Home Page Business

Cos'è e come funziona il Marketing Predittivo

Il Marketing Predittivo ha il compito di anticipare il comportamento del cliente ma anche di far nascere in lui un bisogno che si tradurrà poi in acquisto. Scopri come applicarlo al meglio!

Alt text

In tema marketing, uno tra gli approcci più innovativi è rappresentato dal Marketing Predittivo (Predictive Marketing). Di cosa si tratta? Dell’utilizzo dei Big Data per predire i comportamenti degli utenti, e per individuare dunque le strategie di marketing con le maggiori probabilità di successo.

Utilizzare il Marketing Predittivo restituisce innegabili vantaggi. Scopriamo dunque insieme come funziona e come sfruttarlo al meglio.

Come funziona il Marketing Predittivo

Per capire come funziona il Marketing Predittivo, è utile fare un esempio. Quando ci si collega ad Amazon, si ricevono consigli personalizzati sugli acquisti. Consigli creati sulla base di ciò che in precedenza abbiamo comprato, e che con elevata probabilità in futuro acquisteremo di nuovo.

In realtà, è più complesso di così. Amazon analizza anche ciò su cui abbiamo cliccato in passato, gli articoli che abbiamo visualizzato senza acquistarli, le categorie di prodotto predilette e anche i venditori con cui abbiamo preferito interagire (lo si evince dagli acquisti, ma anche dai feedback rilasciati).

Monitora davvero tutto, a cominciare dal periodo in cui l’acquisto è stato fatto, per riproporlo successivamente. Il cliente lo vede nelle notifiche, ricorda di averne bisogno, e lo acquista di nuovo. In questo modo Amazon aumenta le vendite, e l’utente è contento perché sente i suoi bisogni anticipati e soddisfatti. Ovviamente, non è Amazon l’unico sito ad utilizzare il Marketing Predittivo per aumentare le vendite.

Realizza un Sito web professionale
con i nostri esperti!
Scopri come

Cosa comporta per l’azienda

Il primo scopo del Marketing Predittivo è, ovviamente, un aumento delle vendite. Ma non è il suo unico obiettivo. Anticipare le tendenze, e le abitudini d’acquisto dei consumatori, può riguardare praticamente ogni branca del marketing.

Un sito web che sfrutta il Marketing Predittivo è un sito dinamico, coinvolgente: l’utente fa click, quel suo comportamento viene registrato, e lui riceve raccomandazioni d’acquisto che possono guidarlo nelle scelte. Le statistiche stimano che, un sito web che fa uso del Marketing Predittivo, aumenta del 22.6% il suo tasso di conversione. Le e-mail, invece, possono usare il Marketing Predittivo per comunicazioni “personalizzate” con l’utente (un comportamento, questo, che aumenta di 6 volte il tasso di conversione).

Il Marketing Predittivo può inoltre essere applicato:

  • alla SEO: la SEO predittiva comporta la pianificazione dei contenuti SEO, e consiste nell’impiego di strumenti ad hoc per individuare gli argomenti di cui in futuro si parlerà e le keywords che in futuro l’utente cercherà
  • alla pubblicità: la pubblicità predittiva utilizza i dati di marketing raccolti da varie fonti per segmentare i potenziali clienti in gruppi di interesse. Lo scopo? Identificare quali annunci possono avere più successo con quali gruppi, offrendo contenuti pubblicitari personalizzati che promuovono prodotti o servizi che il cliente specifico potrebbe essere incline ad acquistare

Lo scopo del Marketing Predittivo è dunque quello di anticipare il comportamento del cliente ma anche, e soprattutto, quello di far nascere in lui un bisogno che si tradurrà poi in acquisto. L’azienda aumenta così i suoi profitti, e l’utente si sentirà capito. Il che lo porterà a restare fedele al brand.

Caricamento contenuti...