Home Page Business

Pagina aziendale Linkedin: scopri se stai avendo successo

Perché conta saper misurare il successo della pagina Linkedin aziendale? Per verificare se la tua strategia di marketing su questa piattaforma sta funzionando. Vediamo come fare un’analisi efficace dei dati

Alt text

Facciamo focus su come misurare e monitorare l’efficacia delle diverse azioni di marketing possibili tramite la pagina aziendale Linkedin. Scopri come raccogliere dati ed informazioni utili per rilevare i punti deboli e i punti forti della tua strategia. In questo articolo parliamo delle metriche da analizzare per verificare i tuoi successi e per centrare gli obiettivi ancora da raggiungere.

Pagina aziendale Linkedin: perché misurarne le prestazioni?

Con quasi 600 milioni di utenti nel mondo, Linkedin è stato valutato da esperti e marketers come il primo social per il B2B (Business to Business). Il perché di questo vantaggio sui concorrenti, come Facebook e Twitter per esempio, è nelle caratteristiche della piattaforma, finalizzata a creare una rete profilata con professionisti, specialisti e aziende.

La pagina aziendale Linkedin, in particolare, permette di creare contenuti e di postare aggiornamenti e storie condividendoli con i followers: le persone che seguono quella pagina per motivi professionali / interessi personali. I due obiettivi di marketing più facilmente acquisibili con questo strumento sono: il branding e le visualizzazioni organiche Linkedin, ovvero il traffico dal social al sito web.

Ma come sappiamo se il target scelto è stato centrato? Attraverso il monitoraggio dell’andamento della pagina e degli insights Linkedin. Ed è su questi aspetti che ci concentreremo nei paragrafi successivi.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Linkedin Analytics: cos’è e come funziona?

Linkedin Analytics è lo strumento che serve per misurare l’efficacia dell’azione di social marketing sulla tua pagina aziendale di Linkedin. In particolare i dati che si possono ricavare sono relativi a:

Ma come funzionano gli Analytics di Linkedin? Il menu è suddiviso in tre categorie:

  • updates (aggiornamenti);
  • followers (seguaci);
  • visitors (visitatori).

La sezione Updates contiene fra, le altre, le seguenti informazioni:

  • Sponsorizzate = campagne con le quali hai sponsorizzato i contenuti.
  • Impressioni = numero di volte che il contenuto è stato visualizzato.
  • Interazioni = numero di persone che hanno messo un like, lasciato un commento, condiviso un post.
  • Utenti Acquisiti = numero di utenti che si sono aggiunti grazie all’efficacia dei tuoi contenuti.
  • Coinvolgimento (engagement) = percentuale relativa alla somma delle interazioni, dei clic e degli utenti acquisiti, diviso il numero delle impressioni.

Per quanto riguarda la sezione Followers ecco i dati che si possono ricavare:

  • Totale = numero complessivo di membri che hanno iniziato a seguire la pagina aziendale.
  • Organico = dato riferito agli utenti che hanno iniziato a seguire la pagina cercandola nel motore di ricerca.
  • Acquisito = numero di ‘seguaci’ aggiuntisi mediante un contenuto sponsorizzato.

La sezione Visitors infine riporta, attraverso specifici grafici, le seguenti informazioni:

  • Visualizzazioni pagina = quante volte è stata visualizzata la tua pagina.
  • Visitatori unici = quanti utenti di Linkedin hanno visitato la pagina.
  • Visitatori demografici = chi ha visitato la pagina in base ai diversi segmenti dei dati demografici (p.e. ruolo, azienda etc.), fornendo importanti informazioni per la creazione di un pubblico lookalike.

Come misurare l’engagement pagina Linkedin?

Il livello di coinvolgimento della pagina aziendale Linkedin è il primo indicatore del successo della tua strategia di marketing. Infatti, solo se contenuti e post sono affini, interessanti o, meglio ancora, utili i tuoi followers vi interagiranno. Fra le varie modalità di ingaggio un peso specifico importante lo hanno i commenti: il tempo che l’utente dedica a digitare un commento, è segno che quel contenuto è ritenuto coinvolgente e adeguato al suo interesse.

Cosa deve fare un buon marketer per mettere a frutto i ‘segnali’ offerti dal proprio pubblico? Innanzitutto deve con regolarità analizzare i dati della pagina Linkedin dell’azienda. In questo modo sarà possibile replicare i contenuti che hanno prodotto le migliori performances ed eventualmente creare apposite campagne promozionali per accrescere l’audience.

Come si monitora l’engagement della pagina Linkedin? Basta accedere alla sezione Updates (Aggiornamenti) degli Analytics. Dovrai poi scegliere un intervallo temporale e una metrica da analizzare. Il grafico ti mostrerà i risultati relativi a: impressioni; clic; commenti; reazioni; tasso di coinvolgimento etc.

Pagina Linkedin e traffico del sito web: come si controlla?

Linkedin, come anticipato all’inizio di questo articolo, è utilizzato anche per portare traffico al sito web aziendale. Se è questo uno degli obiettivi della tua pagina aziendale dovrai essere in grado di capire la provenienza dei tuoi visitatori. Per farlo si utilizza l’account di Google Analytics. Nella barra di navigazione a sinistra vai su AcquisizioneSocialPanoramica. Il grafico di risultato ti mostrerà quante sessioni sul tuo sito ha generato la pagina Linkedin: dati che potrai utilizzare anche per pianificare campagne B2B con Linkedin Ads.

Tags:
Caricamento contenuti...