Home Page Business

LinkedIn Ads: tutti i vantaggi per le aziende B2B

LinkedIn è il social network dedicato al mondo professionale e LinkedIn Ads la sua piattaforma di pubblicità. Ecco una guida per utilizzare Linkedin con l’obiettivo di aumentare i lead delle aziende B2B.

Alt text

In principio fu Adwords, poi arrivò Facebook Ads e a catena tutti gli altri social network. Il mondo dell’advertising negli ultimi tempi ha allargato il proprio bacino di piattaforme e da qualche tempo anche LinkedIn si è adeguata, grazie all’introduzione di LinkedIn Ads.

Certo LinkedIn ha probabilmente un appeal diverso rispetto ai grandi colossi di Facebook e Instagram. Ha meno utenti (comunque più di 610 milioni), meno visibilità ma è in possesso di una caratteristica che lo distingue da tutti gli altri social network: è nato e cresciuto per il mondo del lavoro ed oggi è la rete professionale più grande al mondo! Quindi se sei un libero professionista o un’azienda che ha intenzione di investire nell’advertising di LinkedIn probabilmente stai facendo la scelta giusta. Ecco tutto quello che c’è da sapere su LinkedIn Ads e come fare pubblicità con LinkedIn per le aziende, sia B2C che soprattutto B2B!

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Perché un’azienda deve aprire una pagina LinkedIn?

Prima di capire perché LinkedIn Ads potrebbe essere la scelta giusta per la tua pubblicità aziendale è bene capire perché per un’attività è importante aprire una pagina LinkedIn. Ci sono almeno 3 obiettivi che giustificano questa scelta:

  • Fare Branding, ottenere notorietà e reputazione, definire l’identità aziendale;
  • Fare Lead Generation, raggiungere potenziali nuovi clienti e allo stesso tempo fidelizzare i clienti già acquisiti;
  • Fare Recruitment, cercare nuovi potenziali collaboratori, scovare talento, analizzare i profili di professionisti che potrebbero aumentare il potenziale aziendale.
  • Aumentare il traffico sul sito, tramite contenuti, infografiche, articoli interessanti e settoriali.

LinkedIn Ads: come funziona

LinkedIn Ads è la piattaforma nativa di LinkedIn dedicata all’advertising. Tramite questo servizio di Web Marketing le aziende possono entrare in contatto con i professionisti di tutto il mondo grazie a diversi contenuti pubblicitari. Quali possono essere i contenuti? Vediamoli nel dettaglio:

  • Post sponsorizzati: esattamente come per ciò che concerne il funzionamento degli advertising di altre piattaforme social anche con LinkedIn è possibile impostare dei messaggi pubblicitari partendo dai post che vengono pubblicati sul proprio profilo. Possono essere immagini, video, condivisione di propri contenuti dal sito o solamente testo.
  • Messaggi InMail: una delle tecniche più utilizzate con LinkedIn Ads è l’invio di messaggi sponsorizzati nella messaggistica di LinkedIn. Si tratta di messaggi che hanno ben in evidenza la scritta “sponsorizzato”, in modo da non essere confusi con i normali messaggi di posta. Il loro utilizzo, pur essendo molto apprezzato dagli inserzionisti, ha però un limite: potrebbe essere inteso dall’utente come un messaggio troppo invasivo, proprio per la sua natura di entrare nella sfera privata. Come bypassare questa problematica? Cercando di utilizzare un linguaggio il più possibile vicino a quello che si ipotizza possa essere quello dell’interlocutore.
  • Text Ads: possono comparire come post sponsorizzati nella parte destra o nella zona superiore di una pagina LinkedIn. Si tratta di messaggi che non vengono visualizzati da mobile, ma solamente dalla versione LinkedIn desktop.
  • Form di lead generation: non si tratta di una vera e propria modalità di annuncio, ma bensì di un elemento aggiuntivo che possiamo utilizzare quando proponiamo messaggi In Mail o contenuti sponsorizzati. E’ un contenuto che appare come un form di LinkedIn da compilare. Se il cliente compila viene reindirizzato alla Landing Page o alle pagine web indicate dall’inserzionista.

Infine un altro elemento molto importante della pubblicità su LinkedIn è la possibilità di distinguere tra annunci dinamici e annunci pubblicitari. I primi cambiano a seconda del profilo di chi li visualizza, i secondi invece sono statici e compaiono sempre sulla destra del feed.

Linkedin Ads per aziende B2B: quali sono i vantaggi

Come abbiamo già accennato l’utente medio che presidia i social come Facebook e Instagram non è lo stesso utente medio che utilizza LinkedIn.

LinkedIn è una grandiosa rete professionale che unisci aziende e professionisti di tutto il mondo. E’ il social completamente dedicato al lavoro, Facebook e Instagram sono i social votati all’intrattenimento e all’informazione. Quindi un’azienda che ha intenzione di collocare delle risorse finanziarie nell’advertising sui social trova sicuramente nella soluzione LinkedIn Ads la via più adeguata.

