Valutazione di un sito web: quali sono i criteri principali

La valutazione di un sito Web è determinante per pianificare il successo delle sue performance o per migliorarle. Ecco quali sono i criteri che differenziano un sito professionale da un sito amatoriale.

Alt text

La valutazione di un sito Web serve a stabilire se il sito in oggetto è performante, oppure se è da ‘aggiustare’. Per procedere si possono autonomamente usare strumenti online e programmi appositi, oppure si può affidare il check-up a una web agency in grado di produrre un report dettagliato e di fornire un eventuale piano di intervento.

In ogni caso queste sono le domande da porsi e alle quali trovare risposte.

Quali sono i criteri di valutazione di un sito web?

Per la valutazione di un sito Internet online i primi parametri che andiamo a considerare sono relativi ad aspetti tecnici che forniscono un quadro esatto dal punto di vista della misurazione. Tali criteri sono:

  • Velocità media di risposta del sito Web (lato server)
  • Velocità media di caricamento del sito Web (lato browser utente)
  • Peso della pagina (in MB)
  • Percentuale di compressione e ottimizzazione delle immagini

Strumenti come PageSpeed Insights e come Google Search Console sono molto utili per procedere in autonomia all’analisi valutativa di livello tecnico, che però non basta per dare un quadro esaustivo.

Vi sono infatti altri elementi che vanno a incidere sul giudizio finale e che riguardano i seguenti aspetti:

  • Conformità al GDPR e Informativa Privacy
  • Accessibilità del sito Web
  • Ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO)

Relativamente all’ultimo punto è fondamentale sapere quali sono i criteri utilizzati per il ranking dall’algoritmo del motore di ricerca. Li vediamo subito nel prossimo capitolo.

Valutazione sito e ranking Google: a cosa fare attenzione?

Per valutare un sito Web è imprescindibile fare riferimento alle linee guida di Google per i webmaster: in particolare, a quelle relative alla Page Experience e alla User Experience.
Big G spiega chiaramente quali sono le metriche considerate per giudicare una pagina dal punto di vista ‘esperenziale’.

L’utente è al centro del metro di giudizio, come dimostrano i Core Web Vitals finalizzati a parametrare i seguenti aspetti della UX:

  • tempo di caricamento;
  • stabilità del contenuto;
  • ottimizzazione per il mobile;
  • protocollo HTTPS;
  • presenza di annunci intrusivi.

Come valutare la qualità di un sito web dal contenuto?

Impossibile parlare di qualità del sito Web senza menzionare i contenuti, ovvero non soltanto ciò che materialmente dà corpo al sito, ma anche ciò che lo contraddistingue maggiormente.
Sia i testi che le fotografie devono avere specifiche caratteristiche che riescono a connotare un sito Web professionale: il contenuto, di qualunque natura esso sia, deve essere ottimizzato lato SEO (anche le foto, sì!), originale e unico.

Soprattutto per le immagini tali concetti si traducono in fotografie di buona risoluzione, capaci di impattare l’attenzione del pubblico e di ‘tradurre’ visivamente l’argomento.

Quanto è efficace la tua
Presenza digitale? Scoprilo subito

Vai al check-up gratuito

Per i testi, invece, si dovrà prestare molta attenzione alla naturalità (assolutamente bandita la keyword stuffing!) e alla loro utilità. Ancora una volta torna alla ribalta l’utente: il contenuto deve essere progettato per soddisfare l’esigenza della persona e non per piacere al motore di ricerca, o almeno non soltanto.

Hai idea della qualità della tua presenza online? Una valutazione del sito Web è utile non soltanto per prevenire eventuali problematiche, ma anche per rendere performanti le metriche destinate al business, come quelle legate alla conversione. Per una consulenza specializzata rivolgiti al servizio Scantool di Italiaonline e fai i modo che il tuo business sia presente laddove conta esserci.

Caricamento contenuti...