Home Page Business

Long Tail Keyword: ecco cosa sono le parole chiave a coda lunga

Le Long Tail Keyword stanno assumendo sempre più importanza. Ecco come sono e come usarle nel contenuto per permettere a quest'ultimo di posizionarsi.

Alt text

L’universo della SEO è un cosmo dinamico ed in costante evoluzione e le sue regole cambiano rapidamente portando alla nascita di migliori e più sofisticati sistemi di realizzazione di contenuti, al fine di un eccellente posizionamento sui motori di ricerca. Negli anni i motori di ricerca si sono raffinati molto, acquisendo la capacità di interpretare query complesse dando rilevanza al senso delle frasi ed al contesto in cui sono inserite le singole parole. Focalizzarsi su parole chiave secche molto ricercate e competitive non è più quindi l’unico obiettivo da perseguire in ottica ranking, poiché è cresciuta esponenzialmente la rilevanza delle cosiddette long tail keyword, con volumi di ricerca più modesti, ma molto più specifiche e potenzialmente interessanti per il proprio business.

Vediamo insieme più nel dettaglio cosa sono le parole chiave a coda lunga e perché sono importanti; scopriamo inoltre come utilizzarle in maniera corretta per aumentare il tasso di conversione di un sito web.

Aumenta la tua visibilità su Google
con campagne davvero ottimizzate

Scopri come

Cosa sono le long tail keyword?

La long tail keyword, sono letteralmente parole chiave a coda lunga. In ambito SEO sono così chiamate le keyword che si contrappongono alle più conosciute short tail keyword: mentre le prime sono poco specifiche ma molto ricercate sui motori di ricerca, e di conseguenza molto competitive in termini di posizionamento, le long tail keyword sono parole chiave poco ricercate ma molto specifiche ed in genere formate da più parole.

Il potere delle long tail keyword viene da concetti presi in prestito dalla statistica: seppur prese singolarmente queste non siano particolarmente performanti a livello di traffico, i risultati di tutte le long tail sommati insieme sono numericamente molto rilevanti e possono generare livelli di visite, posizionamento e conversioni superiore alle sorelle short tail.

Quali sono i vantaggi delle long tail keyword?

Il segreto dell’efficienza delle long tail keyword risiede nel concetto di nicchia di mercato: le long tail sono parole chiave mirate e strutturate, che hanno sì volumi di ricerca inferiori a quelle più generaliste, ma anche una bassa competitività e consentono di posizionare i propri contenuti più facilmente.

E’ quindi preferibile a volte essere i migliori di una nicchia piuttosto che posizionarsi discretamente in un settore di mercato molto ampio e competitivo, specialmente quando lo scopo di un contenuto è quello di vendere un prodotto o un servizio. Il traffico generato dalle long tail keyword è tendenzialmente un traffico di maggiore qualità, poiché le query di ricerca che sfrutta nascono da necessità d’acquisto già delineate: più un prodotto è specifico e studiato ad hoc per un target definito e più verrà facilmente percepito come unico.

In questo senso, spesso le long tail keyword ben studiate ed inserite in un piano editoriale sono capaci di generare ottimi risultati in termini di conversioni. Ciò dipende specialmente dal punto in cui un contenuto creato con questa logica si inserisce all’interno di un funnel di vendita: nel momento in cui un utente cerca sul web una parola chiave long tail è probabile che abbia già chiaro in mente cosa gli serve e che sia in una fase avanzata del suo viaggio verso l’acquisto finale.

Ha già superato infatti lo stadio iniziale di ricerca di informazioni supportata da keyword generiche, ed è arrivato ad una consapevolezza precisa di cosa esattamente vorrebbe acquistare online. Fornirgli proprio in quell’istante della consumer journey contenuti chiari e dettagliati, posizionati grazie a long tail keyword, che lo espongano al brand o al prodotto di cui egli necessita aumenta esponenzialmente le probabilità di convertirlo in un cliente vero e proprio.

Quali tool utilizzare per trovare long tail keyword appropriate?

Sono numerosi gli strumenti che permettono a SEO specialist e SEO copywriter di trovare le long tail keyword migliori per i contenuti da realizzare.

Tra i tool più utilizzati all’interno di un piano di long tail SEO ci si sono sicuramente il Keyword Planner di Google Ads, oppure tanti altri strumenti gratuiti o a pagamento (es. Ubersuggest, AnswerThePublic, SEMrush, SEOZoom e tanti altri ancora).

Conclusioni: best practice della long tail SEO

Utilizzare short tail o long tail dipende quindi molto dagli obiettivi di business e dalle intenzioni con le quali si dà vita ad un contenuto. Per la scrittura del testo vero e proprio valgono poi solite regole del buon SEO copywriting: tra di esse le principali sono tag title curati, meta description rilevante, tag heading pensati ad hoc, e soprattutto un focus su contenuti utili e fruibili, che siano il più possibile naturali e interessanti, e che rispondano con efficacia e fluidità alle reali esigenze della propria audience.

Tags:
Caricamento contenuti...