Home Page Business

Come migliorare l'Engagement sui social con il Social Copywriting

Le migliori strategie e tecniche di Social Copywriting per migliorare l’Engagement sui social network professionali

Alt text

Fare Social Copywriting non è affatto semplice, dal momento che i post pubblicati sui social media fanno della sintesi e della immediatezza i loro punti di forza. Per questo motivo è molto importante saper individuare le parole giuste e saper confezionare il messaggio nel miglior modo possibile. Solo così, infatti, è possibile convincere gli utenti a compiere l’azione desiderata, spingendoli in modo naturale verso i propri obiettivi strategici.

Dal momento che nulla può essere lasciato al caso, è opportuno fissare alcune linee guida fondamentali, tra strategie e tecniche utili a migliorare l’Engagement sui social media attraverso il Social Copywriting.

Cosa si intende per Engagement e perché è importante

Abbiamo già accennato all’importanza di migliorare l’Engagement sui social media ma è bene far chiarezza, innanzitutto, sul preciso significato di questo termine, che in italiano viene tradotto col non immediato e poco efficace vocabolo “ingaggio”.

Per “Engagement”, nello specifico ambito del Social Media Marketing, si intende il coinvolgimento che un determinato contenuto o, più in generale, un’iniziativa online suscita negli utenti.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Ogni social media segue metriche proprie per misurare il tasso di Engagement, ma l’obiettivo di chi fa Marketing sui social media prescinde dalla piattaforma scelta: il fine comune, infatti, è attivare il pubblico in modo da condurlo in maniera naturale e senza forzature verso un’interazione utile, sulla base di obiettivi prefissati. Le migliori tecniche e strategie di Social Copywriting sono strumenti molto efficaci in tal senso.

Cosa si intende per Social Copywriting

Prima di far chiarezza sul concetto di “Social Copywriting” è opportuno definire prima il termine più generale “Copywriting”: con questa parola si intende l’arte di scrivere contenuti testuali persuasivi e finalizzati alla conversione.

La diffusione dei social network ha reso necessaria un’ulteriore specializzazione professionale: il Social Copywriter è, infatti, colui che scrive i testi e li rende adatti ai social media sotto il punto di vista dell’advertising. Quest’ultimo aspetto è centrale: non basta, infatti, saper scrivere correttamente in italiano rispettando le regole grammaticali. Per comunicare il messaggio pubblicitario del Brand sui social media attraverso il testo bisogna utilizzare (e quindi, ancora prima, conoscere) specifiche tecniche e strategie di scrittura per il web.

Come migliorare l’Engagement con il Social Copywriting

È arrivato il momento di scoprire quali sono i migliori consigli di Social Media Copywriting. Dal momento che ogni social media ha caratteristiche, funzionalità e obiettivi specifici, è bene chiarire, innanzitutto, che è importante conoscere bene le differenze esistenti tra le varie piattaforme, in modo da intuire quale sia o quale siano quella/e più funzionale/i a veicolare il proprio messaggio promozionale. Questa, però, non è certo l’unica cosa da conoscere.

Consigli di Social Copywriting: conosci il tuo target

Chi si cimenta in attività di Social Copywriting deve avere ben chiaro, ancor prima di iniziare a scrivere anche una sola parola, a chi è destinato il messaggio. Conoscere il proprio target, infatti, aiuta a scegliere sia il social media attraverso cui veicolare la propria comunicazione sia il linguaggio da adottare per farsi comprendere meglio dagli utenti e spingerli con più efficacia a compiere un’azione.

Avere le idee chiare sul proprio target, più concretamente, permette di concentrare risorse e attenzione su uno o più canali social (quelli più “abitati” dagli utenti a cui è rivolto il messaggio) e consente di modulare con più cognizione di causa il tone of voice, così da entrare più in sintonia con gli utenti utilizzando un linguaggio coerente con le loro aspettative e con le tendenze del momento.

Nel Marketing c’è uno strumento ad hoc per conoscere meglio il proprio target e si chiama buyer persona: si tratta di una rappresentazione idealtipica del potenziale pubblico, sulla base delle caratteristiche personali e sociodemografiche. Più concretamente, la buyer persona è un personaggio fittizio che rappresenta in maniera generalizzata un pezzo del target di riferimento e che identifica così il cliente tipo (o uno dei clienti tipo) dell’azienda.

Consigli di Social Copywriting: focalizzati su bisogni e benefici

La conoscenza del proprio target è un ottimo presupposto anche per valutare con più cognizione cosa scrivere. Una strategia particolarmente efficace, infatti, è quella di concentrare il proprio messaggio sui bisogni specifici della propria audience.

Gli utenti che navigano sui social media, in linea generale, non lo fanno per acquistare prodotti perciò è importante intercettare le loro necessità e dare loro ciò di cui hanno bisogno, rendendo ben chiaro il beneficio immediato che possono ottenere attraverso l’acquisto.

A tal proposito è importante conoscere il concetto di Unique Selling Proposition, in italiano traducibile come “argomentazione esclusiva di vendita”: una campagna pubblicitaria deve proporre un beneficio vantaggioso al consumatore, tale che la concorrenza non sia nella possibilità di offrirlo.

