Inbound marketing: le migliori strategie per i ristoranti

Anche i ristoranti, le trattorie e le osterie possono beneficiare di tutti i vantaggi dell’inbound marketing: scopri quali sono le migliori strategie per attirare e fidelizzare i clienti in questo tipo di locali.

Alt text

Una buona strategia di inbound marketing è ciò che consente ai ristoranti di attirare e fidelizzare clienti in maniera più efficace. Vediamo, ora, di cosa si tratta e quali sono i migliori consigli per questo settore.

Cos’è l’inbound marketing e come funziona

L’inbound marketing è un termine coniato nel 2005 da Hubspot, azienda statunitense che si occupa della produzione di software per il marketing. Fa riferimento a una modalità di marketing di tipo pull che ha lo scopo di attrarre potenziali clienti attraverso sito, social media, email (e altri canali) e di trasformarli in clienti effettivi e, poi, in testimonial del brand (attraverso il passaparola positivo).

Questa metodologia, che pone al centro di tutto la creazione di contenuti di qualità (cioè in grado di intercettare bisogni e necessità dei potenziali clienti in modo naturale), si divide in 4 fasi:

  • attrarre, cioè attirare verso il brand le persone potenzialmente più interessate a quanto si offre;
  • convertire, ossia acquisire i dati di contatto di queste persone in modo da creare un rapporto con esse;
  • chiudere, cioè portare a termine la vendita;
  • deliziare, ossia mantenere solido il rapporto coi clienti già acquisito offrendo loro ulteriori risorse.

Le migliori strategie di inbound marketing per ristoranti

Al centro di una buona strategia di inbound marketing per ristoranti, trattorie e osterie, come detto, deve esserci il contenuto. E deve essere di qualità. È opportuno sottolineare che un bel sito non è necessariamente un buon sito: il sito deve essere anche funzionale e, soprattutto, deve essere ben visibile sui motori di ricerca. Lavorare con la SEO e con la SEM è, pertanto, fondamentale.

Avere un menu chiaro e ben visibile e una ricca e suggestiva galleria fotografica che possa essere sfruttata anche sui social media (Instagram in testa) è solo il primo passo. Uno spazio importante va dedicato alla sezione “blog” del sito del ristorante, dove inserire approfondimenti su ricette e storie coinvolgenti riguardanti il locale e i suoi piatti. Grande attenzione va dedicata, poi, alla scelta delle parole chiave su cui puntare, che devono evidenziare tutti i punti forti del ristorante e assicurare traffico sul sito.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Il sito del ristorante, inoltre, deve performare al meglio sui dispositivi mobili, perché un’ampia parte delle prenotazioni avviene proprio mentre le persone sono fuori casa e alla ricerca del tavolo giusto. Il form per i contatti (sia sul sito che sulle varie pagine social del locale) deve essere, quindi, ben visibile e facilmente e velocemente compilabile anche su questi apparecchi.

Efficaci lead magnet per convincere il potenziale cliente a lasciare i propri dati possono essere l’iscrizione a una newsletter in cui proporre ricette e altri contenuti in maniera esclusiva o la registrazione a food webinar e cooking show, ma anche il più classico download di sconti o offerte speciali. Organizzare particolari serate a tema su prenotazione può essere un ulteriore espediente efficace per ottenere i dati dei potenziali clienti.

Segmentare la propria clientela potenziale (e non) è fondamentale: chi ha condiviso i propri dati attirato dalla promessa di uno sconto può, infatti, avere esigenze e desideri diversi da chi è entrato in contatto col locale attratto da una video-ricetta o da una serata a tema. Saper distinguere e saper offrire il giusto contenuto a ognuno di loro permette di trasformare più facilmente i “contatti” in “clienti” e i “clienti” in “promotori”.

La classica tessera punti è un ottimo modo per fidelizzare i clienti perché dà la possibilità di premiare i più fedeli. Oltre agli sconti è però possibile studiare iniziative più creative e curiose, come per esempio la possibilità di consentire ai clienti di suggerire ricette e aggiungere al menu un piatto a loro dedicato.

Caricamento contenuti...