Indennità mille euro di Agosto: al via le domande

Lavoratori del turismo, stagionali, spettacolo e alcune categorie di professionisti autonomi da ora possono inviare l'istanza. Ecco le istruzioni

Alt text

Il Decreto Agosto è una delle misure approvate dal Governo al fine di arginare gli effetti negativi sull’economia provocati dall’emergenza sanitaria del Covid-19. Il provvedimento è stato approvato ad ottobre e prevede una serie di aiuti economici per le attività e i settori più colpiti, in particolare i lavoratori del turismo, stagionali e alcune categorie di liberi professionisti.

Tali categorie professionali hanno diritto a un rimborso di 1.000 euro e se hanno incassato le altre indennità grazie al Decreto Rilancio o al Cura Italia non dovranno impegnarsi per rifare domanda ma riceveranno direttamente sullo stesso conto corrente il bonus del DL Agosto. Chi invece non ha mai richiesto l’aiuto economico nei mesi precedenti deve seguire una procedura specifica: occorre presentare la domanda all’Inps, che ha rilasciato le linee guida nella circolare 120/2020.

Bonus DL Agosto: chi sono i beneficiari

Il Decreto Agosto prevede un’indennità per tutti i lavoratori che non percepiscono la Naspi, non abbiano un rapporto di lavoro dipendente e non siano titolari di pensione diretta. L’aiuto economico non concorre alla formazione del reddito e non dà diritto all’ottenimento dell’assegno famigliare.

Tale bonus spetta in particolare a tutti i lavoratori maggiormente danneggiati dalle restrizioni anti-contagio del Governo. Nello specifico, possono chiedere l’indennità i lavoratori stagionali del settore turistico che lavorano quindi nelle strutture alberghiere ma anche negli stabilimenti balneari e stabilimenti termali e che hanno cessato per cause indipendenti dalla loro volontà il rapporto lavorativo dal 1° gennaio 2019 al 17 marzo 2020.

Inoltre, l’indennità viene concessa ai dipendenti stagionali di settori diversi dai precedenti che hanno terminato in modo involontario un rapporto lavorativo tra gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, il cui contratto di lavoro è stato di almeno 30 giorni nello stesso periodo. Sono inclusi i dipendenti a tempo indeterminato nel settore turistico e negli stabilimenti termali, ma anche i lavoratori intermittenti che hanno svolto il proprio lavoro per almeno 30 giorni da gennaio 2019 al 17 marzo 2020.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Sono ammessi all’indennizzo i lavoratori autonomi senza Partita IVA che non hanno altri strumenti previdenziali obbligatori attivi e che tra il 1° gennaio 2019 e il 29 febbraio 2020 hanno avuto contratti di lavoro occasionali. Il DL Agosto include anche i lavoratori del settore vendite a domicilio con reddito del 2019 maggiore di 5000 euro, titolari di Partita IVA e iscritti alla Gestione Separata dell’INPS. Infine, possono richiedere il bonus i lavoratori marittimi e i lavoratori iscritti al Fondo Pensioni Lavoratori dello Spettacolo.

Chi appartiene ad una delle sopraccitate categorie, può da subito fare domanda per ottenere l’aiuto economico. Vediamo in cosa consiste.

Indennità DL Agosto: come fare domanda

La domanda deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica attraverso il portale dell’INPS. Occorre quindi avere a disposizione il PIN o un altro sistema d’accesso per accedere alla propria area privata e da lì seguire la procedura per l’indennità 600/1000 euro.

In alternativa, è possibile contattare il Contact Center al numero verde dell’Inps 803 164 da telefono fisso oppure da mobile il numero 06164164. In questo caso la procedura verrà eseguita con l’aiuto di un assistente. Infine, è possibile recarsi ad uno dei tanti enti di patronato diffusi in tutta Italia, previo appuntamento.

Guadagna tempo e clienti
con l’offerta digitale di Italiaonline

Scopri come

Caricamento contenuti...