Home Page Business

Come trovare l'influencer perfetto per il tuo brand

Vuoi iniziare un'attività di influencer marketing per la tua azienda? Ecco cosa fanno gli influencer e come sceglierli per promuovere il tuo progetto

Alt text

L’influencer marketing è un’attività ricca di potenzialità: sono sempre di più le imprese che si affidano a personaggi famosi o popolari in una determinata nicchia per pubblicizzare i propri prodotti e servizi. Per raggiungere davvero l’obiettivo prefissato è però fondamentale scegliere il migliore influencer per le proprie esigenze e possibilità. Prima di capire come fare, vediamo esattamente cosa fa l’influencer e in cosa si differenzia rispetto a un testimonial.

Cosa fa un influencer

L’influencer come dice la parola stessa è una persona influente a livello generale oppure rispetto a una particolare nicchia di consumatori. Questo lavoro nasce con i social network, quindi l’influencer si muove prettamente nell’ambiente digitale, che rimane lo spazio principale in cui opera. Naturalmente, oltre a fare le loro promozioni sui social, si possono spostare poi nella realtà, per esempio diventano ospiti principali di particolari eventi o fare apparizioni negli spot pubblicitari.

L’influencer, non solo conosce in modo particolare un settore, ma cura la sua immagine sui social, ha la libertà di scegliere con chi collaborare e può quindi dare delle opinioni su particolari prodotti. Quindi, li testa su se stesso e dà la sua opinione, suggerendo alle persone come usarli, quali sono le qualità e così via. Crea i propri contenuti, è ciò che generalmente viene indicato come un content creator. E proprio l’opinione positiva è il fulcro di tutto il lavoro di queste persone. Infatti, con i loro consigli “influenzano” gli altri consumatori, i loro follower. Ecco perchè è importante scegliere un influencer che può contare su un ampio bacino di fan. Il loro compito è mediare tra cui produce e vende un prodotto e chi lo acquista.

Non bisogna confondere l’influencer con il testimonial. Quest’ultimo è, normalmente, una persona famosa che presta il suo volto ad un brand dietro compenso, partecipa alle pubblicità sui vari canali pubblicitari, soprattutto negli spot e non crea i contenuti. Il testimonial non è tenuto a testare il prodotto, nè lavora prettamente sui social network. Tra i testimonial più famosi ricordiamo lo chef Carlo Cracco per le patatine San Carlo, George Clooney per Martini o Johnny Depp per il profumo Sauvage. Come si può notare da questi nomi, il testimonial ha comunque dei punti di connessione con l’influencer: entrambi vengono scelti perché rappresentano al meglio il prodotto. Ma l’influencer è generalmente un esperto di ciò che propone e sponsorizza. Per esempio, Chiara Ferragni è la principale influencer nel campo della moda.

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Un testimonial spesso è estraneo a quel mondo ma viene scelto perchè il brand vuole dare una certa immagine di sè. Carlo Cracco è stato scelto per comunicare la qualità delle patatine San Carlo, la possibilità di abbinarle e integrarle a piatti gourmet. Sulla base di questi elementi, vediamo quali sono i passi per scegliere l’influencer giusto per il tuo progetto imprenditoriale.

Come trovare un influencer per una pmi

Anche le imprese di piccole dimensioni possono affidarsi a un influencer con successo. Per trovare la persona giusta bisogna seguire alcuni passi. Innanzitutto, bisogna individuare i personaggi più esperti e autorevoli per una nicchia specifica di utenti, che possano accogliere il tuo prodotto e darne una recensione positiva. L’esperienza nel settore, una passione per particolari prodotti sono elementi molto importanti. Esistono anche influencer perfetti per attività locali, che sono l’ideale per pmi che vogliono raggiungere una certa popolarità nel proprio territorio.

Inoltre, si possono scegliere i personaggi in base al numero di follower e all’attività della loro pagina. Ma attenzione, non bisogna limitarsi al numero di fan, ma capire anche se la persona in dettaglio interagisce e coinvolge i suoi seguaci. Per trovare l’influencer giusto si possono poi prendere in considerazione i clienti dell’azienda, cercando capire chi seguono e di chi si fidano. Ma anche altri canali sono utili, non può mancare una ricerca su Google oppure un’analisi di ciò che già fanno i competitor. Dopo aver individuato l’influencer non rimane che stringere una collaborazione e incrementare la popolarità del prodotto o servizio offerto dall’azienda.

Vuoi aumentare la visibilità della tua azienda? Italiaonline ha pensato ad un ampio ventaglio di prodotti per rendere più semplici le tue attività di marketing, inizia dalla gestione della tua presenza online!

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...