Home Page Business

Come usare WhatsApp Marketing per il tuo salone di parrucchiere

Se hai un salone di parrucchiere puoi fidelizzare i tuoi clienti e attirarne di nuovi con il WhatsApp marketing. Leggi tutti i consigli sul Blog PMI.

Alt text

Il WhatsApp Marketing, e dunque il marketing che sfrutta il sistema di messaggistica istantanea per raggiungere i propri clienti (e potenziali tali), ha una valenza ormai certificata. Oltre che infiniti campi d’applicazione.

Ad esempio, è un efficace strumento di marketing per parrucchieri. Scopriamo insieme come sfruttarlo al meglio per fidelizzare i tuoi clienti e per attirarne di nuovi.

Perché WhatsApp Business è utile ai parrucchieri

WhatsApp Business, specialmente per le PMI, è tra le migliori opzioni marketing. Lo si può utilizzare da smartphone (sia iOS che Android), oppure dal pc tramite WhatsApp Web. Il suo punto di forza? Permette di comunicare in tempo reale con i propri clienti, attraverso una vera e propria chat, mostrando loro i propri prodotti e/o servizi: il cliente potrà chiedere informazioni, ma anche prenotare e acquistare prodotti semplicemente chattando, come farebbe con un amico.

Utilizzare WhatsApp Business è molto più “complesso”, ma non difficile, rispetto ad una semplice chat via WhatsApp. Il primo passo da fare è collegarlo al proprio account Facebook. Come fare? Si accede alla propria pagina Facebook aziendale, si clicca su “Impostazioni” e poi su “WhatsApp” (colonna di sinistra), si sceglie il prefisso italiano, si inserisce il numero di WhatsApp e si clicca su “Invia codice”. A quel punto, basterà inserire il codice arrivato e cliccare su “Conferma”: gli utenti di Facebook potranno così contattare il salone cliccando sul tasto di WhatsApp, e chattare per chiedere informazioni e fare acquisti o prenotazioni.

I vantaggi del marketing per parrucchieri tramite WhatsApp sono infatti diversi. Innanzitutto, consente di stare “vicini” ai propri clienti. Inoltre, è il modo più immediato per raggiungere gli utenti con comunicazioni di loro interesse: variazioni di orario, aperture speciali, promozioni, nuovi servizi. A differenza dei post su Facebook, che non sempre e non tutti visualizzano, WhatsApp raggiunge tutti gli smartphone dei propri clienti: è pressoché impossibile che una comunicazione venga ignorata.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Sono dunque quattro, i principali usi di WhatsApp Business per i saloni di parrucchieri:

  • mandare avvisi
  • fornire un servizio di assistenza al cliente
  • mandare contenuti multimediali (foto di nuovi prodotti, nuovi servizi, trattamenti prima e dopo ecc.)
  • inviare notifiche, per ricordare i propri appuntamenti o segnalare quando un prodotto ordinato è arrivato in negozio

Come creare campagne di WhatsApp marketing efficaci

Su WhatsApp è possibile creare anche campagne ads. Una scelta, questa, vantaggiosa per diversi motivi:

  • sono campagne immediate, in quanto chiunque usa WhatsApp lo utilizza più volte al giorno
  • il tasso di apertura dei messaggi è intorno al 70%
  • la pubblicità è gratuita e non dipende dagli algoritmi
  • la concorrenza è molto più ridotta rispetto a piattaforme come Facebook o Instagram

L’importante è gestire questa comunicazione in modo professionale. Innanzitutto, dev’essere professionale il profilo, con un’immagine (del logo, del salone), l’indirizzo del proprio sito web (se esiste) e il proprio contatto telefonico. È possibile eventualmente predisporre anche dei messaggi automatici, in caso si volesse creare una chatbot su WhatsApp.

Per creare le proprie campagne di WhatsApp marketing è necessario porsi innanzitutto specifiche domande. Bisogna chiedersi come far percepire all’utente il messaggio come “personale”, capire quale contenuto inviare (solo testo, immagine, video), individuare se settare una campagna momentanea (es. sconto per San Valentino, per la Festa della Mamma ecc.) o continuativa (es. colore scontato ogni mercoledì), scegliere se inviare la comunicazione a tutti o solo ad un gruppo di contatti in linea col messaggio, decidere quale obiettivo perseguire (numero di prenotazioni/acquisti, tasso di apertura, numero di interazioni ecc.). Solamente con queste risposte, si potrà creare una campagna efficace.

WhatsApp Business, del resto, è sempre più utilizzato. Sia dalle pmi che dalle grandi aziende. Basti pensare alle campagne di successo che di recente sono state create. Absolut Vodka, in Argentina, ha utilizzato WhatsApp per lanciare le sue nuove bottiglie: ha lanciato un contest, mettendo in palio due partecipazioni ad un party esclusivo, e invitando le persone a rivolgersi ad un immaginario Sven convincendolo a invitarle. Il brand di intimo Agent Provocateur ha invece lanciato durante il Natale l’iniziativa “Ménage à Trois”: le coppie potevano invitare nelle loro chat un personal shopper così da decidere insieme il regalo “perfetto”.

Con un po’ di studio, una buona dose di creatività e il giusto linguaggio, è possibile creare campagne di WhatsApp molto efficaci. E incrementare così il tasso di fidelizzazione dei propri clienti.

Caricamento contenuti...