Home Page Business

Local SEO: come posizionarsi primi per le ricerche locali

Comparire in prima pagina nelle SERP di Google è l’obiettivo di tutte le attività. Ma ancora più importante è apparire primi nella propria località di competenza. Ecco perché il Local SEO e l’algoritmo Local di Google sono sempre più importanti.

Alt text

Local SEO è un concetto molto importante per le aziende, soprattutto per quelle che operano con una forte caratterizzazione territoriale. Avere un buon posizionamento Local SEO su Google consente alla tua impresa di apparire visibile, possibilmente nelle prime pagine, ad ogni utente che effettua una ricerca geo-localizzata.

Un esempio: ipotizziamo un utente in vacanza sul Lago di Garda che vuole cenare in un ristorante di pesce, come può essere (sempre ipotizzando) il nostro. Se digitando “Ristorante pesce Lago di Garda” il cliente non ci trova nelle prime pagine significa che noi non abbiamo un buon posizionamento Local SEO. E questo potrebbe scaturire una grossa perdita di potenziali clienti.

Definizione di Local SEO

Alla luce di questo banale esempio possiamo definire la Local SEO come quel processo di ottimizzazione on-site e off-site a livello SEO che ha il compito di migliorare il nostro posizionamento su Google quando vi è una ricerca locale. Per capirci, non basta avere Peschiera del Garda nei contatti del sito per apparire in prima pagina sulla ricerca “Ristorante pesce lago di Garda”. No, serve un lavoro ben più complesso e articolato, un buon lavoro di studio dell’algoritmo Local di Google.

Local SEO: per chi è utile e perché è importante

La diffusione della Local SEO è andata di pari passo con il successo degli smartphone. Con questi device infatti la ricerca locale ha avuto un incremento vertiginoso, che chiunque di noi ha potuto verificare di persona, digitando una richiesta affiancata da un elemento geografico.

Come si può intuire dal nome la Local SEO è un ramo della SEO molto utile soprattutto a quelle attività che offrono servizi al pubblico, come ad esempio: hotel, ristoranti, bed & breakfast, negozi, professionisti (dentisti, medici, geometri, avvocati…), artigiani (carpentiere, idraulico, elettricista…). Insomma tutte quelle professioni che lavorano con il pubblico e prettamente in un ambito locale.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Il vantaggio di un buon posizionamento locale su Google a livello SEO è quello di garantire un servizio informativo immediato ed efficiente a chiunque ti sta cercando sul motore di ricerca. Può essere una soluzione importante per chi già conosce la tua attività ma ha bisogno di un contatto telefonico o di posta elettronica, così come per chi non è a conoscenza della tua attività, ma da Google ottiene lo spunto per poterti contattare.

SERP Local: come Google ci mostra le nostre ricerche

Prima di iniziare ad analizzare nel dettaglio la Local SEO e a capire l’algoritmo Local di Google è importante comprendere come Google si comporta quando facciamo una richiesta geo-localizzata. Ci sono principalmente 3 tipologie di schermata che potrebbero apparirvi:

  • Box con Mappa: si verifica quando a fronte di una nostra ricerca compaiono tutte le attività in prossimità del luogo in cui ci troviamo. Al suo fianco potrete poi vedere una mappa con le localizzazioni di ogni attività.
  • Box per Hotel e Ristoranti: le categorie della ristorazione e dell’hotellerie hanno una loro impostazione grafica, molto simile al Box con Mappa ma più votata all’interazione immediata con il cliente.
  • Box con Informazioni specifiche: si attiva quando eseguiamo una ricerca specifica inserendo il nome esatto (o molto molto simile) dell’attività ricercata. Si tratta di un box situato sulla destra del desktop con tutte le informazioni di contatto utili, eventuali fotografie e la mappa per raggiungere la destinazione.

Algoritmo Local di Google: come funziona

Ovviamente Google analizza tutte le attività di una determinata località seguendo un iter matematico ben preciso: l’algoritmo Local di Google.

Ogni volta che vi è una ricerca l’algoritmo Local di Google restituisce i risultati ordinandoli secondo un proprio criterio di incidenza. Questo criterio è legato a 3 caratteristiche principali: vicinanza (proximity), importanza (prominence) e rilevanza (revelance). Vediamole nel dettaglio:

  • La vicinanza: intesa come la posizione tenuta dall’utente in fase di ricerca, che sia da mobile o desktop. In poche parole la prossimità fisica di chi cerca rispetto all’obiettivo interrogato sui motori di ricerca.
  • L’importanza: il secondo elemento analizzato dall’algoritmo Local di Google è l’importanza. Quanto ci ritiene importanti Google? Dipende da molte cose, in primis dal traffico sul nostro sito ma anche da altri fattori SEO di ottimizzazione.
  • La rilevanza: l’ultima caratteristica vivisezionata da Google è la rilevanza ed è un dato che il motore di ricerca estrapola dal nostro sito. Quanto è rilevante il sito X rispetto alla ricerca effettuata? Se il nostro sito non presenta contenuti di valore probabilmente la nostra rilevanza sarà minima, se invece abbiamo un sito ben strutturato, con contenuti, title tag, meta tag e tutto il bagaglio SEO necessario, allora è possibile che la nostra rilevanza sia più elevata.

