Pagamenti Digitali: qual è la migliore soluzione nel 2022

Nel 2022 i consumatori abbandonano sempre più i contanti per sperimentare e scegliere metodi di pagamenti innovativi: ecco le novità

Alt text

Negli ultimi anni, le modalità di pagamento usate dai consumatori sono profondamente mutate. Se fino a poco tempo fa, i contanti erano cruciali, oggi sono sempre meno diffusi e al loro posto si usano le carte o metodi innovativi contactless, come smartphone. Insomma, si prevede un futuro sempre più dinamico anche dal punto di vista degli acquisti. Ecco quali sono i principali punti che caratterizzeranno il mondo dei pagamenti nel 2022 secondo il Consumer Financial Protection Bureau e altre ricerche di settore.

Pagamenti cashless: le novità

I contanti stanno progressivamente diminuendo nei portafogli dei consumatori. Complici gli incentivi alla digitalizzazione dei pagamenti da parte del Governo, ma anche una direzione netta presa dal commercio in generale. I clienti sono sempre più abituati ad usare soluzioni cashless e quando è possibile acquistano online. Anche i venditori sono più predisposti a usare strumenti innovativi. Sicuramente la pandemia ha avuto un ruolo importante in questo contesto e ha aumentato la portata della rivoluzione dei pagamenti digitali. Nel 2022 arriveranno nuove soluzioni legate ai pagamenti rateizzati, così come nuovi sistemi legati ai trasferimenti rapidi di denaro da affidare a operatori storici, come Visa o sistemi innovativi come PayPal. Un’altra soluzione cashless in forte crescita sono le criptovalute, che secondo gli esperti usciranno presto dalla bolla per diffondersi come gli altri metodi di pagamento.

Pagamenti con carte e smartphone

A partire dal 1° gennaio 2022 il tetto massimo dei pagamenti in contanti si è ridotto da duemila a mille euro. Con questo provvedimento il Governo intende scoraggiare l’uso dei contanti, che sono ancora molto diffusi nel nostro Paese. Nel 2021 il 97% degli italiani li hanno usati come metodo di pagamento principale, ma con la pandemia il 47% ha usato altri metodi e ridotto l’utilizzo dei contanti.

I metodi cashless sono cresciuti nell’ultimo anno: la carta di debito è cresciuta del 32%, quelle prepagate del 31%, la carta di credito del 27%; il 25% degli italiani ha ammesso di usare in modo importante i pagamenti online e il 24% lo smartphone. Questo è ciò che emerge dall’indagine di Altroconsumo effettuata su un campione di persone tra i 25 e i 79 anni. Durante la pandemia, gli italiani si sono affidati sempre più alla moneta elettronica e hanno usato lo smartphone per fare acquisti sia nel punto vendita sia online. La ricerca rivela che si ha ancora molta paura dei pagamenti elettronici, considerati poco sicuri. Hanno paura perchè giudicano le transazioni online poco sicure, hanno paura di perdere i propri dati o di frodi. Fortunatamente ci sono delle vie d’uscita, come il sistema a doppia autenticazione dei pagamenti online che è entrato in vigore nel 2021 ed è apprezzato dall’80% del campione.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

BNPL: la nuova tendenza dei pagamenti digitali

BNPL è l’acronimo di Buy Now Pay Later ovvero la possibilità di acquistare un prodotto ma pagarlo dopo mesi tramite un finanziamento che viene caricato sulla carta di credito al momento dell’acquisto. Questa soluzione ha permesso a molti consumatori di fare compere durante l’emergenza sanitaria e si sta diffondendo rapidamente nel 2022. Permette di affrontare spese importanti e distribuirle in un periodo più lungo ma ben definito. Le transazioni effettuate con BNPL arriveranno a un valore di 995 miliardi di dollari entro il 2026 e nei prossimi mesi aumenteranno anche i servizi finanziari dedicati a questo tipo di soluzione. I prestiti verranno concessi anche sotto forma di criptovaluta. Naturalmente, con la diffusione di questi metodi si attende anche l’arrivo di una normativa più attenta a contrastare truffe e fenomeni illeciti. Nel frattempo, anche i piccoli venditori possono offrire questo servizio ai loro clienti, sia che abbiano dei punti vendita, sia che abbiano un e-commerce.

Insomma, i pagamenti innovativi, come quelli effettuati online nelle diverse piattaforme di vendita, si stanno diffondendo velocemente. I consumatori sono sempre più abituati a usare metodi innovativi e abbandonano in modo graduale il contante. Fortunatamente, gli e-commerce e le transazioni sono sistemi sempre più sicuri e molti imprenditori stanno investendo nelle piattaforme per trovare nuovi clienti ed espandere il proprio mercato di riferimento.

Chi vuole sfruttare questo trend e avviare un e-commerce può affidarsi a Italiaonline: i nostri esperti sono pronti ad ascoltare tutti gli imprenditori per sviluppare il migliore e-commerce per le loro esigenze, uno strumento capace di reperire clienti e generare guadagni.

Vuoi vendere online?
Crea il tuo e-commerce con i nostri esperti!

Scopri come

Caricamento contenuti...