Come usare gli annunci telegram per la tua attività

Telegram è diventato a tutti gli effetti un ottimo strumento per trovare nuovi clienti o fidelizzare quelli già attivi: scopri come migliorare il tuo business puntando sugli annunci a pagamento su Telegram.

Alt text

La popolarità di Telegram è cresciuta enormemente negli ultimi anni, posizionandosi tra le app che hanno avuto i maggiori tassi di crescita al mondo. Si stima infatti che l’app di origini russe sia arrivata a contare oggi più di 500 milioni di utenti attivi mensili ed è costantemente tra le applicazioni più scaricate sia su IOS che su Android.

Il suo fondatore, Pavel Durov, è riuscito a guadagnare terreno sia sfruttando i non rari crash che hanno di recente coinvolto altri social come Facebook, ma anche offrendo una maggiore libertà e un più ampio livello di privacy ai suoi utenti.

Crescendo di importanza, ogni piattaforma di scambio e interazione si apre naturalmente all’opportunità di ospitare anche pubblicità a pagamento, uno strumento ormai indispensabile per le aziende e i professionisti che desiderano farsi conoscere sul web. Anche Telegram ha infatti integrato nelle sue funzionalità un valido sistema di advertising: ecco come funziona.

Cosa sono gli annunci di Telegram

Telegram si è sempre impegnata a fornire ai suoi utilizzatori un’ampia varietà di funzioni, spesso facendo da precursore rispetto ad altre app più popolari, come WhatsApp: attraverso Telegram si possono ad esempio inviare messaggi di testo, file audio e video, documenti e allegati, ma è possibile anche fare chiamate, videochiamate e chiamate di gruppo.

Sono quindi molti i vantaggi per cui le aziende si stanno avvicinando all’uso di Telegram come canale di comunicazione con i propri utenti. Oltre alle finalità già elencate ad essere apprezzate sono anche la possibilità di scaricare l’app su ogni tipo di dispositivo e quella di usarlo anche solo come semplice webapp.

Inoltre, aspetto non trascurabile sia lato utente che lato azienda, per iniziare a usare Telegram non serve alcuna iscrizione, basta inserire e confermare il proprio numero di telefono e il gioco è fatto. La popolarità dell’applicazione l’ha resa quindi un canale di marketing che ogni azienda dovrebbe considerare attentamente, sfruttando al meglio anche l’opzione della creazione di Ads e annunci a pagamento.

Telegram Ads: perché fare pubblicità su Telegram

Oltre a scambiare messaggi e comunicazioni one-to-one, Telegram può essere anche utilizzato per creare gruppi e canali aziendali, una piazza estremamente interessante a disposizione di tutte le aziende e i brand che desiderano parlare con il loro pubblico in modo coinvolgente e diretto.
Chiunque sull’app può creare un canale in modo estremamente semplice, per poi attrarre o invitare nuovi membri e dare vita a una vera e propria community legata al proprio business: quando gestite al meglio, le comunità di appassionati, follower e curiosi possono fruttare enormi vantaggi in termini di popolarità e autorevolezza, ma anche di brand awareness e flussi di traffico web, conducendo in maniera naturale a un incremento nelle conversioni e nelle vendite.

L’uso delle Ads all’interno dei canali è un’ulteriore opportunità in mano alle aziende che permette di massimizzare l’efficacia di una strategia di marketing su Telegram, permettendo a ogni impresa di creare messaggi promozionali che possono potenzialmente raggiungere tutto il pubblico (decisamente esteso) della piattaforma.

Crea la tua campagna pubblicitaria online o affidati ai nostri esperti

Scopri come

Come creare annunci su Telegram?

Per creare un annuncio pubblicitario su Telegram è sufficiente seguire una procedura semplice e guidata. Dopo aver trovato e cliccato sull’opzione “Crea Annuncio” si può procedere con una personalizzazione dei contenuti della propria Ads a livello grafico e testuale (massimo 160 caratteri). Come accade su altre piattaforme di advertising, è possibile anche impostare un CPM (Cost Per Mille): si tratta del prezzo minimo per mille visualizzazioni, che in questo caso per ogni messaggio sponsorizzato non potrà essere inferiore ai 2 euro.

Una volta terminata la procedura, l’Ads inizierà a circolare sulla piattaforma, fino a esaurimento del budget inserito. Dove sarà visualizzato l’annuncio? I messaggi sponsorizzati di Telegram vengono promossi all’interno dei canali pubblici one-to-many con più di 1000 iscritti. È inoltre possibile indicare all’app gli argomenti e la lingua dei canali in cui si desidera che le proprie Ads vengano mostrate, ma anche specificare su quali tipi di canali non si vuole essere presenti con la propria campagna promozionale.

La scelta di Telegram è al momento quella di non posizionare annunci all’interno dei canali privati, ma solo di quelli pubblici, sempre per preservare la privacy e l’esperienza d’uso degli utenti che da sempre sono alla base delle scelte di Durov. È stato anche annunciato che il fondatore ha intenzione di condividere i benefici della monetizzazione con gli amministratori stessi dei canali in cui gli annunci vengono visualizzati.

A supportare inoltre l’attività di marketing su Telegram ci sono anche i bot, ossia speciali automazioni che consentono di gestire al meglio i gruppi e le conversazioni, moderando le community e fornendo risposte automatizzate ai messaggi in entrata: un’eccellente modo per rendere più automatiche e snelle le interazioni con il pubblico, facendo inoltre sentire sempre considerati gli utenti e aumentando le possibilità di conversione.

Insomma, l’app è oggi a tutti gli effetti un valido strumento di marketing, da inserire senza pensarci due volte nel proprio bagaglio di asset aziendali.

Caricamento contenuti...