Home Page Business

Perché conviene integrare l’e-commerce con Amazon e eBay

Integrare l’ecommerce con Amazon ed eBay è un’operazione che può garantire diversi benefici a chi vende i propri prodotti online: scopri sul blog quali sono i vantaggi più evidenti a disposizione delle aziende

Alt text

L’integrazione del proprio canale e-commerce con Amazon ed eBay è un’operazione a cui chi vuole vendere i propri prodotti online deve prestare molta attenzione.

Questi siti di marketplace, infatti, sono ormai un punto di riferimento indiscusso per quanto riguarda il commercio elettronico e fanno parte già da diversi anni della routine di chi è solito fare acquisti sul web, grazie a meccanismi consolidati come il circuito Prime o il sistema delle aste.

Una piattaforma indipendente di e-commerce rischia di scomparire davanti a “colossi” del web come Amazon ed eBay. Ignorarli, pertanto, è di fatto impossibile.

Quella appena citata è solo una delle molteplici spiegazioni (la più evidente) per le quali, in molti casi, risulta conveniente integrare il proprio canale e-commerce con queste due consolidate piattaforme esterne di marketplace. È bene sapere, però, che esistono diversi vantaggi specifici garantiti dalla semplice integrazione dell’e-commerce con Amazon ed eBay. Scopriamoli insieme più nel dettaglio.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

I vantaggi dell’integrazione tra e-commerce e Amazon ed eBay

Per chi vuole vendere i propri prodotti online, spesso, acquistare un hosting di qualità e lavorare in maniera impeccabile per ottenere pagine veloci e strutturate al meglio dal punto di vista della SEO rischia di rivelarsi uno sforzo enorme ma non sufficiente.

Piattaforme di marketplace come Amazon ed eBay, infatti, beneficiano oggi del lavoro consolidato svolto negli anni passati e hanno una visibilità certamente privilegiata rispetto allo store indipendente di un’azienda, pur grande ed efficiente che essa sia.

Questi grandi siti di marketplace sono in grado di posizionarsi in modo ottimale sui motori di ricerca praticamente per ogni keyword e hanno un nome riconosciuto come estremamente affidabile a 360 gradi dagli utenti, grazie al fatto di aver dimostrato nel corso degli anni di saper assicurare un’ottima customer experience e transazioni veloci e sicure con diversi sistemi di pagamento online.

Molto difficilmente un utente intenzionato a fare acquisti su Internet è disposto a rinunciare a tutto questo. Allo stesso modo, molto raramente le persone sono pronte a correre il “rischio” di optare al “buio” per una piattaforma di vendita diversa, magari di un’attività commerciale piccola o media, senza quelle garanzie che sono riconosciute universalmente sul web ad Amazon ed eBay.

Integrare il proprio sito di e-commerce con Amazon ed eBay, quindi, consente di intercettare una clientela diversa e target differenti, connettendosi anche con quelle persone che non conoscono in maniera diretta il brand e che sono solite cercare prodotti, confrontare pezzi e acquistare beni solo all’interno delle grandi piattaforme di marketplace.

Spesso chi decide di vendere i propri prodotti anche online è restìo a farlo su Amazon o eBay, nella convinzione che affidare le proprie vendite a piattaforme esterne e, quindi, non vendere direttamente attraverso il proprio sito sia un inutile spreco di soldi, a causa delle commissioni che le grandi piattaforme di marketplace, favorendo l’incontro virtuale tra venditori e acquirenti, applicano a chi vende.

Si tratta di una convinzione, nella maggior parte dei casi, errata: come abbiamo già avuto modo di sottolineare, infatti, questo “contro” è bilanciato dai tanti vantaggi che offrono siti come Amazon ed eBay ai venditori online, a partire dalla visibilità privilegiata fino ad arrivare alla macchina operativa veloce ed efficiente, sia per chi vende che per chi compra.

L’efficienza di queste piattaforme di marketplace è garantita da linee guida e meccanismi di vendita standardizzati, in grado di assicurare che le informazioni siano chiare e complete in ogni fase della vendita, dalla selezione del prodotto all’acquisto effettivo vero e proprio, passando per l’inserimento del bene nel carrello e non trascurando l’eventuale fase di reso e rimborso.

Questo particolare aspetto, seppur molto importante, presta il fianco a un’altra delle critiche più gettonate che i venditori privati riservano alle piattaforme di marketplace come Amazon ed eBay: avere schede prodotto, cataloghi e vetrine standard pregiudica le possibilità di personalizzazione a disposizione del brand, che rischia così di perdere visibilità rispetto ai siti ospitanti.

Ancora una volta, questo ipotetico svantaggio è controbilanciato in maniera decisiva dai tanti benefici che è possibile ottenere dall’integrazione dell’e-commerce con eBay e con Amazon. Uno che è stato solo accennato è quello relativo all’importante mole di lavoro, dalla promozione alla logistica, che queste piattaforme di marketplace risparmiano ai venditori. Integrare il proprio e-commerce con Amazon ed eBay è possibile grazie a diversi tool presenti su Internet ed è certamente più facile, oltre che generalmente, come abbiamo avuto modo di sottolineare diverse volte, più conveniente.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...