Come ottenere un buon posizionamento Local SEO

Ecco quindi che ci siamo accorti che la nostra Local SEO non è al massimo e non risponde alle ricerche degli utenti. Come fare? E’ necessario impostare una strategia di Local SEO ottimale per ottenere un posizionamento soddisfacente. Ecco alcuni fattori utili per migliorare il posizionamento locale del proprio sito.

  • Aprire una Scheda Google My Business: il servizio Google My Business è stato creato da Google Plus nel 2014. In questa piattaforma ogni professionista o azienda può creare un profilo con tutti i dettagli della propria attività. Questi dati verranno poi inseriti nella Maps di Google.

Che dati si possono inserire? Le possibilità sono molte e per avere un profilo dettagliato e utile alla Local SEO è bene specificare:

  • Descrizione dell’attività
  • Categoria commerciale a cui si appartiene
  • Immagini inerenti all’attività
  • Orari di apertura/chiusura
  • Indirizzo
  • Numero di telefono
  • Mail
  • Recensioni degli utenti

  • Ottimizzare il sito per l’utilizzo mobile: determinante per ottenere un buon posizionamento a livello di Local SEO è l’ottimizzazione del sito per utilizzo su smartphone o tablet. Come abbiamo già accennato gli utenti tendono a effettuare sempre più ricerche da mobile e un’informazione immediata fornita a coloro che cercano informazioni spesso si rivela vincente!
  • Ottimizzare SEO on-page: il che significa ottimizzare al massimo il tuo sito per la località che hai scelto. Ciò significa inserire il nome della località nel title tag, nelle meta description, nei tag H1 e H2, nelle immagini, nel testo e nelle Url.
  • Creare Blog e Landing Page ottimizzate: ma un blog è importante? E’ una delle domande più frequenti riguardo alla SEO. Assolutamente sì. All’interno del blog si possono proporre contenuti di varia natura e questi contenuti devono essere scritti secondo le regole del SEO copywriting, ovvero inserendo le parole chiave necessarie e nel modo corretto. Allo stesso tempo un lavoro identico può essere svolto sulle Landing Page. Una Landing Page ben ottimizzata a livello di Local SEO può rivelarsi un’arma decisiva nell’acquisizione dell’utente.
  • Aprire profili sui social network: non potevano mancare i social network nei suggerimenti per migliorare il posizionamento Local SEO. Delle pagine social ben curate, con tanti post e un piano editoriale attraente riescono a favorire la ricerca sui motori di ricerca. Le opzioni sono tante, da Facebook a Instagram, da Twitter a Linkedin. L’importante è sempre la coerenza delle informazioni: nome, contatti e indirizzo devono essere gli stessi di quelli presenti sul sito e poi inseriti in Google my Business.
  • Fare ricerche sulle parole chiave: ogni azienda ha un tot di parole chiave per cui desidera posizionarsi in prima fila sui motori di ricerca. Attivare questo tipo di ricerca e mantenerla attiva nel tempo permette alle aziende di essere sempre pronte a rispondere alle ipotetiche richieste degli utenti. Per fare questo tipo di analisi ci sono svariati tool, tra cui possiamo citare il Google Keywords Planner.
  • Inserire la mappa nei contatti: operazione facile ma che spesso viene dimenticata. Inserire la propria mappa nella sezione dei contatti facilita molto gli utenti che effettuano la ricerca su smartphone, visto che in poco tempo potrebbero raggiungere la tua posizione.
  • Fare Link Building: probabilmente l’elemento più complesso all’interno dei fattori che migliorano il posizionamento Local SEO. Fare link building significa posizionare i propri link su altri siti, in modo che possano garantirti ulteriori visite. Ovviamente è buona pratica proporre contenuti di qualità perché Google scova anche un link building di bassa lega, e rischia di penalizzare l’attività.

Ecco quindi tutti gli elementi che servono per comprendere cos’è la Local SEO e perché l’algoritmo Local di Google è oggi così importante. Quindi? Non aspettare, corri a ottimizzare la tua Local SEO!

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Caricamento contenuti...