Home Page Business

Come fare keyword research per la Local SEO

Hai un ristorante, un negozio o altra attività locale? Fatti trovare dai tuoi clienti online partendo da parole chiave davvero efficaci. Ecco come individuare le migliori

Alt text

Per keyword research si intende la ricerca di parole chiave da usare in una strategia SEO. Gli obiettivi possono essere tanti, ma quando si parla di Local SEO ci si concentra sulle ricerche locali, quelle effettuate per cercare prodotti, servizi e informazioni relative a una zona geografica in particolare. Una ricerca di questo tipo viene effettuata per tante ragioni, per esempio per cercare un ristorante in città, un meccanismo, informazioni turistiche, un negozio che vende particolari prodotti e così via.

Tra i risultati di una ricerca di questo tipo, oltre alle pagine web possono apparire anche altri canali, tra cui le pagine di Google My Business, che se vengono ottimizzate correttamente hanno enormi opportunità per le aziende. Un lavoro di keyword research per la Local SEO è necessario soprattutto per chi ha un negozio, un ristorante, un locale e una sede fisica di qualunque tipo per la quale si vuol essere visibili online. Ecco da dove partire.

Keyword research per Local SEO: come funziona

Prima di iniziare la keyword research occorre capire qual è l’obiettivo da raggiungere perchè l’obiettivo è intercettare i potenziali clienti di un’attività. Se, per esempio, si ha un ristorante non ci si può concentrare solo su quella parola ma anche sulle peculiarità di quel locale. Per esempio, occorre lavorare su parole chiave come ” cucina tipica” o “ristorante vegano” o “pizza senza glutine” e così via. La strategia SEO mira a posizionare tutte queste espressioni che caratterizzano il ristorante e permettono di intercettare una precisa nicchia di consumatori. Infatti, limitarsi alla keyword principale significa fare più fatica nel posizionarsi, perchè si entra in confronto diretto con i ristorante – in generale – presenti in zona. Così, si rischia di perdere tanti clienti.

Soprattutto all’inizio bisogna essere molto specifici e lavorare sulla cosiddetta “coda lunga” o “long tail”. Si tratta di parole chiave costituite da più termini quindi meno competitive e mirate a coinvolgere una nicchia precisa di persone per soddisfarne i bisogni specifici. Un esempio è, appunto, quello di ottimizzare la pagina, non semplicemente per “ristorante” ma – soprattutto all’inizio dell’attività – per “ristorante vegano” oppure “la migliore carbonara di Roma” e così via. Naturalmente questo esempio si applica, non solo ai ristoranti, ma a qualsiasi attività locale.

Per approfondire: Cosa sono le long tail keyword

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Dopo aver individuato gli obiettivi e le caratteristiche dell’attività che permettono di intercettare potenziali clienti online, è il momento di mettere nero su bianco tutto e iniziare a capire qual è il bacino di ricerche per ciascun argomento. In questo modo si capisce qual è il livello di competitività di ogni keyword, quante volte è cercata dagli utenti e quindi le opportunità che offre. Esistono tanti strumenti che consentono di ottenere questi dati, tra questi spiccano il Keyword Planner di Google e Google Search Console. Questi strumenti consentono anche di trovare nuove parole a cui non si era pensato, da inserire all’interno del file delle keyword.

Analisi dei competitor

Prima di andare avanti, bisogna conoscere i nostri rivali, cioè le pagine che, per le parole chiave individuate, sono già ben posizionate. In poche parole, si procede con una analisi dei competitor. L’obiettivo è comprendere quali sono le caratteristiche che permettono a quelle pagine di piazzarsi tra i primi risultati nella SERP.

Per scavalcare tali pagine occorre ottimizzare le nostre per determinate keyword e lavorare su diversi fronti: creare un blog che rafforzi il posizionamento delle keyword e scrivere articoli SEO Friendly, inserire il ristorante, negozio o altra attività in particolari directory, arricchire il sito web professionale usando in modo strategico le keyword e così via. Durante lo studio della concorrenza possono saltare fuori nuove parole chiave da inserire nel proprio elenco. Bisogna essere aperti e drizzare le antenne alla ricerca di qualsiasi spunto.

Alla fine di tutte le attività di ricerca si è pronti per costruire la strategia, ovvero programmare quando e come usare le keyword e inserirle all’interno del piano editoriale. Accanto a questa attività, è fondamentale inserire le parole anche in altri canali, come Google My Business. Per migliorare la visibilità online non bisogna mai trascurare l’usabilità di ogni pagina web, fattore che oggi influenza il ranking.

Vuoi creare una strategia di Local SEO davvero efficace per la tua impresa locale? Italiaonline mette a disposizione tutta la sua esperienza e competenza per far crescere la tua attività!

Dove appare il tuo sito?
Ottimizzalo in chiave SEO con i nostri esperti!
Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...