Qual è la differenza tra retargeting e remarketing e perché devi conoscerla

Sapere la differenze che intercorre tra retargeting e remarketing è fondamentale, in particolare se si opera nel settore e-commerce. Ecco cosa c’è da sapere

Alt text

Nel mondo dell’e-commerce marketing, conoscere la differenza tra remarketing e retargeting può fare moltissima differenza nel momento in cui si vuole andare a recuperare i contatti di potenziali clienti che non hanno completato i processi di acquisto.

Ma qual è la vera differenza tra remarketing e retargeting? Spesso questi due termini vengono usati in modo interscambiabile, anche per colpa di un mercato in continua evoluzione, che non sempre offre una netta linea di separazione tra questi due concetti, che vengono spesso confusi.

Che cosa è il retargeting?

Con retargeting, nel settore del digital marketing, si intende quel sistema di processi applicati alle campagne di annunci e pubblicità online indirizzate agli utenti che hanno già interagito con il sito web, a prescindere dal fatto che abbiano fatto acquisti, messo prodotti nel carrello o lasciato la propria email per essere ricontattati.

È sufficiente che un utente, navigando online, sia atterrato su un sito web per rientrare in tutte le campagne di retargeting messe in campo da un brand o da un’azienda. Questo monitoraggio è svolto dai famosi cookies, cui gli utenti devono acconsentire la prima volta che arrivano su una pagina web, secondo le norme della privacy in vigore. Se accettati, i cookies attivano tutte le campagne di retargeting, tra cui quelle su Google e Facebook, per citare le più famose.

Cosa si intende con remarketing

A differenza del retargeting, il remarketing riguarda tutte quelle campagne che passano tramite mail e arrivano quindi direttamente nella casella di posta dell’utente che si vuole convertire o spingere all’acquisto.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Si tratta quindi di potenziali clienti con cui il brand è già entrato in contatto. Si tratta di utenti che hanno dato il consenso a farsi contattare tramite campagne di email marketing.

Questi potrebbero ad esempio essere utenti che si sono registrati sull’e-commerce o alla newsletter, che magari hanno interrotto il processo di acquisto abbandonando il carrello, oppure che hanno già acquistato e ora possono usufruire di sconti speciali e promozioni dedicate. Nel remarketing ricadono anche tutte quelle notifiche mandate ai potenziali clienti circa eventuali abbonamenti che sono in scadenza e da rinnovare, programmi fedeltà, novità e via dicendo.

In pratica, si intendono tutte le attività che vogliono a attirare l’attenzione di un utente di cui si conoscono gli interessi e che si può contattare direttamente, ma che magari non ha interagito per un po’ con il brand o l’azienda.

Remarketing e retargeting per e-commerce

Sia il remarketing che il retargeting sono un ottimo strumento per ricontattare utenti che hanno visitato un sito web ed espresso interesse per determinati prodotti e servizi; entrambi hanno come obiettivo aumentare le visite al sito e attirare l’attenzione di quegli utenti che potrebbero effettuare un acquisto o richiedere un servizio con maggiori probabilità, dal momento che in passato hanno già espresso interesse per il brand.

In particolare, queste due strategie si rivelano particolarmente utili per gli e-commerce in quanto possono incoraggiare gli utenti a concludere un acquisto iniziato in precedenza. L’unica differenza sta nel fatto che mentre il retargeting utilizza banner e annunci come Google Ads, Google Display o Facebook Ads, il remarketing sfrutta le campagne di e-mail marketing, in quanto è diretto a utenti che hanno già prestato il loro consenso a essere contattati via email.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Ovviamente una scelta non esclude l’altra, anzi queste due strategie danno migliori risultati se integrate in un funnel di marketing strutturato, con l’obiettivo di aumentare le vendite e il ROI, ovvero il ritorno di investimento.

Tecniche e strategie di marketing come il remarketing e il retargeting sono sempre più importanti per i brand che vogliono aumentare le proprie performance in termini di vendite e conversioni. La direzione del marketing – digitale e tradizionale – è ormai quella di offrire servizi e contenuti sempre più personalizzati, che facciano sentire il pubblico al centro dell’attenzione.

Se vuoi potenziare le tua strategie di marketing e ottenere più risultati in termini di brand awareness e vendite, il team di Italiaonline è pronto a supportarti nella delineazione di un funnel di digital marketing su misura per te. Ti offriamo una consulenza professionale che ti permetterà di intercettare il target e studiare i contenuti migliori per raggiungerlo, aumentando di conseguenza le vendite.

Comunica con i tuoi clienti quando e dove vuoi,
crea le tue campagne di Direct Marketing!

Scopri come

Caricamento contenuti...