Home Page Business

Quali sono i KPI nel marketing digitale

Grazie ai KPI, indicatori essenziali per qualsiasi business, è possibile misurare in maniera oggettiva i risultati e le performance di una campagna promozionale digitale.

Alt text

I KPI, acronimo di Key Performance Indicator, sono elementi fondamentali nell’ambito del web marketing. Essi sono indicatori che servono a misurare l’efficacia di una determinata campagna digitale: sono utilizzabili per valutare il livello qualitativo di un’azione volta ad aumentare il numero di clienti o di contatti.

Grazie a tali fattori, è possibile ricavare una stima dell’andamento e dei risultati di un’attività. Strumenti come i KPI del marketing sono necessari per l’analisi dei dati relativi a un business e, dunque, per correggere strategie in essere e pianificare quelle future: vediamo quali sono le metriche del web marketing e come si differenziano a seconda del tipo di progetto web.

KPI, lead generation e brand awareness

Uno degli obiettivi primari di coloro che operano nel campo dell’inbound marketing è la lead generation, ovvero la conversione dei visitatori in contatti effettivi.

In questo caso, come KPI essenziali possiamo indicare il tasso di iscrizione a un sito o a una newsletter, quello di ricezione lead vera e propria, o anche il numero di iscritti mensili a una pagina web o ad una newsletter.

Tali parametri sono importantissimi per monitorare lo stato dell’attività e predisporre un’eventuale strategia.

Alla lead generation è strettamente connessa la brand awareness, a proposito della quale bisognerà impiegare KPI come il traffico diretto, quello dei social network e quello dei referral.

Gestisci e fidelizza
i tuoi clienti con facilità!

Scopri come

I KPI di un e-commerce

Anche coloro che gestiscono uno shop virtuale devono tener presenti alcuni indicatori di base. In quest’ottica, proseguendo con il discorso sugli esempi di KPI del marketing, possiamo nominare sia la semplice visualizzazione e navigazione tra i prodotti proposti, sia ovviamente le transazioni, le entrate e il tasso di ritorno sull’e-commerce.

Tra le metriche di un negozio online vi sono, in aggiunta, l’up-selling e il cross-selling. Con il primo termine si indica la tecnica di vendita con cui si incentiva l’acquisto di una quantità di prodotto/servizio maggiore rispetto a quanto richiesto in principio, ad esempio la spedizione gratuita se viene raggiunto un minimo di spesa. Il cross-selling, invece, è una strategia che prevede la proposta al cliente di un ulteriore acquisto correlato al prodotto/servizio già comprato.

I requisiti di un buon Key Performance Indicator

Una volta chiarito il significato di KPI del marketing, nonché quali sono i principali KPI, elenchiamo i criteri che tali indicatori devono soddisfare per essere del tutto validi.

  • impattanti: è importante che i professionisti scelgano delle metriche di grande rilevanza ai fini dell’obiettivo, capaci di influire in positivo sulla mission e di modificare l’andamento di un certo business;
  • misurabili in maniera oggettiva ed esprimibile in percentuale o comunque in forma numerica;
  • rapidi da utilizzare: è importante che l’indicatore sia subito disponibile per poter prendere immediatamente una decisione.

Caricamento contenuti...