Home Page Business

Che cosa è la Carta Nazionale dei Servizi e come richiederla

Alt text

CNS è l’acronimo di Carta Nazionale dei Servizi, un dispositivo informatico che permette sia ai cittadini che alle imprese di autenticare la propria identità digitale. Questo avviene perché la CNS contiene il certificato digitale di autenticazione personale e la firma digitale del titolare. Il dispositivo in questione può essere presentato sottoforma di smart card o chiavetta USB e rispetta alti standard di sicurezza. Entrambi possono essere collegati ad un dispositivo, come un computer, per autenticare la propria identità online, e consultare così i documenti disponibili sui canali della Pubblica Amministrazione in modo veloce e sicuro.

La Carta Nazionale dei Servizi è molto utile anche per gli imprenditori e rappresentati legali delle aziende italiane. Tra le altre cose, permette anche di accedere, tramite il sito Impresa Italia, al Cassetto Digitale dell’Imprenditore. Questo strumento può essere richiesto presso la propria Camera di Commercio di riferimento, oppure presso altre Pubbliche Amministrazioni accreditate. Per ottenere la Carta Nazionale dei Servizi bastano davvero pochi e semplici passi. Vediamo come richiederla e utilizzarla sul proprio computer.

Cos’è la Carta Nazionale dei Servizi?

La CNS o Carta Nazionale dei Servizi è un dispositivo che comunica in modo univoco e sicuro l’identità del titolare online. Contiene due elementi importanti:

  • Il certificato digitale: un documento che attesta l’identità di una persona ed è quindi completamente assimilabile alla carta d’identità o al passaporto. Può anche essere utilizzata per attestare l’identità dell’azienda. Questo documento garantisce la massima sicurezza nell’accesso a tutti i servizi erogati dalla PA.
  • La firma digitale può essere paragonata alla firma autografa e ha lo stesso valore legale, solo che invece di essere impressa su supporto cartaceo serve ad autenticare e validare documenti digitali. La firma digitale permette quindi di sottoscrivere un documento e garantire l’inalterabilità delle informazioni che contiene. La firma digitale possiede tre caratteristiche essenziali: autenticità, integrità e non ripudiabilità, cioè l’impossibilità di negare il contenuto del documento dopo la firma.

I certificati sono rilasciati solo dopo l’identificazione del titolare: l’Autorità di Certificazione (Certification Authority) garantisce che il certificato appartenga a una specifica persona in conformità alle procedure previste dalla normativa in materia.

A cosa serve la Carta Nazionale dei Servizi

Per quale motivo un’impresa dovrebbe richiedere la Carta Nazionale dei Servizi? Il dispositivo permette al legale rappresentante dell’azienda di consultare gratuitamente molte informazioni presenti nel Registro delle Imprese, come ad esempio la visura ordinaria, oppure quella storica. Inoltre, si possono controllare lo statuto, i bilanci e la situazione dei pagamenti del diritto annuale. Tramite la Carta Nazionale dei Servizi si entra in contatto con la Pubblica Amministrazione senza nessun filtro.

Come ottenere la Carta Nazionale dei Servizi

Per avere la CNS bisogna recarsi personalmente presso la propria Camera di Commercio con un documento di identità valido. Dopo aver inoltrato la richiesta, fornendo anche un indirizzo e-mail, l’ente avvia tutte le pratiche per la consegna del kit composto da Certificato e Firma digitale. In alcune Camere di Commercio è possibile anche prenotare online la CNS. Il dispositivo personale si può anche richiedere presso numerosi enti certificatori accreditati diffusi sul territorio, come associazioni di categoria, consulenti del lavoro, commercialisti, Poste Italiane, uffici pubblici e così via.

CNS: come usare la Firma Digitale e il Certificato Digitale

Per usare la Firma Digitale occorre anche avere appositi dispositivi hardware e software, nello specifico Infocamere fornisce una Smart Card, una Chiavetta USB e un Token DigitalDNA. La Smart Card assomiglia ad una carta di credito e ha all’interno un microchip che contiene i dati dell’utente crittografati, quindi protetti e sicuri e si utilizza con un apposito lettore. La Chiavetta USB ha un microchip e si connette direttamente al computer. Infine, il Token DigitalDNA ha sia una connessione USB che Bluetooth e si utilizza con l’apposita app per tablet e smartphone.

Per usare i dispositivi per l’identità digitale bastano pochi passi. Tutte le istruzioni per installarli e usarli per la prima volta sul proprio computer sono contenute all’interno della apposita sezione online. Inoltre, chi ha ancora dubbi e domande può rivolgersi alla pagina di supporto fornita da InfoCamere e comprendere come usare la CNS e tutti i vantaggi offerti da questo innovativo strumento.

Caricamento contenuti...