Cos’è e come creare una Opt-In Page efficace

Quali sono le differenze tra una Opt-in Page e una landing page? Scopri i vantaggi e come creare una Opt-in Page utile per raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Alt text

Ogni tecnica di marketing impone una strategia che sia studiata e, possibilmente, dettagliata. Quindi, ogni strategia dev’essere targettizzata o comunque pensata per arrivare a più persone possibili, nel minor tempo possibile.

Quando si parla di contenuti che riguardano l’aspetto digitale, una delle strategie migliori da poter realizzare è senz’altro una Opt-In Page. Ma di cosa si tratta esattamente? E, nel concreto, a cosa serve e quali vantaggi porta con sé?

Opt-In Page, che cos’è

Nel dettaglio, l’Opt-In Page è un particolare tipo di landing page. Tramite questa specifica pagina, infatti, si persegue un obiettivo ben delineato: far crescere la propria mailing list. In sostanza, tramite l’Opt-In Page si vanno ad acquisire indirizzi mail e dunque contatti, per costruire una relazione di fiducia.

Pur somigliando ad una landing page, l’Opt-In Page ha uno scopo diverso e una struttura differente. Mentre una landing page viene creata per convincere il visitatore a compiere un’azione, che sia fare un acquisto o scaricare un pdf, la Opt-In Page ha uno scopo unico ed esclusivo: ottenere l’indirizzo mail delle persone che atterrano sulla pagina. Di fatto, è questa l’unica ma reale differenza tra Opt-In Page e landing page.

Perché creare una Opt-In Page è importante? Perché, mai come in questo momento, per comunicare con un potenziale cliente l’indirizzo mail è fondamentale. Con newsletter studiate è possibile costruire una relazione di fiducia, e accrescere l’attaccamento dell’utente all’azienda.

Opt-In Page, come crearne una

Tutte le Opt-In Page sono volte ad unico obiettivo, ma non tutte sono progettate per raggiungerlo allo stesso modo. Esistono ovviamente delle importanti linee guida per attirare l’attenzione del cliente e ottenere, quindi, la sua mail.

Una buona Opt-In page deve dunque rispettare alcuni canoni piuttosto importanti per poter risultare davvero efficace per l’operatività di un sito internet. Innanzitutto è necessario trovare (ed esaminare) l’argomento principale della propria Opt-In Page, e quindi il tema da proporre, andando a svilupparlo nella maniera più comprensibile e diretta possibile. Importantissimo – se non fondamentale – è anche offrire un contenuto gratuito, senza rischi, e la cui qualità sia percepibile.

A livello strutturale non è difficile creare una Opt-In Page: titolo, sottotitolo, testo e un “appello” che inviti a lasciare la propria email per restare informati. La chiave per realizzare al meglio tutto questo sta però nella creazione di una comunicazione consona. Si rivela infatti necessario permettere al lettore di comprendere al meglio quali siano gli obiettivi del messaggio. E, di conseguenza, fargli capire che – la scelta di sostenere il progetto e di dare un qualcosa di personale come la propria email – sia giusta, corretta e priva di problemi.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Anche una buona struttura grafica è importante. Un layout pulito, con caratteri facili da leggere, un’immagine di qualità e un titolo efficace, non può che invogliare la persona a lasciare il suo indirizzo email per ricevere aggiornamenti.

Opt-In Page, le tipologie principali

Pur essendo moltissime le Opt-In Page possibili, ce ne sono due assolutamente indispensabili in termini di risultato.

La prima è la Squeeze Page, ovvero quella pagina che si occupa di stimolare il lettore facendo leva sulla sua curiosità. Andando quindi non a svelare totalmente l’obiettivo di quella specifica Opt-In Page, ma inducendo il visitatore ad informarsi meglio su quel particolare prodotto/servizio e ad approfondire quindi la richiesta di base.

La seconda è la Lead Magnet Page, la tipologia di Opt-In Page più gettonata. che promette qualcosa di concreto in cambio del contatto o della mail. Di fatto, a fronte di un’iscrizione, la pagina può proporre un videocorso gratuito, un buono da utilizzare, un particolare omaggio. Qualsiasi tipo di contenuto, per intenderci, che possa dare una gratificazione all’utente.

La Opt-In Page resta dunque al momento una delle strategie di marketing più interessanti. Una strategia che è al contempo non invasiva, chiara e immediata. E che fa percepire il valore aggiunto di iscriversi ad una mailing list.

Caricamento contenuti...