Cos'è Google Global Market Finder e come può aiutare il tuo negozio

Google Global Market Finder è lo strumento ideale per chi vuole vendere a livello internazionale. Ecco come funziona e quali sono i vantaggi per le aziende

Alt text

Oggi le attività commerciali non ambiscono semplicemente a conquistare clienti nei paraggi o quelli che si trovano dentro la stessa Nazione: i mercati sono sempre più saturi e competitivi, per crescere e guadagnare bisogna quindi raggiungere un pubblico internazionale.

Molte aziende si affidano, quindi, al web, che consente di superare i confini temporali e geografici che invece caratterizzano i tradizionali punti vendita. Avere a disposizione un e-commerce e sfruttare la rete per ampliare la propria clientela non deve illudere gli imprenditori che il web sia una strada spianata verso il successo: vendere online richiede impegno su diversi versanti, da un’attenta analisi di mercato a una strategia di marketing ad hoc con obiettivi precisi. Per effettuare tutte queste operazioni e prepararsi a vendere a livello internazionale esiste uno strumento molto utile: Global Market Finder.

Cos’è Global Market Finder

Global Market Finder è lo strumento di Google che consente di effettuare analisi di mercato globali. Permette di rintracciare i mercati con maggiori potenzialità in base alle attività del business. Infatti, suggerisce i Paesi in cui è più facile espandersi e tante risorse per pianificare le diverse fasi della propria strategia di internazionalizzazione.

Il sistema è diviso in tre sezioni:

  • Trova nuove opportunità
  • Pianifica le attività aziendali
  • Vendi in nuovi mercati

Vediamo nel dettaglio cosa permettono di fare.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Google Global Market Finder per trovare nuove opportunità

Per iniziare a usare lo strumento di Google occorre inserire l’URL del proprio sito web. Vengono quindi rilevate le categorie commerciali di cui si occupa l’azienda: abbigliamento, make up, abbigliamento sportivo, arredamento, elettronica e così via. A questo punto, queste categorie vengono analizzate dal sistema che cerca quali sono i migliori mercati in cui c’è la possibilità di vendere prodotti e servizi correlati. Le analisi si basano su alcuni parametri: ricerche mensili su Google per tutti i termini correlati a una categoria di prodotti; sul CPC delle parole chiave e quindi le inserzioni lanciate con Google pertinenti sempre ai prodotti selezionati inizialmente; sulla facilità con cui si può promuovere un’attività in un mercato e sul reddito medio del nucleo familiare che abita nel Paese che si sta analizzando.

In base a queste metriche vengono consigliati i migliori mercati in cui espandersi, che possono essere gli Stati Uniti, la Francia, la Germania, la Cina e così via. Si possono al massimo avere le statistiche di tre mercati da visualizzare sull’interfaccia di sistema. Se si è interessati a un Paese in particolare è possibile cliccarci sopra e avere maggiori informazioni sui profili degli utenti online, sulle loro preferenze, sui comportamenti d’acquisto e così via.

Google Global Market Finder per pianificare le attività

Il sistema offre poi utili risorse per pianificare le attività di marketing. Per accedere a tale sezione bisogna accedere alla Home Page di Global Market Finder e cliccare su “Voglio solo leggere guide e case study“. Si aprirà una pagina ricca di consigli, guide, white paper, video, articoli ricchi di consigli per organizzare l’internazionalizzazione. Si può scegliere tra diversi temi: localizzazione, assistenza al cliente, logistica, reclutamento di talenti, tasse e aspetti legali e sistemi di pagamento. Insomma, questa sezione chiarisce una volta per tutte che, prima di passare alla pratica, per aumentare le vendite a livello internazionale è cruciale analizzare, studiare e aggiornarsi.

Google Global Market Finder per vendere in nuovi mercati

Se le prime due sezioni erano maggiormente focalizzate sull’analisi del nuovo mercato, in questa si passa all’operatività. Nella parte “Vendi in nuovi mercati” si pianifica la strategia di marketing e si definiscono i KPI da misurare. In questa sezione si possono trovare guide anche su come pianificare e gestire le campagne pubblicitarie, la SEO internazionale, i video e lanciare l’app o l’e-commerce nei mercati internazionali.

L’unione di queste tre sezioni fanno di Google Global Market Finder uno strumento davvero completo per gestire l’analisi di mercato preliminare durante l’internazionalizzazione della propria attività di vendita.

Chi desidera vendere i propri prodotti o servizi a livello nazionale e internazionale sicuramente deve partire dallo sviluppo di un e-commerce dotato di tutte le funzioni di cui un’impresa ha bisogno. Gli esperti di Italiaonline sono pronti a supportare gli imprenditori nello sviluppo di una piattaforma e-commerce personalizzata, uno strumento cruciale per crescere ed essere sempre più competitivi.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...