di non utilizzare i cookie. In questo modo l’utente che utilizza StartPage è sicuro che i suoi comportamenti online non possano essere tracciati. Non solo, l’efficacia di questo motore di ricerca è aumentata dalla possibilità di visualizzare i risultati di ricerca di Google, garantendo all’utente il massimo della pertinenza.

Ask

Qualche anno fa era conosciuto come Ask Jeeves ed è nato come motore di ricerca improntato sul format domanda-risposta. Negli anni si è stabilizzato con il nome di Ask e ancora oggi permette un utilizzo molto semplice: attraverso una domanda è possibile ottenere le risposte più pertinenti. Per questo è particolarmente apprezzato da chi non ha molta dimestichezza con le ricerche online.

Ecosia

Stai cercando un motore di ricerca sostenibile? Allora stai cercando Ecosia! Ecosia è stato progettato con l’obiettivo di salvaguardare l’ambiente. La cosa incredibile di questo motore di ricerca alternativo a Google è che l’80% dei suoi profitti viene reinvestito nella piantagione di alberi in tutto il globo.

Secondo alcune stime sembra che Ecosia riesca a piantare 1 pianta ogni 50 ricerche! I punti di forza di Ecosia però non si fermano alla sostenibilità. Innanzitutto è alimentato da Bing, quindi in grado di restituire dei risultati sempre pertinenti. In secondo luogo consente delle funzionalità per la Privacy non previste da Google. Un esempio? Le tue ricerche vengono eliminate dal suo database dopo una settimana!

Qwant

Qwant è un motore di ricerca di matrice francese. E’ particolarmente concentrato sulla salvaguardia della privacy ed è apprezzato dagli appassionati di musica. Grazie all’Intelligenza Artificiale infatti è possibile cercare più facilmente porzioni di testi musicali e scoprire nuova musica.

Swisscows

Il tema della privacy è molto sentito in chi valuta dei motori di ricerca alternativi a Google e Swisscows è un’altra strada ottimale da percorrere per difendere i propri dati personali. Si tratta di un motore di ricerca impostato in lingua tedesca che non crea profili di navigazione degli utenti evitando di tracciare gli schemi di navigazione e di raccogliere dati.

Swisscows potrebbe essere anche il motore di ricerca adatto per chi vuole permettere l’utilizzo di Internet ai minori: infatti di default vengono esclusi dai risultati tutti i risultati che contengono materiale pornografico o violento.

Caricamento contenuti...