Contenuti YMYL: cosa sono e come ottimizzarli per la SEO

I contenuti web YMYL richiedono affidabilità, accuratezza e fonti autorevoli per classificarsi bene nei motori di ricerca. Solitamente riguardano salute, finanze e benessere. Scopriamo insieme come ottimizzarli a favore di una valida strategia SEO.

Pubblicato il 09 febbraio 2024
Alt text

Gli algoritmi di Google sono in aggiornamento continuo e il posizionamento dei siti varia di conseguenza. Ciò è vero anche per quei siti/pagine che si occupano in modo specifico di argomenti sensibili, definiti da Google, YMYL (Your Money Your Life). Per tali tematiche sono richiesti alti standard in termini di qualità.

Nello specifico, per contenuto Google YMYL si intende un testo, un video o un’immagine che parla di salute, finanze o benessere. Si riferisce, quindi, a contenuti che riguardano argomenti considerati critici. Essi, infatti, possono avere un impatto significativo sulla vita delle persone, sia dal punto di vista fisico che finanziario o emotivo.

Ad esempio, diete alimentari, consigli educativi e decisioni di investimento, sono considerati contenuti YMYL. Scopriamo insieme come ottimizzarli in maniera performante, così da godere di un buon posizionamento SEO.

EAT Google: partiamo da qui

Se c’è un principio saldo nella filosofia di Google, al di là della mutevolezza degli algoritmi, si chiama EAT, acronimo di Expertise, Authoritativeness, Trustworthiness: competenza, autorevolezza e affidabilità. Tali pilastri sono rimasti a fondamento della valutazione di qualità che, insieme ad altri fattori, determina il posizionamento del sito nella pagina dei risultati di ricerca (SERP).

A maggior ragione il loro peso si fa sentire nei siti/pagine classificati YMYL (Your Money or Your Life), i cui contenuti sono relativi ad argomenti sensibili che, come dice Google, possono “influire sulla felicità, sulla salute, sulla stabilità finanziaria o sulla sicurezza degli utenti”. Ne parliamo più approfonditamente nel prossimo capitolo.

Le categorie appartenenti a YMYL Google

Da agosto 2018 Big G raggruppa le seguenti pagine nella categoria Your Money Your Life:

  • Siti con transazioni monetarie: siti per trasferire denaro, e-commerce, siti di istituti bancari e similari;
  • Siti di informazione finanziaria: siti che forniscono informazioni su azioni, fondi di investimento e similari;
  • Siti di informazione medica: pagine Web su malattie, sintomi, cure, medicina alternativa, alimentazione e similari;
  • Siti di informazione legale: argomenti come testamento ed eredità, regole sul divorzio, consulenze per controversie legali e similari.

3 Consigli SEO YMYL

Per posizionare una pagina YMYL i pilastri EAT sono alla base di ogni strategia SEO efficace. Vediamo tre facili consigli SEO YMYL da attuare affinché il motore di ricerca riconosca nelle pagine del tuo sito competenza, autorevolezza e affidabilità.

Il primo è: controllare e aggiornare i contenuti del sito web. Gli argomenti sensibili non sono statici e Google apprezza che le pagine ad essi relativi siano revisionate e se necessario aggiornate periodicamente, in modo tale da garantire ottimi standard di qualità e di accuratezza. Non c’è un tempo esatto per la revisione, perché dipende dall’argomento: un articolo sui ritrovati medici su determinate patologie invecchia di solito molto precocemente, così come velocemente cambiano le informazioni relative a tassi di cambio o sistemi di tassazione.

Il monitoraggio costante dei contenuti del tuo sito, ti permette anche di aggiustare il tiro sotto altri aspetti utili in ottica SEO, come ad esempio:

  • Analizzare le pagine secondo la metrica del traffico e del coinvolgimento.
  • Controllare la quantità e la qualità dei collegamenti interni.
  • Studiare la qualità dei collegamenti esterni.

Il secondo è: dare prova delle competenze dell’autore. Per trattare topic così delicati, il motore di ricerca ritiene indispensabile la competenza in materia. L’esempio più evidente è quello della consulenza di tipo medico che dovrebbe essere appannaggio di persone o di organizzazioni aventi adeguata competenza medica e sufficiente credito nella comunità scientifica.

Come si traduce tutto ciò nella pratica? Ovvero cosa bisogna fare per dare credibilità al contenuto di una pagina YMYL? Innanzitutto è importante riferire le informazioni sugli autori: cosa hanno studiato? Perché hanno le giuste credenziali per scrivere di quella materia? Inoltre, è opportuno creare un collegamento, se possibile, a una pagina di approfondimento che contiene notizie più dettagliate, come ad esempio premi vinti, certificazioni, pubblicazioni, menzioni e simili.

Fondamentale, in ogni caso, affidarsi a un processo editoriale pianificato che dia valore all’accuratezza dei contenuti e alla qualità del sito in generale. Può valere la pena in certi casi, sottoporre i testi al vaglio di un supervisore esperto prima della pubblicazione. Anche in questo caso, sii trasparente sui metodi di controllo utilizzati per aumentare la credibilità agli occhi del pubblico e del motore di ricerca.

Il terzo è: monitorare la tua reputazione online. La buona reputazione gioca a favore dell’affidabilità del tuo sito. Il primo passo è la conoscenza di sé attraverso gli altri: cosa vedono gli utenti quando digitano il nome del tuo brand su Google? Se i risultati della ricerca non sono soddisfacenti in termini di qualità, dovrai attivare delle contromosse per influenzare in positivo i risultati e assicurarti che inviino un messaggio di affidabilità attraverso ogni canale online, come ad esempio:

Se desideri vantare contenuti ben ottimizzati dal punto di vista SEO all’interno del tuo sito web aziendale, contatta Italiaonline. Il team di professionisti specializzato in pubblicità online saprà guidarti nella realizzazione e pianificazione di contenuti YMYL performanti.

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...

Servizio gratuito

Nessun obbligo

Promo esclusive

Parla con noi

È gratuito e senza impegno

Nome e Cognome*
Partita iva*
Numero di telefono*
* Campo obbligatorio
Cliccando sul tasto “RICHIEDI CONTATTO” accetti di essere ricontattato e accetti l’informativa privacy.
Richiesta inviata correttamente

Verrai ricontattato al più presto