Home Page Business

Web design trends: quali sono i 10 comandamenti del 2021?

Inclusivo, innovativo, eco-friendly, distintivo. Queste sono soltanto alcune definizioni dei web design trends 2021. Scopri cosa rende un sito coinvolgente per i visitatori e qualitativamente valido per i motori di ricerca.

Alt text

Ti domandi quali sono i trends del web design 2021? La domanda è pertinente se hai un sito web o se hai in programma di realizzarne uno nuovo. La scelta del design è un fattore rilevante per il gradimento del pubblico e per la user experience ed ha conseguenze sul ranking del motore di ricerca in relazione a funzionalità e usabilità. Se cerchi consigli e ispirazione continua a leggere.

Web design trends: le 4 parole chiave

Le regole del web design sono scolpite nella pietra e si riaffermano anche attraverso i cambiamenti portati dalle nuove tendenze nel settore. Eccole sintetizzate in 4 aggettivi:

  • Facile: l’utente deve essere al centro dei tuoi pensieri quando progetti un sito web, la user experience determina il successo della navigazione. L’usabilità, in tutte le sue numerose sfaccettature, è sempre di moda nel 2021 e lo sarà ancora per lungo tempo.
  • Gradevole: l’impatto estetico è un fattore che ricopre un’importanza non secondaria e che può distinguere il tuo sito da quello dei concorrenti e conferirgli un aspetto professionale e unico. Le tendenze del web design di quest’anno interpretano questo concetto intervenendo sulla grafica e sui colori.
  • Organizzato: le informazioni necessarie a far passare il tuo messaggio e pertinenti con i tuoi contenuti devono essere incluse in modo strutturato e logico, per rendere la navigazione piacevole e coinvolgente.
  • Responsive: indipendentemente da quale device l’utente usi – smartphone, tablet, PC – le pagine del sito dovranno caricarsi rapidamente e permettere una visualizzazione ottimale dei contenuti. Il responsive design, basato su una tecnologia flessibile, è anche nel 2021 in cima ai pensieri dei web designer.

Accanto a questi ‘punti cardinali’ emergono nuove parole e nuovi concetti, che delineano i cambiamenti nel settore del web design e dei quali parleremo in questo articolo. Ecco quindi che la tecnologia 3D è usata per rendere i progetti sul web più interattivi, aumentando gli stimoli sensoriali. Inoltre, le aziende si attrezzano per rispondere all’esigenza, diffusa fra gli utenti, di trovare anche sul web una presa di coscienza consapevole nei confronti dei temi urgenti, come il cambiamento climatico e la pandemia Covid-19. E, ancora, assistiamo ad una contrapposizione costruttiva fra le scuole di pensiero minimalista e massimalista.

Ma non anticipiamo troppo e vediamo nel dettaglio i 10 Web Design Trends da seguire con maggiore attenzione.

3D alla riscossa nelle tendenze del web design

Riuscire a spostare oggetti, o a cambiare prospettiva di visualizzazione, con il mouse o con il tocco delle dita, è la nuova tendenza del 3D nei siti web. Si va verso una sostituzione della tridimensionalità statica con una di tipo interattivo che permette agli utenti di interagire con i contenuti e non più soltanto di fruirne in modo passivo (vedi video 3D). In particolare per gli e-commerce realizzati con WordPress o altri CMS o a mano, questa tecnologia ha potenzialità importanti perché consente al cliente di visualizzare il prodotto da varie angolazioni quasi come se lo ispezionasse nel negozio fisico. Manca ancora il contatto tattile, ma chissà che non se ne riparli fra un po’ di tempo a proposito delle prossime tendenze nel web design…

Crea il tuo sito in autonomia!

Scopri come

Alla scoperta del web design neumorfico

Lo scopo dello scheumorfismo, o stile neumorfico, è quello di donare realismo ai siti web realizzati in CSS. Questa tendenza si afferma sulla falsariga del successo della tecnologia 3D fra i nuovi web design trends. Nello specifico, lavorando con l’ombreggiatura e con altre tecniche di chiaroscuro, i componenti dell’interfaccia assumono profondità e materialità sullo schermo. Un espediente utile quando si invita l’utente a cliccare, dandogli l’impressione di premere fisicamente il bottone o l’elemento evidenziato.

L’arte vettoriale: evergreen fra i web design trends

La grafica sviluppata utilizzando il formato SVG dei file è usata per rendere l’aspetto del sito unico e riconoscibile, senza sacrificare il tempo di caricamento della pagina, né la qualità delle immagini. Questa estrema versatilità, che consente di ridimensionare illustrazioni e immagini personalizzate e divertenti, è alla base di un successo pronosticabile come duraturo fra le tendenze del web design.

Il Dark Side conquista il cuore dei web designer

Hai già sentito parlare di Dark Mode, ovvero di modalità scura? Probabilmente sì dato che, sulla scia delle scelte dei grandi brand come Apple o Facebook, ha iniziato a prendere piede nelle impostazioni del design di siti e app. Lo sfondo bianco ha perciò trovato un valido concorrente nella modalità scura, della quale sono stati evidenziati i seguenti vantaggi pratici ed estetici:

  • permette di giocare con elementi creativi come luci/neon e con i colori pastello, rendendo più evidenti alcuni elementi del design;
  • conferisce eleganza al sito;
  • aumenta la durata della batteria del dispositivo mobile;
  • non affatica la vista, perché è minore l’esposizione alla luce blu.