Un buon Social Copywriter è quello che riesce a comunicare in maniera chiara e diretta questo beneficio. La formula da ricordare è FAB, che significa Feature (cosa può fare il prodotto), Advantage (quali vantaggi offre) e Benefit (cosa significa per gli utenti).

Un altro concetto da tenere a mente è quello della scarsità delle risorse: secondo questo principio, le opportunità sono desiderabili quando è limitata la loro disponibilità. Pertanto, è necessario comunicare al potenziale cliente un senso di urgenza in vista di un esaurimento delle risorse, facendo leva su vari aspetti tra cui i cosiddetti micro moments per creare conversioni.

Per invogliare ulteriormente l’utente a cogliere il beneficio proposto è possibile anche far leva sulla riprova sociale. Questo concetto fa riferimento al fatto che gli utenti tendono a fidarsi di cifre e prove reali che contribuiscono a certificare la bontà della scelta d’acquisto.

Consigli di Social Copywriting: sii chiaro e conciso

Lo abbiamo già accennato: il messaggio deve essere chiaro e diretto, oltre che conciso. I social media impongono dei limiti di lunghezza del testo e favoriscono, in linea generale, i contenuti brevi. In questo senso, è importante catturare subito l’attenzione dell’utente con un concetto diretto, in grado di rompere gli schemi.

Come accennato, è importante focalizzarsi sul beneficio immediato che può ottenere l’utente, senza soffermarsi troppo sulle caratteristiche tecniche del prodotto e sulle fasi della lavorazione.

Al bando, poi, parole e frasi inutili, concetti ripetuti, parole mirabolanti per gonfiare la comunicazione, forme verbali ridondanti e subordinate che rendono più complicata la lettura e rischiano di distogliere l’attenzione dal contenuto del messaggio. Particolare attenzione va dedicata all’uso degli aggettivi: bisogna utilizzare solo quelli che realmente aggiungono valore al messaggio e aiutano a comunicare emozioni, evitando quelli che non apportano alcun contributo positivo al significato del testo.

La Call to Action, cioè la frase utilizzata per invogliare l’utente a compiere un’azione, deve essere allo stesso modo chiara, sintetica e diretta, oltre che imperativa ma sempre in linea con il tone of voice prescelto. Molto importante è personalizzare il testo, in modo da rendere più diretto ed efficace il messaggio.

Consigli di Social Copywriting: fai attenzione a hashtag ed emoji

Allo stesso modo delle parole, bisogna essere “economici” anche con gli hashtag. Anche in questo caso bisogna tenere conto delle peculiarità dei vari social media: un post pubblicato su Instagram o Twitter può giustificare l’uso di hashtag (sempre con moderazione) mentre su Facebook il loro impiego può risultare persino deleterio ai fini della performance del contenuto.

Per quanto riguarda la emoji, affinché il loro utilizzo si riveli strategico ed efficace in ambito Social Copywriting, è importante non forzare il loro uso e attenersi al tone of voice e al messaggio del Brand. Fondamentale, ovviamente, è conoscere il significato preciso delle emoji che si ha intenzione di utilizzare ed evitare quelle più ambigue e di non immediata comprensione.

Consigli di Social Copywriting: non dimenticare la leggibilità

Anche sui canali social, a prescindere dal fatto che ogni social media ha, come detto, le sue peculiarità, è molto importante prestare particolare attenzione alla leggibilità del testo. Accorgimenti particolarmente utili sulle piattaforme social sono, in tal senso, la divisione in paragrafi del testo (quando è particolarmente lungo) e la creazione di liste puntate (magari servendosi delle emoji per identificare i vari punti).

Consigli di Social Copywriting: incoraggia gli UGC

Ora che sono più chiari i consigli di Social Copywriting su come scrivere sui social media testi persuasivi e finalizzati alla conversione in maniera efficace, soffermiamoci su un altro metodo per migliorare ulteriormente l’Engagement sui social: la possibilità di incoraggiare gli utenti a pubblicare loro contenuti attraverso lo storytelling.

In ottica Marketing, gli User Generated Content (cioè i contenuti generati dagli utenti) sono molto importanti perché consentono di coltivare il desiderio di protagonismo insito negli utenti, di accorciare le distanze e giocare con loro, di ottenere feedback preziosi, di creare assieme significato e condivisione e, così, di fare Brand Awareness e spingerli a compiere determinate azioni. Inoltre, gli utenti tendono a fidarsi più di un contenuto pubblicato da un altro utente che di un messaggio promozionale di un’azienda.

Realizza le migliori campagne
su Facebook e Instagram

Scopri come

Se hai bisogno di migliorare l’Engagement sui social media attraverso il Social Copywriting ma non sai come mettere in pratica le strategie e tecniche sopracitate, puoi richiedere una consulenza a Italiaonline e affidarti così a un team di professionisti: un esperto in materia raccoglierà le informazioni fondamentali per la creazione dei tuoi messaggi pubblicitari e costruirà assieme a te il piano di comunicazione più efficace per la tua azienda, consigliandoti anche l’ideale mix di investimento e la giusta periodicità e fornendoti una stima dei ritorni che potrai ottenere.

Caricamento contenuti...