Home Page Business

Da dove iniziare per costruire la propria presenza sul web

Se vuoi far conoscere la tua attività sul web, ciò che devi fare è iniziare a costruire la tua presenza online. Ecco come farlo.

Alt text

La presenza online, oggi come oggi, è tutto. Se hai appena avviato la tua attività, o hai sempre preferito i canali di comunicazione tradizionali, è giunto il momento di farti trovare sul web.

Non lasciarti scoraggiare dall’infinità di strumenti a disposizione. Con qualche piccolo consiglio, puoi iniziare a fare il cosiddetto “personal branding”.

L’importanza della presenza online

Innanzitutto, che cos’è la presenza online? In sostanza, possiamo definirla come l’insieme di tutte le identità che hai creato sul web (indipendentemente dal fatto che siano personali o professionali) e delle interazioni a cui con queste hai dato vita. Se costruita in modo intelligente, la presenza sul web aumenta la diffusione e la conoscenza del brand, aiuta ad acquisire nuovi clienti e contribuisce ad aumentare i tuoi profitti.

L’importanza della presenza online è innegabile: oggi gli utenti cercano qualsiasi cosa sul web. E, se non ci sei, sono tutti potenziali clienti che perdi. Tuttavia, è importantissimo che la tua presenza online sia coerente coi valori e la mission della tua azienda e sia costruita con qualità. La regola “Purché se ne parli”, sul web e nel mondo degli affari in generale, non funziona.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Come costruire la tua presenza online

La prima cosa, per costruire la propria presenza online, è scegliere quali sono i propri obiettivi, cosa si intende comunicare e a chi ci si vuole rivolgere. Tutto parte dal proprio cliente target: se il prodotto/servizio che proponi parla ad un ventenne, dovrai studiare un’immagine e utilizzare strumenti che ben si sposino col suo stile di vita e le sue abitudini di comunicazione. Se il tuo prodotto/servizio si rivolge invece ad un pubblico senior, dovrai inevitabilmente studiare un’immagine diversa e strumenti diversi (i video su TikTok, per fare un esempio, non sono molto funzionali per un over 35).

Dal punto di vista pratico, dopo aver definito i tuoi colori aziendali e aver commissionato il logo ad un grafico, ciò che devi fare per costruire la tua presenza online è acquistare un dominio corrispondente quanto più possibile alla tua ragione sociale. A seconda delle tue esigenze, potrai quindi passare alla creazione di un sito con blog, di un e-commerce o di una semplice landing page. A quel punto puoi dedicarti ai social media: apri un profilo Facebook, ed eventualmente anche un profilo Instagram, e collegali al tuo sito. Dopodiché, inizia a postare contenuti regolarmente sia sui social che sul blog. Assicurati che i post e i gli articoli siano utili per il tuo pubblico, e che contribuiscano a farti riconoscere come una voce autorevole del tuo settore (è la logica dell’inbound marketing).

Fondamentale è sempre affidarsi a degli esperti del settore. La tua presenza online deve essere una presenza di valore, con un’immagine curata, fotografie professionali e con testi scritti in ottica SEO. Non basta infatti avere un sito web per essere trovati: è necessario che quel sito sia indicizzato per comparire nelle prime posizioni. Altrimenti, tutto sarà stato vano.

Caricamento contenuti...