Home Page Business

Incentivi per PMI: tre bandi al via

Al via tre bandi pensati per la ripartenza delle pmi e startup italiane: ecco in cosa consistono e come partecipare

Alt text

Dopo la crisi causata dalla pandemia, le aziende sono chiamate a reagire e ripartire, recuperando il tempo perduto. Stato Italiano ed enti territoriali si stanno impegnando affinchè la ripresa sia veloce: stanno, infatti, stanziando fondi dedicati a startup, pmi e professionisti di ogni settore. In particolare, sono in partenza tre nuovi bandi promossi dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) rivolti rispettivamente alle startup, alle aziende che operano nel settore dell’intrattenimento e le imprese dell’area di Marcianise, in provincia di Caserta. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche di ogni bando e come partecipare.

Incentivo Smart Money per startup: come funziona

Il primo bando proposto dal MISE è Smart Money. Si tratta di un’iniziativa mirata a sostenere la crescita delle startup italiane e il rafforzamento dell’ecosistema innovativo del nostro Paese. in particolare propone un contributo a fondo perduto pari all’80% della spesa sostenuta per l’acquisto di percorsi forniti da acceleratori, incubatori, business angel, innovation hub, investitori e altri soggetti. Il limite massimo è di 10 mila euro per ogni startup beneficiaria.

Possono partecipare le startup, regolarmente iscritte alla sezione speciale del Registro Delle Imprese, che si trovano nelle prime fasi di vita. La sede legale e operativa deve essere il territorio italiano. Le domande possono essere presentate dalle ore 12:00 del 24 giugno 2021, tramite il sito web di Invitalia.

Fondo per l’intrattenimento digitale: come funziona

Si chiama “First Playable Fund” il fondo da 4 milioni di euro istituito dal MISE. Il bando nasce per sostenere l’industria italiana dell’intrattenimento digitale. In particolare si accoglieranno tutti i progetti caratterizzati da idea e pre-produzione di un prototipo di un videogioco destinato al commercio. Le imprese beneficiarie avranno un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa sostenuta, riconosciuto ai sensi del regolamento europeo “de minimis”. Le domande di partecipazione possono essere inviate dalle ore 12:00 del 30 giugno, esclusivamente online attraverso la piattaforma di Invitalia.

Sostegni per l’area di crisi industriale di Marcianise

Il bando 2021 nasce da un precedente accordo sottoscritto il 21 dicembre 2017 tra il Ministero dello sviluppo economico, la Regione Campania e Invitalia. L’accordo mira al rilancio delle attività imprenditoriali e la tutela dei posti di lavoro nell’area di crisi industriale di Marcianise, territorio che necessità di aiuti e incentivi per rinascita e sviluppo. Le risorse ammontano a 17,68 milioni di euro e aiuteranno le aziende del territorio campano a crescere. Chi è interessato può inoltrare la domanda dal 5 luglio al 5 ottobre 2021, tramite il form apposito nel sito di Invitalia.

Queste iniziative sono fondamentali per la ripartenza dell’Italia. Vuoi anche tu riorganizzarti al meglio dopo la pandemia? Allora il nostro consiglio è quello di aggiornare il numero di telefono, gli orari e tutti i contatti presso i canali online in cui sei presente, da Google My Business a Facebook: lo puoi fare in modo sempre e veloce con il tool sviluppato da Italiaonline: cura la tua Presenza online!

Gestisci la tua Presenza Online?
su motori di ricerca, siti e social da un unico punto

Scopri come

Caricamento contenuti...