Home Page Business

Come fare per promuovere un servizio di consegna a domicilio

Se vuoi aumentare le consegne a domicilio e promuovere i servizi della tua attività, non dimenticare di sfruttare i tool di Google e i social network

Alt text

Se hai appena avviato un servizio di consegna a domicilio per il tuo ristorante o per il tuo negozio, probabilmente hai bisogno di idee e suggerimenti che ti aiutino a renderlo più efficiente. Scopriamo insieme quali sono i tool più efficaci per diffondere e promuovere il tuo servizio.

Come aumentare le consegne a domicilio grazie a Google My Business

Se ti stai chiedendo come promuovere il tuo servizio di consegna a domicilio, sappi che Google My Business è il primo strumento a cui devi fare riferimento per gestire la presenza online della tua attività, non solo sul motore di ricerca, ma anche su Google Maps. Per poter usufruirne devi essere in possesso di un profilo verificato: per il momento il servizio è gratuito. Grazie a esso hai l’opportunità di realizzare una scheda riguardante la tua attività, in modo da riuscire a farti trovare da chi si trova nelle vicinanze.

Google My Business è stato messo a punto per assecondare le ricerche degli utenti che navigano in mobilità con smartphone e tablet: non puoi fare a meno di approfittarne per raggiungere i tuoi obiettivi.

Promuovere il servizio da asporto con idee all’avanguardia

La descrizione della tua attività sulla scheda Google My business serve a far capire agli utenti che cosa fai. Nel campo dedicato alla descrizione, dunque, puoi fornire informazioni che riguardano:

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

  • i prodotti e i servizi che metti a disposizione, inclusa la consegna a domicilio
  • la storia della tua attività
  • la mission che desideri perseguire.

Oltre alla descrizione, poi, devi imparare a sfruttare gli attributi, grazie a cui i clienti hanno la possibilità di conoscere le caratteristiche della tua attività. Più sono precisi gli attributi che inserisci, e quindi pertinenti con il profilo della tua attività, più ti renderai visibile agli occhi degli utenti su Google.

Come aumentare le consegne a domicilio con i social network

Se sei alla ricerca di idee per il tuo servizio da asporto, sappi che anche i social network si possono rivelare degli strumenti molto preziosi. Pensa a Instagram, per esempio: hai la possibilità di pubblicare una foto dei prodotti che proponi – che si tratti di un gioiello, di un hamburger, di una sciarpa, e così via – specificando nella didascalia le modalità per richiederli a domicilio o di pianificare sondaggi per selezionare le offerte promozionali preferite dalla tua community.

E se il social delle foto è lo strumento più immediato per raggiungere questo obiettivo, non dimenticare le potenzialità di Twitter e Facebook, dove hai l’opportunità di associare i post classici agli annunci sponsorizzati, grazie a cui puoi comunicare il tuo messaggio a un target di riferimento ben preciso, scelto in funzione delle tue esigenze e dei tuoi obiettivi.

Google Ads

La consegna a domicilio può essere pubblicizzata attraverso Google Ads, ovviamente: così darai vita a una campagna che arriverà direttamente al pubblico a cui miri. Gli annunci hanno non solo l’effetto di aumentare le tue vendite, ma anche di migliorare la visibilità e la riconoscibilità del tuo marchio, con conseguenze indirette – per esempio – sul numero di follower che inizieranno a seguirti o che metteranno like sulle tue pagine social. All’incremento delle richieste per i servizi di consegna a domicilio si affiancherà, così, una crescita dello scontrino medio.

Realizza il sito dei tuoi sogni
con i nostri esperti

Scopri come

Caricamento contenuti...