Home Page Business

PMI siciliane, 200 milioni per i prestiti grazie all'accordo con la BEI

Alt text

Arriva una nuova misura di sostegno per le imprese siciliane. Grazie ad un accordo tra il Gruppo BEI e la BAPR (Banca Agricola Popolare di Ragusa) circa 2.000 piccole e medie imprese della regione potranno ottenere prestiti a tassi agevolati. Si tratta di una misura importante che permetterà alle aziende di avere la liquidità necessaria anche per superare la crisi sanitaria da Covid-19.

L’operazione fa parte della SME Initiative, un provvedimento a favore delle PMI promosso dall’Unione Europea, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico: mentre la prima mette a disposizione i Fondi Strutturali e Investimenti Europei (ESIF) il secondo si preoccupa di renderli utilizzabili e li orienta a iniziative specifiche. Ma all’interno del progetto rientrano anche altre risorse finanziarie come quelle destinate al progetto COSME Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-Sized Enterprises. Facendo la somma tra tutte le risorse messe a disposizione delle PMI si arriva quindi a 200 milioni di euro. Il progetto nasce quindi dall’unione di fondi nazionali e comunitari: questo tipo di iniziativa si chiama risk transfer.

SME Initiative: focus sulle PMI della Sicilia

Come accennato, un ruolo fondamentale nell’attuazione della misura viene riconosciuto al Gruppo BEI, organismo internazionale formato da BEI (Banca Europea per gli Investimenti) e FEI (Fondo europeo per gli investimenti). Quest’ultimo si focalizza nel sostegno alle Mid Cap, cioè le società a media capitalizzazione quotate in borsa.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Il programma SME Initiative verrà applicato su finanziamenti già avviati: l’intesa è stata avviata ufficialmente in questi giorni grazie alla firma di Arturo Schininà, Presidente del Consiglio di Amministrazione della BAPR e Alessandro Tappi, chief investment officer del FEI. Quest’ultimo ha dichiarato la sua soddisfazione confermando l’impegno a favore delle piccole e medie imprese, target dell’intera operazione: “Siamo contenti di firmare questo accordo con la Banca Agricola Popolare di Ragusa, un intermediario finanziario regionale impegnato nel sostegno alle PMI locali. L’operazione libererà una considerevole quantità di risorse dei Confidi, che saranno quindi disponibili per ulteriori prestiti a piccoli e medi imprenditori.”

Finanziamenti agevolati: 100 mila euro per ogni PMI

Anche Saverio Continella, Direttore generale di BAPR, ha speso parole importanti legate all’accordo: “Si riafferma il nostro impegno per il rilancio della crescita, dell’occupazione e dell’imprenditorialità in tutta la Sicilia proprio in un momento in cui vi è l’assoluta necessità di superare nel minor tempo possibile l’emergenza anche economica che segue la crisi sanitaria da Covid-19.

Ha quindi sottolineato che la collaborazione permetterà alla banca di avere rapporti sempre più stretti e stabili con le amministrazioni e altri istituti internazionali e ciò favorirà la crescita delle piccole e medie imprese del territorio. Infatti, grazie all’accordo la banca ragusana è pronta a concedere prestiti agevolati fino a 100 mila euro per ciascuna PMI siciliana per i prossimi tre anni.

Sbloccate anche le risorse dei Confidi

Questa operazione garantirà l’accesso immediato a ingenti risorse dei Confidi che saranno disponibili anche a concedere ulteriori prestiti alle PMI del territorio. Oltre alla Sicilia, l’operazione si focalizzerà sul sostegno economico delle regioni del Mezzogiorno: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Abruzzo, Molise e Sardegna. Le aziende di queste regioni verranno via via sostenute grazie a prestiti con tasso agevolato.

La Sicilia rappresenta quindi una delle regioni da cui parte il progetto ed è una delle prime a puntare sull’imprenditorialità: la nascita e crescita di nuove aziende avrà un impatto positivo anche sulla regione, dove si punta ad una crescita della competitività e dell’occupazione. L’obiettivo è anche quello di trasformare le imprese in punti di riferimento per la ripartenza dopo la crisi sanitaria Covid-19.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Tags:
Caricamento contenuti...