Home Page Business

Ripresa post-Covid: le aziende italiane si affidano all'intelligenza artificiale

Le nuove tecnologie, e in particolare l'intelligenza artificiale, sono la leva necessaria per la ripartenza dopo il Covid: lo sostiene l'80% delle aziende italiane. Ecco i dati del report

Alt text

Tra le nuove tecnologie, l’intelligenza artificiale è considerata quella con maggiori potenzialità per la ripartenza post-Covid delle aziende italiane. Lo rivela una ricerca condotta da Forrester ed Experian. Secondo il report, l’80% delle realtà nostrane si affiderà alle tecnologie emergenti per riprendersi dalla crisi e il 42% pensa che entro il 2021 ritornerà ai ricavi pre-pandemia.

Il dato è positivo e significa che molte imprese hanno fiducia nel futuro, attendono la crisi per mettere in atto le proprie strategie e rialzarsi definitivamente. Il risultato del nostro Paese però è negativo se si confronta alle percentuali delle aziende Emea, ovvero le realtà appartenenti al campo geografico Europa, Medio Oriente e Africa. Il 56% di queste imprese prevede di riprendersi entro 12 mesi, mentre l’80% si aspetta una ripresa completa in 18 mesi. Un punto comune tra le realtà mondiali però esiste: le nuove tecnologie avranno una funzione fondamentale per superare l’emergenza e migliorare la customer experience.

Analisi dei Big Data: la benzina per sistemi AI funzionanti

Le aziende coinvolte nella ricerca sembrano conoscere bene gli ingredienti necessari per creare sistemi davvero efficienti ed efficaci basati sulla AI (Artificial Intelligence). Innanzitutto, è fondamentale l’archiviazione dei dati da rielaborare tramite la tecnologia. Per tale motivo, la maggioranza delle aziende italiane prese in considerazione nel report ha aumentato le risorse destinate all’advanced analytics, l’analisi della clientela. L’85% delle aziende ha come obiettivo migliorare la customer experience del proprio brand.

Contemporaneamente l’emergenza sanitaria ha fatto emergere diverse falle nel processo di digitalizzazione delle aziende e quindi molte di queste non riescono, per il momento, a offrire un’esperienza all’altezza dei bisogni dei consumatori, sempre più esigenti e consapevoli.

Il 20% del campione italiano sta lavorando per avere un quadro esatto della propria clientela, incluse le persone finanziariamente a rischio. Questo porterebbe a creare dei data base da sfruttare in modo intelligente. In particolare, i dati verrebbero sfruttati per far lavorare al meglio le nuove tecnologie e in particolare l’Intelligenza Artificiale.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Le potenzialità di questi sistema sono infatti enormi e permetterebbero ad aziende di ogni dimensione e settore di lavorare in modo spedito ed efficace, incrementando nettamente l’esperienza dell’utente.

Le aziende italiane hanno paura delle frodi informatiche

Uno dei timori principali delle aziende italiane è legato alla sicurezza dei dati e quindi alle possibili frodi. Circa un terzo del campione esprime una paura di questo tipo, mentre due terzi delle aziende negli ultimi tempi si è impegnata per monitorare meglio i propri sistemi, in modo da notare subito movimenti sospetti a danno dei propri clienti.

Di conseguenza, il 69% delle aziende ammette di aver incrementato il budget dedicato alla sicurezza e alla prevenzione di furti e altri crimini informatici.

Angelo Padovani, Managing Director Italy, Balkans, ME & Turkey di Experian ha espresso un parere sui dati emersi dal report:

“È chiaro che non si può più tornare ai vecchi modelli operativi. D’ora in avanti, la tecnologia digitale sarà un elemento fondamentale di abilitazione, con oltre la metà delle aziende che intende pianificare in modo proattivo con investimenti in intelligenza artificiale e machine learning per favorire la crescita. Considerare il rapporto con il cliente una priorità assoluta e fornire costantemente esperienze migliori saranno elementi chiave di una fidelizzazione a lungo termine”.

L’intelligenza artificiale quindi sarà sempre più in prima linea nei processi di digitalizzazione aziendale e verrà utilizzata soprattutto per migliorare la customer experience. Non ci resta che attendere il ritorno alla normalità per osservare come il mercato si adatterà alle nuove necessità del target.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...