Home Page Business

Bando contributi della CCIA di Torino: come partecipare

La Camera di Commercio di Torino finanzia iniziative di promozione locale tramite contributi a fondo perduto: ecco i requisiti e tutti i dettagli del

DATA APERTURA dal 15 giu 2020 al 15 lug 2020
regione Piemonte

L’introduzione di nuove tecnologie, lo sviluppo di un’area di particolare interesse storico o lo sviluppo di iniziative di interesse collettivo possono avere ripercussioni positive, non solo sulla comunità, ma anche sul sistema economico di una città o una provincia. In quest’ottica, la Camera di Commercio di Torino promuove l’iniziativa “Contributi promozione economica” tramite cui intende finanziare iniziative di diverso tipo. Gli enti, le associazioni e le organizzazioni no profit interessate possono partecipare con progetti mirati alla valorizzazione della provincia torinese.

Scheda riassuntiva bando

  • Nome del bando: Contributi promozione economica
  • A chi è rivolto il bando: associazioni, enti, organizzazioni no profit
  • Fondi disponibili: 2 milioni di euro
  • Ente che eroga il finanziamento: Camera di Commercio di Torino
  • Le date da segnarsi sul calendario: Data inizio invio domande: 15 giugno 2020. Data fine invio domande: 15 luglio 2020

Obiettivo e fondo stanziato

L’obiettivo del bando è valorizzare il territorio di Torino e provincia attraverso iniziative di diverso tipo, che abbiano ricadute positive sul sistema economico provinciale. A tal fine, la Camera di Commercio di Torino intende intercettare e finanziare progetti ritenuti meritevoli, cioè quelli che riescono a donare valore a specifici spazi della provincia apportando ricchezza e competitività. Per finanziare le attività è stato stanziato un fondo di 2 milioni di euro.

Soggetti interessati

Possono partecipare al bando le associazioni, le fondazioni, gli enti pubblici, i comitati, le Università e i centri di ricerca, ma anche i consorzi, le agenzie formative e gli enti no profit.

Il soggetto richiedente non deve avere fine di lucro e non deve essere legato a sistema delle imprese. Ogni proposta dovrà essere coerente con il piano strategico pluriennale presentato dalla Camera di Commercio di Torino.

Contributo

I progetti verranno sostenuti tramite un contributo che coprirà fino al 50% delle spese sostenute. Per i contributi maggiori di 20 mila euro la Camera di Commercio effettuerà pagamenti frazionati in base all’avanzamento dei lavori del soggetto beneficiario.

Nel caso di progetti collaborativi, il contributo erogato a ciascuno non supererà il 50% delle spese sostenute da ognuno dei partecipanti.

Spese ammesse dal bando

I richiedenti possono partecipare proponendo un progetto di valorizzazione territoriale che preveda spese legate all’acquisto di beni e servizi. Sono compresi anche i costi interni riferiti all’iniziativa ammessa al contributo fino al 25% del totale. Per costi interni si intendono le spese legate al personale e quelle della struttura (come affitti e utenze). Tutte le spese dovranno essere dimostrate con apposita documentazione fiscale e tracciabile. Non sono ammissibili i compensi spettanti ai membri dell’esecutivo del soggetto beneficiario, ovvero presidente e consiglieri.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Termine di scadenza

Le domande possono essere presentate dal 15 giugno al 15 luglio 2020 entro le ore 12:15.

Procedure e invio domanda

Le domande di partecipazione, e tutti i documenti richiesti nel bando, devono essere consegnate alla Camera di Commercio di Torino: è possibile farlo in diverse modalità.

La documentazione si può consegnare a mano all’ufficio protocollo situato presso il Palazzo Birago, Via Carlo Alberto 16 – Torino. In alternativa si può inviare tramite raccomandata con ricevuta di ritorno oppure tramite PEC protocollo.generale@to.legalmail.camcom.it. Ad ogni modo, occorre collegarsi al sito della Camera di Commercio per scaricare il modulo di domanda. Questo dovrà essere compilato, firmato e corredato dagli allegati richiesti in ogni sua parte.

Controlli ed eventuale revoca contributi

Le domande pervenute verranno accolte e approvate tenendo conto dei seguenti criteri di selezione:

  • incidenza sul sistema socio-economico della provincia,
  • capacità di apportare innovazione e novità sul territorio,
  • capacità di coinvolgere più settori in modo originale e innovativo, anche tramite sperimentazioni,
  • presenza di collaborazioni con altri soggetti ed enti,
  • capacità di potenziare le competenze della comunità,
  • miglioramento e valorizzazione dell’immagine del territorio,
  • valore economico sociale,
  • promozione dell’imprenditorialità, anche a livello internazionale.

Le attività finanziate dovranno durare un massimo di 12 mesi, che possono essere prorogati a 18 previa autorizzazione della Camera di Commercio. Il soggetto beneficiario è tenuto a rendicontare le spese sostenute per realizzare l’iniziativa finanziata. La rendicontazione è necessaria per avere l’erogazione del contributo. I soggetti beneficiari ammessi che non si attengono alle disposizioni e obblighi del bando, che non realizzano i lavori secondo quanto scritto e deciso nel progetto, subiranno la revoca del contributo.

Per informazioni: mail, telefono, referente

Il bando e tutti gli allegati si possono consultare sul sito della Camera di Commercio di Torino.

Per informazioni è possibile contattare l’ufficio Sviluppo e Valorizzazione Filiere situato in via San Francesco da Paola 24, 10123 Torino. Nella pagina Contatti del sito web è possibile trovare i contatti (e-mail e telefono) in base al settore di riferimento.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...