Ma come utilizzare LinkedIn Ads per le aziende? Come tutte le piattaforme anche LinkedIn ha un suo linguaggio e delle proprie regole da rispettare. Allo stesso tempo nasconde una serie di opportunità che possono rivelarsi decisive per le aziende. Ecco quali sono i vantaggi per un’azienda che decide di fare pubblicità su LinkedIn Ads:

  • Pubblico orientato al Business: come in ogni social la targettizzazione dell’advertising è importante; LinkedIn proprio per la sua struttura “lavorativa” facilita leggermente le cose. La stragrande maggioranza delle persone che presidia questo social è interessata al mondo del lavoro, sia per promuovere la propria figura o ampliare i contatti, sia per cercare un’occupazione. Tutto ciò si rivela molto importante a livello di conversione: comunicare con un target totalmente concentrato sul lavoro è sicuramente più facile che proporsi su social che hanno tutt’altra filosofia di base.
  • Profili aggiornati: come si comporta un utente che vuole incrementare il suo business o accrescere il livello di autorevolezza della sua posizione lavorativa? Mantiene il profilo aggiornato. Su LinkedIn gran parte degli iscritti aggiorna regolarmente il proprio feed con post, upgrade lavorativi, progetti portati a termine, nuove esperienze. Inoltre ogni qualvolta vi è una variazione della propria vita lavorativa questa viene indicata nelle informazioni del profilo.
  • Target più facile da stabilire: come conseguenza dei due punti precedenti abbiamo che, all’interno di LinkedIn Ads, il target a cui un’azienda si riferisce è molto più semplice da focalizzare. Infatti la piattaforma restituisce dati molto aggiornati ed estremamente precisi a livello di interessi e attività lavorativa.
  • Lead qualificati: un’altra conseguenza è relativa ai potenziali lead, assolutamente molto qualificati in relazione al target che si vuole colpire.

LinkedIn Ads: chi lo deve utilizzare

Come abbiamo potuto vedere LinkedIn Ads è molto utile e performante nell’ambito professionale. Esistono però alcune categorie di attività che non possono far a meno di questo strumento di advertising, eccole:

  • Le Aziende B2B: le aziende B2B o Business to Business sono in assoluto le più indicate per usufruire dei servizi di LinkedIn Ads. Tramite questa piattaforma pubblicitaria le aziende possono venire in contatto con altre aziende del settore, riescono ad instaurare dei rapporti continuativi e soprattutto possono focalizzare il target solamente sul mercato per loro più profittevole.
  • Aziende che cercano profili di alto livello: Buona parte degli utenti di LinkedIn sono professionisti di alto valore, con grandi capacità e curriculum di tutto rispetto. Se un’azienda sta cercando un profilo per un ruolo dirigenziale di una certa importanza può affidarsi a LinkedIn Ads per promuovere la propria offerta. In questo modo, targettizzando alla perfezione l’inserzione, può circoscrivere i candidati secondo le caratteristiche e le competenze che ritiene fondamentali.

LinkedIn Ads: perché è importante per le aziende B2B

Fino ad ora abbiamo visto perché LinkedIn è importante per il mondo del lavoro ma, come già accennato, il mercato più attratto da questa piattaforma è quello del B2B. E non potrebbe essere altrimenti, visto le statistiche lanciate da LinkedIn stesso a fine 2019. Ecco alcuni dati che aiutano a capire perché LinkedIn e LinkedIn Ads siano fondamentali per le aziende B2B:

  • Iscritti di alto livello professionale: al suo interno sono iscritti i migliori professionisti aziendali. Sono stimati circa 90 milioni di professionisti senior e ben 63 milioni di decision maker dei quali 6 milioni nel settore IT e buyer. Tutto ciò significa che un contenuto relativo ad un’azienda B2B promosso da una di queste figure può girare sul social e raggiungere un numero incredibili di persone e aziende legate a quel settore.
  • Da LinkedIn al sito: altro dato incredibile per ciò che concerne le aziende B2B è la stima del traffico sui siti aziendali che deriva dai social network. Bene, il 46% di questo traffico proviene da LinkedIn, in assoluto il canale più utilizzato per condividere i contenuti aziendali, vale a dire infografiche, video, articoli del blog. Motivo per cui LinkedIn Ads dovrebbe essere integrato in qualsiasi strategia di marketing B2B.
  • Alta conversione: un altro dato che avvantaggia LinkedIn rispetto agli altri social (e quindi utile in ottica B2B) è il tasso di conversione. Secondo Hubspot è stato stimato un tasso di conversione di LinkedIn più di 3 volte superiore a quello di Facebook e Twitter. Parlando di numeri: un 2,74% contro lo 0,77%.
  • Risultati certi: gli addetti marketing che utilizzano LinkedIn per creare lead generation affermano di utilizzarlo come canale strategico; tra loro il 43% sostiene di aver avuto un importante incremento di fatturato grazie all’utilizzo sistematico della piattaforma. Non solo, il 58% di loro dichiara di aver ottenuto ottimi risultati dalle campagne LinkedIn Ads.

LinkedIn Ads è una piattaforma che può rivelarsi molto utile per le aziende B2B perché permette di intercettare profili qualificati e aziende strettamente legate al proprio settore. In questo modo la lead generation diventa molto più proficua!

Caricamento contenuti...