Cos’è un contavisite e quando usarlo per il tuo sito

Il contavisite è uno script che ti permette di vedere quanti utenti hanno visitato il tuo sito. Ecco come averne uno e quali sono i migliori.

Alt text

Un contavisite, come il nome stesso suggerisce, è uno script (programma) che consente di tener traccia delle visite ad un determinato sito Web o ad una sua pagina specifica.

Installarlo porta con sé vantaggi e svantaggi, che è bene analizzare prima di decidere se fa al caso proprio. Una volta stabilita la necessità di avere un contatore delle visite del sito, si può valutare se affidarsi ad un’opzione gratuita o a pagamento, e se optare per uno script che mantiene private le informazioni o che – al contrario – le mostra pubblicamente e in tempo reale.

Contavisite siti Web, vantaggi e svantaggi

Installare un contatore di visite per il sito Web, visibile a tutti, ha i suoi pro e i suoi contro. Innanzitutto, le sue informazioni sono accessibili a tutti i visitatori: chiunque, compresi i competitors, può vedere quali contenuti sono popolari, quali idee hanno successo e quali pagine attirano meno l’attenzione.

Rendendo pubblico un contatore Web consenti agli altri di conoscere nel dettaglio il traffico sul sito: se un visitatore vede numeri molto bassi, potrebbe scoraggiarsi e decidere di non navigare tra le tue pagine e/o di non acquistare i tuoi prodotti.

Quelle stesse informazioni, tuttavia, per te possono essere essenziali. Un contavisite non solo ti dice quanto il tuo sito è popolare, ma anche quali sono le pagine che funzionano meglio. In questo modo, puoi pianificare al meglio i tuoi contenuti futuri, valutare se il restyling del sito ha funzionato e monitorare l’aumento del traffico a seguito di una campagna pubblicitaria.

Se un visitatore vede che il tuo sito è popolare, è invogliato a trascorrervi del tempo e ti reputa affidabile: è dunque facile che si rivolga a te per acquistare un prodotto o servizio.

Come installare un contatore visite del sito Web

Installare un contatore visite del sito Web è molto semplice: online sono disponibili numerosi servizi e, nella maggior parte dei casi, si deve solo copiare e incollare uno snippet di codice nel codice HTML del tuo sito per attivarli. Ma puoi trovare anche servizi a pagamento dalle funzionalità più avanzate, oppure sfruttare le funzionalità integrate di WordPress.

Esempi di contatore visite sito web gratis sono:

  • ShiniStat: permette di scegliere tra diverse tipologie di contatore, e di personalizzarne il colore;
  • Contatore Accessi: permette ai webmaster di collaborare per le grafiche, e dà dunque accesso ad una vasta gamma di contatori dai diversi colori, font e stili;
  • Geovisite: contatore visite con statistiche, la sua particolarità è data dalla geolocalizzazione (permette dunque di localizzare la posizione geografica dei visitatori in tempo reale, analizzando il loro indirizzo IP);
  • Reliable Counter: compatibile anche con WordPress, Tumblr e Joomla, permette di scegliere tra oltre 400 diversi contatori.

Un contavisite per siti Web gratuito, dunque, è sostanzialmente uno snippet di codice da copiare nel proprio codice HTML che dà origine ad un conteggio istantaneo visibile a tutti. Se preferisci invece tenere per te le informazioni relative al traffico sul tuo sito Web, il sistema più efficace da utilizzare è Google Analytics, che ti consente (gratuitamente) di ottenere una panoramica completa di chi visita le tue pagine per migliorarti e per far crescere la tua attività.

Le varie tipologie di contatore

Diverse sono le tipologie di contatore per siti web che puoi installare.

Quanto è efficace la tua
Identità digitale?

Scoprilo subito

L’hit counter, che può essere visibile o meno, misura e mostra il numero di volte in cui i visitatori hanno visualizzato una singola pagina su un sito web. In genere posto in homepage, non fornisce informazioni sul numero di visitatori unici: la visita di una sola pagina può infatti fornire numerose “hit”. Tuttavia gli hit counter sono spesso gratuiti, facili da usare e personalizzabili così da integrarsi alla perfezione nello specifico sito.

Il page counter è sostanzialmente identico all’hit counter, in quanto consente di visualizzare il numero di utenti che hanno visitato una pagina del sito. Misura e mostro solo le statistiche della pagina su cui è installato, ma esistono diversi servizi che consentono di misurare le visualizzazioni di più più pagine.

Il contatore web, infine, viene in genere utilizzato per misurare più pagine e vanta spesso funzionalità aggiuntive: può permettere di comparare più pagine così da individuare quella di maggiore successo, oppure di misurare contemporaneamente il numero di visitatori e il numero di pagine visitate.

Caricamento contenuti...