Inbound marketing: le migliori strategie per gli hotel

Hotel, alberghi e strutture ricettive possono attirare e fidelizzare i loro clienti sfruttando le migliori strategie e tecniche dell’inbound marketing: scopri quali sono sul nostro blog.

Alt text

Per hotel e strutture ricettive mettere a punto una corretta ed efficace strategia di inbound marketing è fondamentale. Scopriamo cos’è, come funziona e quali sono i migliori consigli per questo specifico settore.

Cos’è l’inbound marketing e come funziona

Il termine “inbound marketing” fa riferimento a un insieme di strategie digitali incentrate sulla creazione di contenuti di qualità e che hanno lo scopo di farsi trovare facilmente dalle persone interessate ai prodotti e/o servizi offerti, attirarli verso il brand e trasformarli prima in contatti, poi in clienti e, infine, in “promotori”.

Sono 4 le fasi dell’inbound marketing:

  • attrarre;
  • convertire;
  • chiudere;
  • deliziare.

La prima fase consiste nell’attirare verso il brand le persone “giuste”, cioè quelle potenzialmente più interessate ai prodotti/servizi offerti e che, proprio per questo, hanno maggiori probabilità di diventare dei “contatti”. Conoscere le abitudini, i bisogni e i desideri di queste persone è fondamentale.

“Convertire” significa trasformare le persone intercettate nella fase precedente in “contatti”, convincendole a fornire alcuni dati (a partire da nome ed email). Per farlo è consigliabile fornire loro, in cambio, una risorsa utile.

Se si lavora nella maniera corretta, almeno alcuni dei “contatti” si trasformeranno in “clienti”: continuare a nutrire queste persone con contenuti di valore è il modo migliore per “chiudere” e completare così la terza fase dell’inbound marketing.

Una strategia di inbound marketing efficace non si esaurisce, però, con la vendita. Bisogna, infatti, tenere a mente che vendere qualcosa a chi è già cliente è più facile che farlo a qualcuno che non conosce ancora il brand. Non solo: un cliente soddisfatto è anche un ottimo testimonial in grado di alimentare il passaparola positivo attorno al marchio. Per questo motivo è importante continuare a offrire contenuti di valore.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Le migliori strategie di inbound marketing per hotel

Ora che è più chiaro cos’è l’inbound marketing e come funziona, è possibile approfondire le strategie migliori per hotel e strutture ricettive.

Creare una sezione “blog” all’interno del sito internet dell’attività e pubblicare all’interno dei contenuti specifici ottimizzati in ottica SEO per determinate parole chiave (come, per esempio, “fuga romantica” o “hotel per famiglie”) è fondamentale per attirare i potenziali clienti sulla pagina.

Per quanto riguarda la seconda fase, cioè quella della “conversione”, è necessario che sia presente all’interno del sito internet (e sulle pagine social) un contact form dove gli utenti interessati possono lasciare i propri dati per essere ricontattati.

Per invogliarli a farlo è possibile dare loro qualcosa in cambio, come per esempio uno sconto speciale, ma anche una guida dedicata alla località da visitare o un ebook con alcuni consigli di viaggio. In questa fase è importante ricordare che tutte le “conversioni” che si è riusciti a ottenere devono essere tracciate attraverso Google Analytics o gli altri strumenti d’analisi che mette a disposizione la Rete.

Presentare in maniera chiara e completa un preventivo, sfruttare al meglio il cosiddetto “booking engine” e presidiare in maniera costante ed efficace tutti i canali di comunicazione dell’hotel permette poi di chiudere la vendita, trasformando i “contatti” in “clienti”. Per “deliziare” i clienti dell’hotel già acquisiti è possibile studiare alcuni stratagemmi, come realizzare un sondaggio o un quiz sul suo viaggio con in palio un altro soggiorno o sconti dedicati.

Campagne di sms marketing ed email marketing sono utili espedienti di inbound marketing, in particolar modo per le ultime due fasi, perché consentono di mantener vivo il rapporto coi clienti offrendo loro nuove risorse. È importante ricordare, però, di non esagerare perché si corre il rischio di infastidire chi riceve i messaggi.

Caricamento contenuti...