Home Page Business

Le scadenze fiscali di luglio 2020 per PMI e liberi professionisti

Per il mese di luglio sono previsti diverse scadenze fiscali per le PMI e le partite IVA. Ecco quali sono e come bisogna effettuare i versamenti

Alt text

Il calendario fiscale di luglio 2020 ha subito alcuni cambiamenti piuttosto importanti a seguito del Dpcm del 27 giugno che ha prorogato i versamenti dell’IVA e di imposte come l’Irpef e l’Ires. La nuova scadenza è stata fissata al 20 luglio, ma le aziende hanno la possibilità di prorogare di un altro mese pagando una maggiorazione dello 0,4%. La decisione è stata presa per dare la possibilità alle piccole e medie imprese di avere liquidità per le spese ordinarie, visto il momento di grande difficoltà.

Luglio è solitamente un mese abbastanza caotico per le aziende e i liberi professionisti sotto il punto di vista fiscale. In vista della chiusura dell’Agenzia delle Entrate per il mese di agosto, molte scadenze vengono fissate proprio a luglio. Dal 15 al 31 luglio le PMI devono cerchiare sul calendario tutte le date più importanti, in modo da non perdersi nemmeno un appuntamento.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Calendario fiscali luglio 2020 per PMI e partite IVA

Un luglio all’insegna dei versamenti IVA e degli appuntamenti fiscali che sono stati rimandati in questi mesi. Si parte il 15 luglio con la registrazione delle fatture e si arriva con gli ultimi adempimenti fissati per il 31 luglio. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

  • 15 luglio. I soggetti IVA devono emettere e registrare le fatture differite relative ai beni consegnati e spediti nel mese solare precedente. Gli esercenti attivi nel settore del commercio devono registrare tutte le operazioni per le quali è stato rilasciato uno scontrino o la ricevuta fiscale
  • 16 luglio. Classico appuntamento mensile per tutte le aziende che svolgono il ruolo di sostituto d’imposta per i loro dipendenti: bisogna versare i contributi INPS e tutte le altri imposte a carico dei lavoratori. Per il 16 luglio è previsto anche il versamento dell’acconto Irpef per tutti i soggetti che utilizzano la tassazione separata. I soggetti Ires devono versare il saldo del 2019 e l’acconto per il 2020.
  • 20 luglio. Versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel secondo trimestre del 2020 (da aprile a giugno). Il pagamento deve essere effettuato all’Agenzia delle Entrate. Per il 20 luglio è stata fissata anche la scadenza dei versamenti IVA e IRPEF previsti per il 30 giugno. Il Governo ha anche fissato una proroga fino al 20 agosto, ma il pagamento viene maggiorato dello 0,40%.
  • 27 luglio. Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT mensili e trimestrali con tutte le operazioni effettuati dagli operatori intracomunitari.
  • 31 luglio. Gli enti non commerciali e agricoltori esonerati devono versare l’IVA sugli acquisti intracomunitari.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...