Home Page Business

Punta sui Micro Moments per creare conversioni

Il concetto di micro moments ha del tutto cambiato l’approccio del marketing: ecco cosa sono e come un’azienda può usarli a suo vantaggio.

Alt text

I micro moments sono quei frammenti (o meglio quei momenti) di cui si compone il percorso che porta un utente all’acquisto. Da un punto di vista del marketing, si tratta di un elemento importantissimo da studiare e analizzare.

Da quando Google ha definito il concetto di micro moments, il marketing ruota attorno ai frammenti che determinano un’esigenza: è proprio in quei momenti che gli utenti si rivolgono ad un dispositivo, come un tablet o uno smartphone, per agire e soddisfare un bisogno (un’esigenza). Una necessità che può includere l’andare da qualche parte, il fare o l’acquistare qualcosa.

Google riassume infatti queste esigenze in:

  • Voglio sapere
  • Voglio fare
  • Voglio andare
  • Voglio comprare

I motori di ricerca forniscono agli utenti migliaia di risultati: proprio per questo le aspettative degli utenti sono aumentate, in merito alla qualità dei risultati di ricerca. Le persone si aspettano una risposta immediata in linea con le loro aspettative: se qualcuno cerca un ristorante, si aspetta che Google fornisca un elenco di locali situati nelle vicinanze.

È un tipico esempio di micro momento, questo, perché l’utente ha l’esigenza di “andare”.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Come cambia il marketing con i micro moments

Dal punto di vista del marketing, i micro momenti cambiano completamente il gioco. Gli utenti non cercano un marchio ma un’azienda, un prodotto o un servizio che soddisfa un’esigenza.

Questo cambiamento nelle intenzioni dell’utente rende il marketing del micro momento più importante che mai. È un vero e proprio cambio di prospettiva, che obbliga chi lavora nel settore ad applicare diverse strategie.

Catturare l’attenzione dell’utente al momento giusto

Le persone hanno brevi intervalli di attenzione, il che può rendere difficile raggiungere un pubblico di destinazione. Non solo bisogno arrivare al target di mercato nel momento giusto, ma è necessario anche creare un messaggio che sia puntuale e facile da comprendere per gli utenti.

Con il micro-moment marketing si possono indirizzare gli utenti quando cercano una determinata attività. Bisogna quindi usare il micro momento di marketing a proprio vantaggio, creando contenuti destinati a momenti ricchi di intenti.

Questo contenuto dovrebbe offrire valore agli utenti, fornendo le informazioni di cui hanno bisogno per agire sul loro desiderio di acquistare, imparare, fare qualcosa o andare da qualche parte.

Aumentare la consapevolezza del marchio per ogni dimensione aziendale

Con il marketing micro moment si può aumentare la conoscenza del marchio all’interno del pubblico che si vuole raggiungere: si può essere al centro dell’attenzione degli utenti nel momento in cui vogliono conoscere, restando così in cima alle loro opzioni quando entrano nel micro momento in cui vogliono comprare.

È possibile utilizzare i propri contenuti per supportare le iniziative di conoscenza del marchio. Ad esempio, si possono sviluppare e pubblicare post di blog che rispondano a domande comuni per gli utenti che cercano prodotti, servizi o settori. Ma si può diffondere la conoscenza del brand anche sui social media, tramite post o annunci.

Offrire un vantaggio competitivo ai primi utenti

Se le aziende investono nel marketing dei micro moments, rispondono alle aspettative degli utenti, fornendo le risorse e le informazioni di cui hanno bisogno per soddisfare il loro desiderio: ciò può portare ad un acquisto online, ad una visita in negozio o ad una telefonata verso una determinata attività.

Come “commercializzare” i micro moments

Si possono commercializzare i micro momenti concentrandosi sulle cinque W:

  • Chi (Who): capire qual è il target di mercato
  • Cosa (What): le persone cercano spesso le stesse cose, ma le esprimono in modi diversi
  • Dove (Where): dove le persone cercano e dove vanno in un determinato sito web
  • Quando (When): può includere l’ora del giorno, il giorno della settimana o il periodo dell’anno in cui scatta il micro moment
  • Perché (Why): un utente potrebbe chiedersi perché dovrebbe andare in un determinato ristorante o acquistare un prodotto rispetto ad un altro.

L’ultimo fattore (why) può essere esplicitato analizzando i precedenti quattro. Nel “chi” si possono individuare i dati demografici del pubblico target, nonché i loro punti deboli e le loro esigenze; in “cosa” si può capire ciò che cercano in ogni micro momento; in “dove” si individua il momento in cui si vuole andare da qualche parte; in “quando” si possono determinare orari, giorni, settimane o mesi di un preciso micro momento.

Quando si capisce il “perché” che sta guidando un utente, si può creare una campagna che guidi i risultati, personalizzare i contenuti per rispondere a dubbi o domande specifici di un utente e quindi motivarli a scegliere una determinata attività.

Caricamento contenuti...