Home Page Business

Link Building per attività locali: consigli pratici per ottimizzarla

Se possiedi un'attività e vorresti migliorare la tua presenza sul territorio puoi sfruttare la Link Building. Ecco alcuni suggerimenti dedicati alle attività locali

Alt text

Se la tua attività imprenditoriale è fortemente radicata sul territorio, la costruzione della tua presenza in rete dovrà necessariamente passare da una buona strategia di SEO locale: uno degli elementi più rilevanti di una local strategy efficace è proprio la link building, che non solo rappresenta una delle migliori tattiche SEO, ma si propone come uno dei metodi più performanti per raggiungere risultati anche a livello di visibilità territoriale.

Imparare a fare link building nel modo più corretto e fruttuoso ti richiede certamente un sostanzioso investimento di tempo e di risorse, trattandosi di una materia complessa e composta da una molteplicità di fattori da tenere in considerazione, ma i risultati a cui può portare il tuo sito web a livello di posizionamento ripagano senza dubbio ogni sforzo.

Link building: cos’è?

Tecnicamente la link building fa parte delle strategie cosiddette di SEO off-site ed ha un obiettivo molto semplice da spiegare: costruire una rete di link in entrata sul tuo sito che siano scelti con cura e sufficientemente pertinenti, così da migliorare sensibilmente l’autorevolezza del tuo portale e la sua visibilità online.

La link building è uno dei fattori di ranking che maggiormente influenzano la local SEO e che agli occhi di Google hanno maggiore rilevanza, quando si trova a decidere quali attività locali favorire nel posizionamento sulle sue pagine. Collezionare link però non basta: per essere presente esattamente dove i tuoi utenti target ti cercano, serve elaborare e implementare un vero e proprio progetto di link building studiato in ogni dettaglio.
Link building e SEO locale

Vuoi aumentare
la tua visibilità online?

Scheda azienda gratis

Se un tempo dilagava la tendenza a raccogliere link indiscriminatamente, anche con pratiche non troppo smart, oggi mettere in atto una link building vincente significa considerare, nella scelta dei partner con cui fare rete, gli stessi aspetti che Google considera quando deve decidere se mostrare o meno il tuo sito web, in risposta a determinate query di ricerca.

Per dar vita a un’efficace local link building strategy devi dedicarti alla creazione di un valido network di link in entrata, tenendo in considerazione tre aspetti essenziali ossia: l’autorevolezza del dominio che linkerà il tuo sito web, la pertinenza degli argomenti da esso trattati rispetto al settore di cui ti occupi e, non da meno, la prossimità, ossia la vicinanza territoriale degli attori con cui ti interfacci.

Perché è così importante oggi considerare il parametro geografico anche nei progetti di link building? Perché essa, quando studiata ad hoc, è in grado di influenzare positivamente il posizionamento geolocalizzato all’interno della pagina dei risultati di Google, oltre che nel suo Local Pack.

Il motivo di questa scelta da parte di Big G è molto semplice: quando le persone navigano alla ricerca della migliore soluzione alle loro richieste, si aspettano di ricevere da Google una risposta coerente, affidabile dal punto di vista degli standard qualitativi e facilmente raggiungibile, geograficamente parlando. Fare local SEO è il modo migliore per essere presenti esattamente dove serve, quando serve, agli occhi del giusto pubblico target .

Prima di chiedere un link a un sito che pensi possa essere utile per il tuo posizionamento, quindi, domandati sempre se sia davvero determinante per la comunità locale che ti interessa intercettare, oltre che prossimo geograficamente alla tua audience, pertinente e sufficientemente autorevole agli occhi di Google.

Il rischio di vanificare altrimenti risorse e budget è sempre dietro l’angolo.

Come fare link building per attività locali?

Potrà sembrare banale, ma il modo migliore per iniziare a collezionare link di valore verso il tuo sito è solo uno: chiederli. O meglio, creare le condizioni per cui gli altri protagonisti del settore vedano nel tuo sito un interlocutore potenzialmente appetibile con cui avviare collaborazioni fruttuose.

Networking e guest blogging

Creare relazioni con la comunità locale e, come si suol dire, fare networking sono ottimi passi in questa direzione. Non perdere occasione di cooperare con enti e aziende locali, partecipare a eventi sul tuo territorio di riferimento o lanciare proattivamente attività interattive, quali interviste, promozioni reciproche, scambi di contenuti utili per il pubblico.

Un’ottima idea in questo senso è anche quella di creare contenuti per siti altrui, avviando quindi una strategia di guest blogging, sempre ovviamente prestando attenzione a rivolgersi solamente a progetti imprenditoriali inerenti al tuo settore merceologico, oppure anche affini e complementari. Il guest blogging può rivelarsi un eccellente modo per conquistare qualche link in entrata in più, che rispetti tutte le caratteristiche apprezzate da Google: pertinenza, affidabilità e concreta utilità per il pubblico target che desideri guidare verso il tuo ufficio, la tua sede o il tuo punto vendita.

Directory locali

Per connetterti in modo proficuo con la comunità locale in cui si trovano i tuoi potenziali clienti, non dimenticarti inoltre di prendere in considerazione l’inserimento del tuo business all’interno delle directory locali, una fonte di informazioni ordinate, catalogate e etichettabili come sorgenti di fiducia. In un universo online sovrappopolato di informazioni, esse rivestono infatti un ruolo essenziale per gli utenti, sempre più disorientati dai costanti bombardamenti di info e dati.

Per aggiungere all’elenco dei tuoi backlinks un dominio autorevole potresti ad esempio inserire la tua impresa nella directory di Pagine Gialle, un database di aziende decisamente ampio e di lunga data, che Google non tarderà a percepire come segnale di autorevolezza, mettendo il boost al il tuo posizionamento online. Essere parte di una directory di questo tipo inoltre accorcia la distanza che intercorre tra un semplice contatto e un cliente acquisito, rendendo più fluidi i tuoi processi di conversione.

Vuoi aumentare
la tua visibilità online?

Scheda azienda gratis

Recensioni e brand reputation

Se costruire relazioni online è cruciale, ancora più importante è monitorare con costanza ciò che si dice del tuo brand in rete, facendo opportuni check su quella che viene definita come brand reputation, ossia la reputazione del tuo marchio. Per costruire, mattone dopo mattone, una reputazione di brand solida, uno dei tasselli indispensabili sono le recensioni dei clienti.

Esse costituiscono infatti un importante fattore di ranking per la Local SEO: infatti Google si basa sulle opinioni dei clienti che già sono entrati in contatto con te, per scegliere se e quanto sia rilevante il tuo sito web agli occhi del pubblico e immaginare quanto la tua offerta possa essere apprezzata da nuovi utenti.

Big G prende in esame sia la quantità di recensioni che hai ottenuto che il tempo in cui le hai collezionate, per capire se hanno buoni margini per essere considerate autentiche e reali. Inoltre, tiene conto anche della diversità dei portali e dei domini su cui le persone si fermano per dare un feedback ai tuoi prodotti o servizi.

Si rivela quindi fondamentale sia essere proattivo nell’ottenere testimonianze valide, sia diversificare le fonti, puntando a raccogliere commenti positivi non solo su Google stessa ma a che sui social media, sulle app di prenotazione settoriali (come Booking o The Fork) o sui comparatori online.

Puntare sulla local link building può sembrare un piccolo step, ma è una mossa in grado di far fare passi da gigante al tuo sito web e alla tua visibilità online.

Caricamento contenuti...