Home Page Business

Fondo Patrimonio PMI: cos'è e come fare domanda

Dal 16 settembre le imprese possono inviare la domanda per ottenere l’agevolazione. Ecco come fare e tutte le caratteristiche del Fondo

Alt text

Il Fondo Patrimonio PMI è tra le principali misure istituite dal Decreto Rilancio (DL n. 34 del 2020). L’obiettivo è sostenere la ripresa delle aziende italiane, fortemente danneggiate dall’emergenza sanitaria ed economica legata al Covid-19. Infatti, grazie alla misura tante realtà imprenditoriali possono concentrarsi, non solo su costi di normale gestione, ma anche su tutti gli investimenti necessari per il proprio rilancio.

Il decreto attuativo della misura è stato firmato il 16 settembre da Roberto Gualtieri, il Ministro dell’Economia e delle Finanze. La sottoscrizione rende effettivamente operative le misure: da questo momento le aziende possono inviare le proprie richieste per accedere al contributo. La procedura è gestita da Invitalia, che si è occupata di fornire delle linee guida legate al funzionamento del Fondo. La misura si conferma così un passo fondamentale per ricapitalizzare le PMI italiane. Vediamo come funziona, quali requisiti avere e come fare domanda.

Cos’è il Fondo Patrimonio PMI e a chi si rivolge

Il Fondo funziona grazie all’acquisto di obbligazioni e titoli di debito delle aziende maggiormente colpite dal Covid-19. Nasce quindi per incentivare la ripresa dopo la crisi sanitaria, attraverso la capitalizzazione del sistema imprenditoriale. Per raggiungere questo obiettivo è stato stanziato un fondo di 4 miliardi di euro.

Possono inviare la propria domanda le società per azioni, a responsabilità limitata, cooperative, società europee e società cooperative, società in accomandita per azioni con sede in Italia. Sono escluse le società del settore bancario, finanziario e assicurativo. Le imprese interessate devono avere meno di 250 dipendenti e nel 2019 un totale di ricavi tra i 10 e i 50 milioni di euro. Il contributo è poi indirizzato specificatamente alle aziende che nei mesi di marzo e aprile 2020 hanno avuto una contrazione dei ricavi del 33% rispetto agli stessi mesi del 2019. Infine, gli interessati non dovevano risultare in difficoltà, secondo le modalità stabilite dalla normativa di riferimento, al 31 dicembre 2019.

Come funziona

Il Fondo è attivo per le aziende che dopo il 19 maggio 2020 devono aver deliberato un aumento di capitale di almeno 250.000 euro. L’acquisto di obbligazioni e titoli di debito deve avvenire entro il 31 dicembre 2020 mentre il rimborso viene effettuato alla fine del sesto anno dalla data di sottoscrizione. Il valore nominale del titolo o dell’obbligazione deve partire da 10.000 euro, mentre il finanziamento avrà un tasso che cambia di anno in anno.

Il finanziamento ottenuto dall’azienda dovrà essere impiegato in modi specifici, cioè dovrà essere destinato a sostenere costi del personale, altri legati a investimenti oppure servirà ad avere capitale circolante.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Come inviare la domanda

Le domande possono essere inviate dal 16 settembre, giorno legato alla firma del decreto attuativo del Fondo. Verranno gestite tramite una procedura valutativa a sportello, ovvero secondo l’ordine cronologico di presentazione. La domanda di finanziamento è redatta e inoltrata esclusivamente online attraverso la piattaforma di Invitalia.

Innanzitutto, la richiesta può essere eseguita solo dopo che l’azienda interessata ha aumentato il capitale di almeno 250.000 € e deliberato l’emissione di un’obbligazione o un titolo di debito. Sarà quindi possibile rivolgersi a Invitalia, compilando la domanda secondo quanto descritto nelle linee guida.

L’istanza viene gestita nei 10 giorni successivi. L’ente durante la procedura può aver bisogno di alcuni documenti integrativi che l’azienda è tenuta a fornire entro i 10 giorni successivi alla richiesta. Mentre se l’operazione va a buon fine, quindi senza bisogno di ulteriori integrazioni, l’operazione verrà conclusa in 20 giorni.

Non è prevista alcuna graduatoria, né un click day perché secondo il Ministero le risorse potranno soddisfare le aziende meritevoli.

Informazioni per le PMI

Invitalia ha creato una sezione completa di tutte le informazioni riguardanti la misura agevolativa. Qui è possibile anche trovare i documenti legati alla normativa e un fac-simile della domanda.

Inoltre, per ulteriori informazioni legate al provvedimento è possibile contattare il numero 848.886.886 dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...