Home Page Business

Come rendere interessante un business con il content marketing

Vuoi raccontare la tua azienda in modo coinvolgente? Affidati a contenuti performanti, crea una strategia di content marketing. Ecco alcuni consigli

Alt text

In un mondo veloce e iperconnesso, guadagnare l’attenzione degli utenti è una vera sfida per le aziende. Una delle soluzioni è raccontarsi in modo originale e accattivante, in modo da coinvolgere l’utente e incuriosirlo sempre di più. Per raggiungere questo obiettivo occorre pensare e realizzare una efficace strategia di content marketing dove, attraverso contenuti multimediali, il pubblico viene accolto su un sito, pagina Facebook o altro canale presidiato dall’azienda e coinvolto gradualmente. Si deve puntare ai suoi interessi e alle sue emozioni e se si costruisce correttamente ogni contenuto sicuramente sarà più disposto a rimanere sul sito, tornare e affezionarsi al brand. Ma come si crea una strategia di content marketing efficace? Ci sono dei piccoli trucchi da applicare ogni volta che si crea un contenuto: ecco quali sono.

Content marketing: parlare ad una nicchia precisa

Per creare la propria strategia di content marketing è importante partire da una approfondita analisi del target, ancor meglio se si costruiscono le cosiddette buyer personas. Si tratta di profili di profili dettagliati del proprio cliente tipo, con tanto di nome, professione, interessi, abitudini di acquisto e altri dettagli. Questi identikit permettono di poter creare messaggi personalizzati partendo proprio dai singoli clienti con cui si ha a che fare quotidianamente. Per essere ancora più efficaci, se si ha già un’azienda si possono creare degli elenchi con le domande più frequenti che vengono fatte dalla clientela: dubbi, incertezze, perplessità. Tali quesiti possono anche essere usati per creare la pagina FAQ del proprio sito web aziendale.

Parlare in modo chiaro e semplice

Gli articoli del blog aziendale, così come i messaggi pubblicitari o i post sui social devono essere scritti in modo chiaro e semplice, in modo che arrivino direttamente all’interessato e quest’ultimo li comprenda al volo, senza alcun ostacolo. Inoltre, bisogna andare dritti al punto e non essere generici, perchè si rischia di diventare incomprensibili o troppo vaghi, l’interlocutore non si sente preso in causa e quindi tende a disinteressarsi. Se l’azienda parla ad una nicchia ristretta di persone, può anche usare uno slang particolare o qualche termine specifico, ma senza esagerare: meglio evitare troppi tecnicismi, parole rare e frasi lunghe e complicate.

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Content marketing: curare il tono di voce

Il tono di voce è un altro elemento cruciale nel content marketing. Il cosiddetto tone of voice serve per delineare la personalità del brand, il modo in cui si interfaccia con il suo pubblico e nasce da un attento studio della brand identity e del target. Da ciò dipende il modo in cui il brand viene percepito esternamente. In particolare riguarda lo stile e il linguaggio usati nella comunicazione aziendale. Essere coerenti è fondamentale: il tono di voce deve essere applicato in tutti i canali presidiati dall’azienda. Per esempio, chi ha un negozio d’abbigliamento specializzato in capi per ragazzi può usare un linguaggio molto informale, contornato da slang e altre parole che strizzano l’occhio al mondo teen. Naturalmente bisogna sempre essere chiari e diretti, come abbiamo già detto. Questo modo di interfacciarsi deve essere usato in tutti i canali e, visto che si parla di adolescenti, non può mancare un account su TikTok.

Contenuti brevi: meglio poche parole ma buone

Il motto “less is more” vale anche e soprattutto quando si applica la propria strategia di content marketing. Quando un utente si trova davanti un muro di parole tende a lasciare la pagina web: i contenuti ricchi di parole difficili e complicati da leggere non sono performanti. Quindi, quando si crea un testo è fondamentale rileggerlo e renderlo semplice e diretto, andando dritto al nocciolo della questione.

L’usabilità è un altro aspetto fondamentale: bisogna organizzare correttamente le parole nella pagina web. Per esempio, quando si scrive un articolo nel blog, ma anche una landing page o altro testo su una pagina web è necessario suddividerlo per paragrafi, inserire un nuovo titolo ogni volta che si cambia argomento, sfruttare gli spazi bianchi per organizzare la pagina e orientare l’attenzione del lettore. A completare tutto, non possono mancare immagini o video. Ricordiamo che una strategia di content marketing non riguarda solo testi, ma contenuti di qualsiasi formato, addirittura i podcast che oggigiorno stanno vivendo una felice rinascita.

Ora sei pronto a costruire efficacemente i tuoi contenuti online: sviluppa subito il tuo sito web con il supporto di Italiaonline!

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Caricamento contenuti...