Home Page Business

Come fare pubblicità su Google con Google Ads

Hai un'azienda e vuoi farti pubblicità su Google con gli annunci a pagamento? Scopri come funziona e quanto può costare creare una campagna su Google Ads.

Alt text

La pubblicità su Google rappresenta una vetrina importante per la promozione di un’azienda. In alcuni settori, infatti, la SEO non si rivela sufficiente ad aumentare la visibilità di un sito su Google, rendendo necessario affiancare anche una serie di strategie e pratiche a pagamento, la SEA. Vediamo ora quali sono i principali accorgimenti utili in tal senso.

Cos’è la SEA

La SEA, sigla ben meno nota della “sorella” SEO, è un acronimo inglese che sta per Search Engine Advertising e fa riferimento a tutte le attività di advertising online a pagamento che ruotano attorno al mondo dei motori di ricerca. Assieme alla SEO, fa parte di una macrocategoria più grande chiamata SEM (Search Engine Marketing).

Cos’è e come funziona Google Ads

Tra gli strumenti utilizzati in ambito SEA c’è Google Ads, precedentemente chiamato Google Adwords. Si tratta di un servizio online offerto da Big G grazie al quale è possibile inserire annunci pubblicitari su Google.

Gli annunci sono generalmente visualizzati sopra i risultati organici della SERP (Search Engine Results Page) del motore di ricerca, ma anche su Google Maps e nella rete di siti partner, e vengono selezionati in base a un algoritmo che ne valuta la pertinenza in riferimento alle parole inserite dagli utenti nella barra di ricerca.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Come mettere annunci su Google

Vediamo adesso come creare annunci su Google, in pochi semplici passaggi:

  1. Impostare un obiettivo, ad esempio ricevere più telefonate dai clienti, aumentare il numero di visite al negozio oppure indirizzare i potenziali clienti al sito web aziendale.
  2. Dove pubblicare gli annunci a livello geografico, basterà decidere se ci si vuole espandere a livello globale o agire a livello locale, poi sarà Google stesso a occuparsi di mostrare gli annunci agli utenti “giusti” nelle zone “giuste”.
  3. Creare il messaggio dell’annuncio, che dovrà mettere in evidenza in modo accattivante ciò che rende unica l’attività.
  4. Scegliere il budget. Google mostra una stima dei risultati in base al budget e garantisce che questo non sarà mai sforato. Il motore di ricerca, inoltre, indica anche rapporti, approfondimenti e suggerimenti continui per monitorare i progressi della campagna e, eventualmente, interromperla o modificarla per migliorarne il rendimento.

Quanto costa farsi pubblicità su Google?

I prezzi di una pubblicità su Google dipendono dal budget che l’utente stesso imposta su Google Ads, che può essere utilizzato praticamente con qualsiasi somma. Il servizio, infatti, non ha requisiti minimi di spesa. Allo stesso modo, la piattaforma non ha vincoli legati alla durata del contratto, dal momento che è possibile interrompere la pubblicazione degli annunci sul motore di ricerca in ogni momento.

Le sigle CPC (costo per clic) e PPC (pay-per-click) indicano che si paga esclusivamente per gli annunci su cui qualcuno clicca. Ci sono, inoltre, altri modelli pubblicitari, come il costo per impression (si paga il numero di volte in cui viene mostrato l’annuncio) e il costo per coinvolgimento (si paga nel momento in cui qualcuno completa un obiettivo stabilito precedentemente, come ad esempio guardare un annuncio video).

Caricamento contenuti...