Home Page Business

Nel 2020 le persone connesse a internet sono aumentate del 300%

Lo studio di Semrush rivela come si sono evolute le ricerche online dei consumatori durante e dopo il lockdown. Boom per le forniture da ufficio. Ecco i dati

Alt text

La pandemia, oltre a imporre un periodo di isolamento domestico, ha incentivato le persone a rimanere a casa e ridurre i contatti. Di conseguenza, molte di loro hanno optato per il digitale, usando sempre di più la rete per tenersi in contatto, lavorare o intrattenersi. In queste settimane, gli analisti stanno iniziando a rivelare i primi dati legati al rapporto lockdown e presenza online.

Uno degli studi è stato pubblicato da Semrush e prende in considerazione le ricerche online effettuate dagli utenti nell’ultimo anno: grazie alla piattaforma si è scoperto che la spesa di Google Ads è cresciuta del 359% da gennaio a settembre 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e del 78% tra maggio e agosto di quest’anno. Ciò significa che le persone ormai utilizzano gli strumenti tecnologici continuamente per reperire locali, aziende e qualsiasi tipo di informazione. In particolare si affidano ai motori di ricerca, come Google. Questi strumenti si rivelano così ricchi di opportunità per le aziende sempre a caccia di nuovi clienti, ma anche per chi desidera fidelizzare il target.

Ricerche online: boom per le forniture da ufficio

Lo stato di emergenza ha influenzato le abitudini di acquisto e la tipologia di merce acquistata. Sono sempre di più le ricerche online finalizzate a creare il proprio ufficio in casa, complice la massiccia diffusione dello smart working. Parliamo quindi di scrivanie, sedie ergonomiche, lampade da tavolo, fino agli accessori più disparati come calendari, penne e così via.

Aumentano anche le richieste relative ai personal computer, un prodotto che durante e dopo il lockdown è stato protagonista di un vero e proprio boom di acquisti. E in particolare si parla dei PC portatili.

In base ai dati del tool Semrush Traffic Analytics, da giugno a settembre, le ricerche degli articoli da ufficio sono aumentate del 177%. Il prodotto più cercato sono state le scrivanie, mentre il sito che è cresciuto di più è Mondoconvenienza.it (+214%).

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Le ricerche sono cambiate con la fine del lockdown

Invece, se in un primo periodo gli italiani erano interessati al giardinaggio e all’arredamento da giardino, ma con la fine del lockdown le ricerche di questi prodotti sono drasticamente calate: le persone inizialmente seguivano questo hobby casalingo, ma con la possibilità di uscire hanno speso molto meno tempo tra le mura domestiche e quindi sono aumentare anche le ricerche relative alle cose da fare fuori casa.

Fernando Angulo, responsabile comunicazione di Semrush ha messo in evidenza come le ricerche online siano perfettamente attinenti alle esigenze e alle priorità in continuo divenire dei consumatori:

“Le abitudini cambiano e, di conseguenza, mutano anche le esigenze e i comportamenti di acquisto. Durante il lockdown, la cura di giardini e balconi rappresentava una piccola evasione, e non ci ha affatto sorpreso il crescente interesse per queste attività da parte di gran parte della popolazione. Oggi le cose sono cambiate, siamo tornati ad una normalità diversa dal passato, ma che ci accompagnerà ancora per molto tempo”.

Quindi se alcune cose sono destinate a rimanere per lungo tempo, come lo smart working, altre cambiano e quindi bisogna controllare con attenzione tali dati per tenersi aggiornati e rispondere con un’offerta commerciale e con campagne di marketing attinenti e ben contestualizzate.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...