Home Page Business

Cybersecurity: tutti i trend sulla sicurezza del 2021

Nel prossimo futuro i criminali informatici avranno maggiori occasioni per sferzare attacchi alle aziende e agli utenti. Ecco come faranno e le soluzioni per difendersi

Alt text

La sicurezza informatica è uno degli aspetti cruciali per la crescita e la competitività delle aziende. Infatti, con l’avanzare del processo di digitalizzazione, i cyber criminali hanno più occasioni per colpire le imprese.

I modi in cui agiscono sono davvero tanti, per esempio si possono insinuare all’interno delle reti aziendali e sottrarre dati, chiedendo una sorta di “riscatto” per restituirli. In alternativa possono utilizzare le informazioni per compiere ulteriori crimini, come la manipolazione dei file interni all’insaputa dell’admin di un dispositivo. Con la diffusione delle nuove tecnologie, dall’Intelligenza Artificiale all’automazione dei processi, i punti di attacco si moltiplicano. Nel 2021 la cybersecurity sarà fondamentale e le aziende devono già prepararsi e proteggersi adeguatamente. Un modo per agire in modo mirato è sicuramente quello di conoscere i rischi e le tendenze sulla sicurezza che emergeranno nei prossimi mesi.

Gli hacker punteranno sulle caratteristiche e debolezze individuali

I criminali informatici tenderanno sempre di più a ignorare gli attacchi massivi e preferire quelli mirati, studiati appositamente per una categoria di utenti o addirittura pensati per una persona in particolare. Questo tipo di azioni si rinnoveranno in continuazione e si baseranno sulla “paura del momento” affidandosi alle tante fake news che popolano la rete.

Il 2020 è stato un anno difficile che ha contribuito ad incentivare la circolazione di notizie false, complici le piattaforme web, i social e altri strumenti di informazione che producono milioni di notizie al minuto. Le fake news hanno saputo e sanno influenzare l’opinione pubblica sui temi cruciali del momento e in futuro verranno usate dagli hacker per convincere gli utenti ad compiere azioni di vario tipo.

Questo tipo di attacchi si chiameranno “trust attack“: gli hacker entrano nei sistemi e dispositivi non per rubare i dati ma per manipolare le informazioni e screditare le istituzioni e le organizzazioni di vario tipo.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Le azioni criminali quindi non mireranno solo a sottrarre dati privati. Le aziende dovrebbero pensare a veri e propri corsi di formazione dedicati a tutti i livelli dell’impresa: prendere consapevolezza del pericolo è il primo modo per proteggersi.

La diffusione del 5G incentiverà nuovi rischi informatici

Con la diffusione del 5G aumenterà anche la connettività a livello mondiale. Secondo gli esperti, aumenteranno anche gli attacchi DDoS, capaci di raggiungere anche i nuovi dispositivi che si connetteranno alla rete veloce. I criminali potrebbero non limitarsi ad attaccare i sistemi o sottrarre dati, ma provocare anche danni e interruzioni alla connessione. Tali attacchi potrebbero avere conseguenze importanti per le aziende che lavorano col 5G usando le nuove tecnologie, come la robotica e l’Intelligenza Artificiale impiegate nei reparti organizzativi e produttivi.

L’Intelligenza Artificiale in prima linea per la cybersecurity

Davanti a questi rischi legati alla sicurezza informatica, le aziende potranno però difendersi in diversi modi. Innanzitutto, occorrerà affidarsi sempre più a figure professionali mirate a specifici interventi aziendali, come il cybersecurity manager.

Inoltre, le nuove tecnologie verranno impiegate in azienda per sventare eventuali attacchi informatici. Tra le soluzioni innovative di questo c’è l’Intelligenza Artificiale, una delle tecnologie più promettenti per il futuro.

Nel 2020, l’AI è stata in grado di prevenire un attacco informatico molto sofisticato. L’Intelligenza Artificiale lo ha rivelato con due settimane di anticipo rispetto agli esperti umani impiegati nell’attività di prevenzione. Questo è un dato importante: la tecnologia in questione è già capace di monitorare la rete e ricercare eventuali azioni criminali, comprendere potenziali minacce e creare report dettagliati sulla situazione in tempo reale. Queste attività vengono fatte 9 volte più velocemente rispetto a quanto fatto da un team di persone.

Nel 2021 questa capacità dell’Intelligenza Artificiale sarà usata sempre più sia dai Governi che dalle grandi azienda. Inoltre, le tecnologie avanzate verranno sfruttare sempre più efficacemente dalle persone responsabili della sicurezza aziendale.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...