Home Page Business

Cos'è il Marketing di prossimità e quali sono i suoi vantaggi

Il Marketing di prossimità offre importanti vantaggi per chi possiede un’attività commerciale e vuole potenziare la sua strategia di vendite: ecco come usarlo per il retail

Alt text

Il marketing di prossimità è un servizio geolocalizzato che permette di creare ed inviare dei contenuti personalizzati a dei target di utenti che si trovano in una zona geografica di riferimento. Negli ultimi mesi il proximity marketing ha portato importanti risultati a chi possiede un’attività commerciale: ecco quali sono le sue potenzialità e come creare una strategia integrata ed efficace per promuovere il proprio business.

Marketing di prossimità cos’è e quali strumenti usare

Il marketing di prossimità permette di inviare dei contenuti personalizzati sui dispositivi mobile delle persone presenti in un’area geografica delimitata, con l’obiettivo di favorire la promozione di servizi e prodotti di realtà commerciali della zona. Se si crea una strategia performante di marketing di prossimità per il retail offline è possibile segnalare in tempo reale su smartphone agli utenti alcune informazioni utili su punti vendita, centri commerciali, ristoranti e altre realtà che sono vicine geograficamente.

Sono molti gli strumenti tecnologici che vengono utilizzati per realizzare il proximity marketing in modo performante e tra questi spiccano, il bluetooth, il wifi, beacon, QR code e altre app dedicate a mappatura, gamification etc.

Il vantaggio del marketing di prossimità

Dopo aver definito che cos’è il marketing di prossimità e qual è il suo obiettivo, è fondamentale cogliere il suo principale vantaggio che è quello di rivolgersi in modo mirato e consapevole agli utenti che si trovano in una precisa area geografica, sfruttando la loro posizione in modo da orientarli verso la fruizione di determinati prodotti e servizi di attività di zona grazie alla geolocalizzazione.

Marketing di prossimità tra digital e mobile signage

Il marketing di prossimità può essere realizzato in due modi: attraverso il digital signage e attraverso il mobile signage. Nel primo caso consiste nell’utilizzo di poster digitali che vengono posizionati fuori dalle attività, permettendo alle aziende di modificare rapidamente il messaggio promozionale. Nel secondo caso, per diffondere i propri messaggi promozionali invece si utilizzando direttamente gli schermi degli smartphone delle persone che si trovano vicino e questa è sicuramente una forma più potente, soprattutto considerato l’aumento di acquisti da mobile.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Marketing di prossimità e wifi

Il wifi è uno strumento utilissimo per il proximity marketing e viene usato in particolare dalle realtà che hanno a disposizione un budget limitato da investire in questo tipo di attività. Il funzionamento è molto semplice; le attività commerciali non devono fare altro che attivare hotspot Wi-Fi aperto al pubblico dei propri locali: in questo modo si ottiene la visibilità online ed è possibile realizzare una comunicazione diretta, inviando agli utenti informazioni che possono leggere dal loro smartphone dopo aver attivato la connessione al posto delle classiche newsletter, come nel caso di promozioni speciali o altre informazioni utili da fruire. Questo strumento ha dimostrato di ottenere dei risultati migliori rispetto al marketing di prossimità con bluetooth a causa della predisposizione delle persone a tenerlo scollegato sui propri dispositivi e accenderlo solo in caso di necessità.

Proximity marketing e i contenuti da veicolare

Un aspetto importante di una strategia di proximity marketing efficace riguarda la tipologia di contenuti che si intende veicolare agli utenti.

Alcune realtà decidono di dedicarsi alla creazione di contenuti informativi che arricchiscono l’esperienza della persona, fornendo tutte le informazioni di cui ha bisogno in un dato luogo e in un dato momento. Nello specifico alcuni forniscono delle indicazioni sulle mappe e sulle guide alla percorrenza che permettono all’utente di orientarsi e risparmiare tempo nella ricerca fisica del luogo in cui deve andare, integrando quindi tecniche di marketing esperienziale.

Chi invece vuole avviare un processo di fidelizzazione, spingendo un utente a compiere la sua prima azione di acquisto, sceglie di veicolare contenuti ad hoc come coupon e promozioni istantanee. Questa strategia però deve essere studiata attentamente: il segreto è fornire delle promozioni che siano recepite come utili dal visitatore, altrimenti si rischia di venire percepiti come spam. Inoltre, integrando un sistema di email marketing, si può seguire l’utente anche fuori dallo store, proponendogli nuove offerte personalizzate e avviando così un processo di fidelizzazione ad hoc.

Infine, non bisogna dimenticare un’altra categoria di contenuti molto interessanti, che sono i contenuti emozionali: contenuti extra ed elementi di intrattenimento sono fondamentali per far sì che il cliente sia motivato ad utilizzare il tuo sistema di marketing di prossimità.

Marketing di prossimità e monitoraggio

L’ultima informazione importante per chi decide di mettere in campo il marketing di prossimità riguarda il monitoraggio: l’analisi dei dati ottenuti è fondamentale per capire se si sta attuando una strategia valida e imparare a conoscere gli utenti per trasformarli in clienti fidelizzati attraverso campagne data driven. Chi non si dedicata ad un’analisi puntuale dei report, rischia di svolgere il lavoro fino a metà e di non conseguire i risultati sperati.

Gestisci la tua presenza digitale
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...