Home Page Business

Le scadenze fiscali di agosto 2020 per PMI e partite IVA

Il mese di agosto 2020 non presenta molte scadenze fiscali: di parte il 13 con la richiesta per il contributo a fondo perduto

Alt text

Il calendario fiscale in questi mesi ha più volte cambiato faccia a causa della pandemia. Il Governo ha posticipato in molti casi il pagamento dei tributi per non peggiorare la situazione delle aziende, già in crisi di liquidità a causa della chiusura forzata determinata dal lockdown. Gli appuntamenti fiscali di agosto 2020, però, non hanno subito grossi scossoni: si tratta di un mese che di norma già ne presenta pochi a causa della chiusura estiva dell’Agenzia delle Entrate. Non è un caso, quindi, che le prime scadenze sono fissate dopo la metà del mese. Gli appuntamenti da tenere in considerazione sono pochi (in totale tre giorni), in cui però si concentrano tanti adempimenti. Ecco i giorni da cerchiare con il pennarello rosso sul calendario.

Il calendario fiscale di agosto 2020 per PMI e liberi professionisti

Pochi giorni, ma pieni di appuntamenti da rispettare. Si parte il 13 agosto con una scadenza che in realtà non riguarda il pagamento di tasse o tributi, ma la richiesta per ottenere un contributo a fondo perduto da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. L’ultimo giorno del mese, invece, ci sono alcune scadenze che riguardano i cittadini e le singole imprese.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

  • 13 agosto 2020. Ultimo giorno utile per le MPMI per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Rilancio. Solo nel caso in cui il contributo viene richiesto da un erede c’è tempo fino al 24 agosto. Per inviare la richiesta bisogna utilizzare un software e il canale telematico Entratel/Fisconline.
  • 20 agosto. Primo grande appuntamento fiscale del mese. Con la riapertura dell’Agenzia delle Entrate le aziende devono rispettare gli adempimenti periodici come il pagamento dell’IRPEF, dell’IVA e dell’INPS nel loro ruolo di sostituti d’imposta. I soggetti IVA devono registrare anche le fatture differite relative ai bene consegnati e spediti nel mese solare precedente.
  • 25 agosto. Altro classico appuntamento mensile con la presentazione degli elenchi INTRA mensili per gli operatori intracomunitari. Bisogna comunicare la cessione di beni e le prestazioni di servizi rese a soggetti UE.
  • 31 agosto. Ultimo giorno del mese con alcuni appuntamenti fiscali che riguardano gli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati. Inoltre, le aziende devono registrare i dati e stampare il Libro unico del lavoro.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...