Web design inclusivo: l’importanza di essere accessibile

Rendere il sito web utilizzabile dal maggior numero possibile di utenti è una priorità per chi si occupa di web design. Lo è perché l’accessibilità ai contenuti anche da parte delle persone disabili è sinonimo di una filosofia aziendale inclusiva, oltre che di un buon servizio offerto agli utenti. Contrasti netti su colori primari e testi grandi o ingrandibili, sono elementi di design che contribuiscono alla fruibilità facilitata dei contenuti. Lato back-end è essenziale lavorare sulla descrizione ALT delle immagini, perché non solo fornirà le informazioni a chi è affetto da disabilità visiva, ma aiuterà il motore di ricerca a indicizzare i contenuti pertinenti agli argomenti descritti.

Web design etico: la nuova frontiera

Lo abbiamo anticipato all’inizio di questa guida: sul web le persone cercano coscienza e consapevolezza anche in relazione a quelle che sono le urgenze a livello planetario. Entrare in contatto in modo empatico con i propri utenti passa anche da un utilizzo appropriato del web design. Come? Ad esempio evidenziando elementi visuali e contenuti interattivi che sottolineano l’impegno aziendale, o del professionista proprietario del sito web, nei confronti di tali tematiche.

Verso una user experience personalizzata

La user experience ottimizzata in generale, ormai non è più sufficiente. Fra le nuove tendenze del web design, infatti, si afferma il focus specifico sulle personas più che su un target astratto. Avere dei sistemi integrati per la profilazione permette di migliorare l’esperienza del singolo visitatore, che potrà visualizzare i contenuti affini alle proprie abitudini e ai propri interessi. L’interfaccia utente personalizzata è possibile grazie a strumenti come Matomo e Google Analytics che forniscono dati su come gli utenti interagiscono con i vari contenuti.

Lo scorrimento: infinita tendenza nel web design

Lo scorrimento infinito è la tecnica che permette all’utente che visita un sito di continuare a fruire dei contenuti senza dover cliccare, esattamente come succede quando navighiamo su Facebook o su Reddit e vediamo senza soluzione di continuità il feed di notizie.

Si tratta di una tecnica che è diventata di uso comune nei blog e nei siti che hanno una mole di informazioni così ampia da rendere meno efficace l’impaginazione ‘classica’ per pagine. L’abbinamento perfetto prevede che lo scorrimento infinito sia associato ad algoritmi di prefiltraggio, in grado di presentare in modo preminente i contenuti più rilevanti. Così facendo i gestori dei siti web non corrono il rischio di penalizzazioni da parte dei motori di ricerca.

Tendenze estreme: minimalismo o ‘massimalismo’?

Di quale scuola di pensiero sei? Hai sposato nella tua filosofia professionale il concetto di “Less is more”, o piuttosto preferisci massimizzare le tue idee e gridarle, per così dire, dalle pagine del tuo sito web? Ecco quali sono le caratteristiche delle due posizioni estreme dei nuovi web design trends.

Minimalismo nel web design

Lo stile minimale è sulla cresta dell’onda fra le tendenze del settore da oltre 10 anni. La sua applicazione si basa sul togliere tutto ciò che è considerato superfluo per dare evidenza agli elementi essenziali presentati in modo pulito su spazi vuoti e con una tavolozza di colori limitata. L’effetto finale è la funzionalità ottimale della user experience che produce nell’utente un’impressione positiva e il desiderio di reiterazione.

Quali sono gli elementi che contraddistinguono un web design minimalista? Il bianco e il nero senza dubbio, ma anche l’utilizzo di font puliti, di blocchi di colore ben definiti e, perché no?, di sfondi coraggiosi. È la combinazione equilibrata e sapiente di pochi, ma scelti, componenti che provocherà il cosiddetto ‘effetto Wow’ fra gli utenti.

‘Massimalismo’ nel web design

Fra le tendenze del web design 2021 c’è spazio anche per l’eccesso creativo. Ne è sicura Adi Huri, Product Marketing Lead presso Wix. Ecco il suo pensiero: “Don’t be afraid to add effects, videos, vector art, animations and unexpected layouts whenever you can. Use design to enhance the spots where you want the most attention on your website”. Il suggerimento è quello di non avere paura di osare, aggiungendo effetti, video, arte vettoriale, animazioni e layout non ordinari ogni qualvolta sia possibile.

In questa ottica, il design può essere utilizzato per rendere migliori le parti del sito web sulle quali si desidera attirare l’attenzione. La sfida di un design ‘massimalista’, che abbraccia la libertà di espressione anche a discapito dell’ordine, è quella di non disorientare l’utente, il quale può sentirsi piacevolmente sopraffatto dal senso di creatività, ma non deve mai perdere il filo della navigazione.

Caricamento contenuti...